Nuotare incinta, i benefici della piscina per mamma e bambino.

Nuotare incinta fa bene a te e al bambino

Nuotare incinta è un bene? Dolori e fastidi sono la norma quando si è incinta. Il corpo subisce grandi cambiamenti durante quei nove mesi. Molti di questi non sono piacevolissimi. Una delle prime cose che le future mamme si chiedono è se sia accettabile, vantaggioso, nuotare quando si è incinta.

La buona notizia è che puoi nuotare quando sei incinta e, nella maggior parte dei casi, senza troppe preoccupazioni.

Ma ci sono situazioni in cui nuotare quando si aspetta un figlio non è la migliore delle idee.

Quando non è una buona idea nuotare incinta

Nuotare incinta

Rilassarsi senza peso!

Ci sono momenti in cui vuoi nuotare ed è un’ottima idea ed altri momenti in cui proprio non è il caso. Al verificarsi delle seguenti situazioni sarebbe bene evitare il nuoto e la piscina:

  • A rischio: se la tua è una gravidanza a rischio potrebbe essere una buona idea evitare la piscina e il nuoto. L’esercizio fisico potrebbe non essere una buona idea per il bambino. Consulta sempre il tuo medico prima di iniziare qualsiasi attività affaticante, incluso il nuoto, se la tua è una gravidanza a rischio.
  • Temperature sballate: l’essere incinta richiede una temperatura specifica dell’acqua. Non dovresti nuotare in acque troppo fredde o troppo calde. Se sai che la tua piscina ha sbalzi di temperatura dell’acqua o temperature troppo rigide, evita di andare a nuotare quando sei incinta.

Questi sono i due principali scenari in cui non si dovrebbe nuotare se si è incinta. Un’altra preoccupazione potrebbe essere il cloro MA solo se lo shock della vasca è stato fatto in maniera sbagliata. Cosa che di norma non succede. Se i livelli di cloro non sono alti ma sufficienti e ben dosati, nuotare è sicuro.

Se hai patologie cardiache è meglio che consulti un medico prima di andare a nuotare quando sei incinta.

nuotare incinta

Rilassa e lavora i muscoli.

I benefici del nuotare quando si è incinta

La buona notizia è che i benefici del nuoto possono essere numerosi per chi è incinta.

1. L’acqua rilassa i muscoli

In acqua si galleggia e tu pesi un decimo di quello che pesi sulla terraferma. Questo scarica la pressione dagli arti inferiori e superiori. Potrai così allungare braccia e gambe e alleviare la tensione muscolare. È molto rilassante e un poco di esercizio farà bene a te e al bambino.

2. L’acqua mitiga i gonfiori

Piedi e caviglie tendono a gonfiarsi quando si è incinta. È la famosa ritenzione idrica. Quando nuoti con gli arti in immersione i liquidi vengono di nuovo spinti verso i reni e poi via con la pipì.

Nuotare migliora ovviamente anche la circolazione sanguigna del corpo. Tutto questo permette ai tuoi piedi e caviglie di eliminare la maggior parte dei fluidi ritenuti. Questo ti farà sentire subito a tuo agio!

3. Nuotare è un ottimo esercizio

Esercitarsi quando si è incinta rende più facile eliminare successivamente i chili messi su con la gravidanza.

Quando nuoti migliori anche la tonicità muscolare e allevi articolazioni e legamenti da stress e dolori.

Un esercizio fisico come il nuoto ti aiuterà ad evitare infortuni, migliorare il sonno e bruciare calorie, tutto allo stesso tempo!

Certo non vorrai esaurirti di fatica, ma per avere tutti questi benefici ti basta anche dalla mezz’ora all’ora di nuoto almeno 3 volte la settimana.

nuotare incinta

Meno dolori!

Ultimo ma non meno importante, l’esercizio fisico migliorerà il travaglio rendendoti tutto un poco più facile. Il migliorato tono muscolare sarà una manna al momento di far uscire il bambino.

4. Il nuoto riduce i dolori

Dolori e fastidi diventano la norma quando sei incinta. La maggioranza delle donne che nuota durante la gravidanza dice che questi dolori si attenuano parecchio.

Rilassare i muscoli permette di scacciare la tensione, lo stress e di conseguenza l’ansia. Nel contempo, rafforzare i muscoli riduce la pressione su ginocchia, fianchi e altre articolazioni – un altro bel beneficio!

Le donne che hanno vampate durante la gravidanza sostengono che l’acqua le aiuti a regolare la temperatura corporea. Senza dimenticarsi che il nuoto un po’ ti darà quella sensazione di rilassata spossatezza che è l’ideale per un ottimo sonno.

Consigli per nuotare incinta divisi per trimestre

Ecco i consigli divisi per trimestre su come gestire la tua attività in piscina:

  • Primo trimestre: Durante il primo trimestre è consigliabile nuotare 30 minuti al giorno. Potrai così migliorare la forza e rendere più facile l’attività che ti aspetta nel secondo trimestre.
  • Secondo trimestre: Questo è il trimestre in cui di solito le mamme decidono, imprudentemente, di smettere col nuoto. Aggiungi il nuoto a Dorso e assicurati di avere un costume nuoto premaman in modo da essere a tuo agio in acqua.
  • Terzo trimestre: Sarai parecchio tesa, indolenzita e irritabile durante il terzo trimestre. Il consiglio è quello di diminuire le vasche a Rana per allungare i muscoli, ridurre il carico sulla schiena e evitare dolori cervicali. Evita, invece, del tutto il dorso.

Il tuo corpo è più fragile quando sei incinta, ecco a cosa devi fare attenzione. Se ti senti una di queste cose dovresti smettere di nuotare:

  • Vertigini o giramenti di testa
  • Dolore
  • Sanguinamenti vaginali
  • Perdita di fluidi
  • Respiro corto
  • Palpitazioni

Se sperimentate una di queste sensazioni dovreste interrompere la nuotata e consultare un medico. Potrete sempre optare per un’attività sportiva dolce come lo Yoga o simili.

Nonostante quest’ultimo avviso, per la maggior parte delle donne incinta nuotare è un toccasana meno nocivo di tanti altri sport.

L’articolo originale lo trovi qui.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento