La storia del nuoto – il XIX secolo

Nell’800 gli inglesi erano considerati i migliori nuotatori del mondo.Dopo l’epoca elisabettiana (1558-1625; in cui il modello di stile erano i movimenti del cane che nuotava) furono i movimenti della rana ad essere presi come esempio di nuotata perfetta. Il culto per lo stile a rana considerato anche esteticamente più valido, durò fino alla fine del… Continua a leggere

Il nuoto alle Olimpiadi – Stoccolma 1912

A Stoccolma lo spirito olimpico riconobbe, finalmente, se stesso: a dominare in maniera predominante, se non esclusiva, fu per la prima volta l’aspetto agonistico e l’interesse non fu deviato, più o meno artatamente, da richiami e motivazioni estranee (Jean Meynaud, nel suo SPORT et POLITIQUE -Parigi 1966- rilevando come “i paesi organizzatori… Continua a leggere

La storia del nuoto – l’età moderna, il nuoto comincia a pervadere la società

Nel 1603 la prima organizzazione nazionale di nuoto nacque in Giappone. L’imperatore Go Yozei dichiarò che ai bambini poteva essere insegnato il nuoto. Nel 1612 l’eccessiva passione per il nuoto causò la morte del principe di Galles che si buttava la sera dopo cena a stomaco troppo pieno nel Tamigi.… Continua a leggere

La storia del nuoto – il medioevo, secoli bui anche per i nuotatori

Dopo la caduta di Roma l’acqua a poco a poco perse il suo fascino lungi dall’essere ritenuta “chiara, limpida preziosa, desiderabile”, i suoi effetti cominciarono a venir considerati dannosi per la salute e la sua influenza diabolica piuttosto che divina, terreno di coltura di ratti, fonte di pestilenze e malattie.… Continua a leggere

Il nuoto alle Olimpiadi – Londra 1908

Londra si preparò in fretta e bene.  Lo stadio per le gare di atletica, la pista ciclistica, la piscina e il podio per la lotta erano stati concentrati in un unico complesso, capace di 70.000 spettatori.  La partecipazione fu altissima tanto che alla cerimonia di chiusura pare si contassero 100.000 spettatori. Nel nuoto,… Continua a leggere

Il nuoto alle Olimpiadi – Saint Louis 1904

Nel 1904 le Olimpiadi si spostano negli Stati Uniti. Su di esse grava l’ipoteca delle esposizioni.  L’olimpismo è ancora troppo debole, per ammissione del suo stesso creatore, troppo scarsa la sua risonanza per pretendere una sua autonomia.Atene aveva un po’ illuso. Tutta la resistenza di De Coubertin non può impedire il nuovo connubio. La… Continua a leggere

La storia del nuoto – i romani, i primi a mettere la doccia in piscina!

La parola Piscina ha origini romane: dal “latino PISICNA, da PISCES, pesce, vivaio di pesci e poi gran bagno per nuotare allo scoperto”. Nella società romana guerresca le prodezze acquatiche erano tenute in gran considerazione, sull’esempio dell’impresa di Orazio Coclite, che dal ponte strenuamente difeso aveva guadagnato la riva a nuoto. In… Continua a leggere

Il nuoto alle Olimpiadi – Parigi 1900

Nella Parigi del 1900 le gare disputate furono 200 metri Stile Libero e 200 metri Dorso. Le varie competizioni erano disseminate qua e là in impianti di fortuna; per il nuoto era stato recintato un tratto della Senna e si gareggiava in favor di corrente…. L’australiano Frederick Lane vinse i 200… Continua a leggere

La storia del nuoto – in Grecia

I Greci non includevano il nuoto negli antichi giochi olimpici. Le terme venivano considerate una parte accessoria delle palestre (mentre a Roma era esattamente il contrario). I popolo della Grecia riteneva che anche la sola vista o lo scrosciare dell’acqua avesse proprietà benefiche, donando salute e vigore, ma era per… Continua a leggere

La storia del nuoto – come tutto è “iniziato”?

Come il saltare il camminare e il correre, anche il nuoto deve avere origini antichissime, costituendo una delle attività spontanee dell’uomo primitivo. La costrizione ad adattarsi all’ambiente di vita per procurarsi mezzi di sussistenza o per sfuggire alle insidie hanno sicuramente portato l’uomo a cercare di muoversi anche nell’acqua, dove sicuramente egli si… Continua a leggere

Buon 65esimo Compleanno Mark Spitz, geniale inventore della beffa dei baffi!

Il tempo vola, ma non così rapidamente da battere i tempi di un uomo nato 65 anni fa, il 10 febbraio: Mark Spitz , quello delle sette medaglie d’oro, tutte vinte con record del mondo, ai Giochi Olimpici del 1972 a Monaco di Baviera . Fino all’arrivo di Michael Phelps con i suoi otto ori a Pechino 2008, Spitz era considerato l’indiscusso ‘più grande’ nuotatore della… Continua a leggere

Chi era Esther Williams

Esther Williams è morta la settimana scorsa all’età di 91 anni. Please upgrade your browser A 15 anni aveva vinto tutte le gare disputate in California nei 100 metri stile libero femminili!!! La seconda guerra mondiale bloccò i suoi sogni di gloria Olimpica. Era solita dire che la sua carriera… Continua a leggere

La battuta di gambe in immersione – Parte 1

Riportiamo alcune riflessioni, a nostro avviso molto interessanti, dell’allenatore Bob Gillett a proposito della battuta di gambe in immersione e del suo utilizzo in gara. Una filosofia alla base dei miei allenamenti Cercherò di condividere con voi due componenti importanti della mia filosofia di allenamento che ha influenzato il mio… Continua a leggere

Gary Hall Sr.: cos’è che fa volare Phelps?

Molti atleti che nuotano Farfalla non sono poi così belli da guardare, specialmente verso la fine della gara. Non è una coincidenza che alcuni dei più grandi delfinisti di tutti i tempi avessero anche uno stile elegante. Mark Spitz aveva una delle nuotate a Farfalla più belle di tutti i… Continua a leggere

1974 – Costumoni incollati addosso!!!

Il “Costumone adesivo” fu inventato nel 1970 in collaborazione con il marchioo dei cerotti tedesco “Hansaplast”. Questa azienda sviluppò una colla per il corpo che incollava letteralmente il costume al corpo del nuotatore per prevenire il passaggio di acqua tra costume e corpo del nuotatore. Christel Schulz, una delle nuotatrici… Continua a leggere

JASON LEZAK è alla sua quarta Olimpiade!!!!

Omaha, Nebraska – (2 luglio 2012) FINIS, leader mondiale in attrezzature da allenamento professionale per nuotatori utili a massimizzare il potenziale tecnico e di allenamento, si congratula con Jason Lezak che ce l’ha fatta a farsi includere anche quest’anno nel Team americano che andrà alle Olimpiadi di Londra 2012. Alle… Continua a leggere

Chi ci sarà alle olimpiadi? Atleti e Orari delle gare

Ecco la lista dei nuotatori che faranno parte del team italiano alle Olimpiadi di Londra 2012: Luca Marin Stefania Pirozzi Federica Pellegrini Diletta Carli Erika Ferraioli Alice Nesti Alice Mizzau Erica Buratto Martina De Memme Ilaria Bianchi Gregorio Paltrinieri Arianna Barbieri Sebastiano Ranfagni Alessia Filippi Mirco Di Tora Ilaria Bianchi… Continua a leggere

L’ULTIMA BRACCIATA di Francesco Zarzana – un doveroso omaggio ai caduti di Brema

Brema, 1966: la tragedia dimenticata della nazionale italiana di nuoto Brema, Germania, 28 gennaio 1966. Un aereo della Lufthansa con a bordo 46 passeggeri precipita in fase di atterraggio a causa delle pessime condizioni meteo. Sull’aereo volano sette atleti della Nazionale italiana di nuoto (il triestino Bruno Bianchi, il torinese Chiaffredo… Continua a leggere

Una delle nuotatrici più forti di tutti i tempi – Roma 1960

Ilse konrads dawn fraser olimpiadi nuoto

I Giochi di Roma del 1960 furono la “Sturm und Drang” del nuoto. Nel ’58 in Australia, la nuova mecca del nuoto, era scoppiata la “bomba” Konrads. Sono nati in Lettonia e sono venuti in Australia dopo la guerra; lei, Ilse, ha tredici anni e lui, John, ne ha quindici:… Continua a leggere

Arrivano gli australiani – Melbourne 1956

Helsinki aveva segnato il trionfo della preparazione, dell’allenamento, dei metodi scientifici. Lo sport per tradursi in prestazioni di eccellenza doveva diventare una scienza. La biologia, la fisiologia, la chimica, la dietetica, le leggi dell’ereditarietà, la fisica, la psicologia, l’etnologia, tutto veniva mobilitato per penetrare a fondo nel fenomeno dell’uomo che… Continua a leggere

La prima volta della Russia… e di Bud Spencer!!! – Helsinki 1952

A dispetto delle intenzioni e delle proclamazioni ufficiali e, aggiungerei, alla faccia di De Coubertin, le olimpiadi stanno diventando sempre più un campo di scontri in cui, sconfessato ed esorcizzato, lo spirito nazionalistico ha gran parte. E se proprio a Helsinki se ne parla è perchè proprio adesso nel 1952… Continua a leggere

Il nuoto senza i giapponesi – Londra 1948

Nel nuoto maschile gli Stati Uniti conquistano tutte le medaglie d’oro e 4 su 6 di quelle d’argento: la loro è un’apoteosi, ma il mancato confronto coi nipponici impedisce la piena euforia. Bob Kiphuth, per l’ultima volta alla guida dello squadrone americano, ha fallito per sempre la sua personale vendetta.… Continua a leggere

Le Olimpiadi del Reich – Berlino 1936

Olimpiadi nuoto 1936 Berlino

Berlino nel 1936. L’olimpiade che ha fatto più parlare di sé. L’olimpiade hitleriana. Ordine, grandiosità, razzismo, svastiche e aquila su tutta Berlino. Leni Riefenstahl, una regista tedesca, ne trasse un film (in realtà una composizione artistica dei filmati delle varie gare – Olympia, uscito nel 1938. E’ in questa edizione… Continua a leggere

Atmosfera di festa nel nuoto – Los Angeles 1932

Los Angeles nel 1932, ovvero le olimpiadi in technicolor, negli anni dopo l’avvento del film sonoro. Un atmosfera di festoso stordimento sostituì l’ascetismo olimpico. Se non fosse per Clarence Crabbe (vincitore nei 400 stile libero), le vittorie giapponesi non avrebbero soluzione di continuità. Clarence Crabbe sostituì Weissmuller non solo nel… Continua a leggere

Arriva Weissmuller, il primo che andò sotto al minuto – Parigi 1924

E’ questo l’anno in cui è venuto dagli Stati Uniti Johnny Weissmuller, il ragazzino che il grasso Johnny Bacharach dall’occhio infallibile ha preso con se nell’Illinois Athletic Club e ha lanciato a soli 16 anni nei campionati americani. Adesso gli anni sono venti e Weissmuller non ha più rivali nelle… Continua a leggere

I record di Duke Paoa Kahanamoku – Anversa 1920

Dopo i terribili anni della prima guerra mondiale (infatti nel 1916 non si disputò nessuna olimpiade) si arriva al 1920 ad Anversa. E’ in questa edizione dei giochi che viene introdotto il “giuramento dell’atleta“; letto da un atleta in rappresentanza di tutti gli altri, il giuramento promette sportività, onestà e… Continua a leggere

Il trionfo dello Spirito Olimpico – Stoccolma 1912

A Stoccolma lo spirito olimpico riconobbe se stesso: a dominare in maniera predominante, se non esclusiva, fu per la prima volta l’aspetto agonistico e l’interesse non fu deviato, più o meno artatamente, da richiami e motivazioni estranee. Jean Meynaud, nel suo SPORT et POLITIQUE (Parigi 1966) rilevando come “i paesi… Continua a leggere

Si nuota senza pedane di partenza – Saint Louis 1904

Nel 1904 le Olimpiadi si spostano negli Stati Uniti. Su di esse grava l’ipoteca delle esposizioni. L’olimpismo  è ancora troppo debole, per ammissione del suo stesso creatore, troppo scarsa la sua risonanza per pretendere una sua autonomia. Atene aveva un pò illuso. Tutta la resistenza di de Coubertin non può… Continua a leggere

Gare di nuoto disputate nella Senna – PARIGI 1900

Nella Parigi del 1900 le gare disputate furono 200 metri STILE LIBERO e 200 metri DORSO. Le varie competizioni erano disseminate qua e là in impianti di fortuna; per il nuoto era stato recintato un tratto della Senna e si gareggiava in favor di corrente…. L’australiano Frederick Lane vinse i… Continua a leggere