5 Curiosità Sul Nuoto

curiosità sul nuoto

5 Curiosità Sul Nuoto

Si stima che negli Stati Uniti ci siano circa 91 milioni di persone che nuotano con una certa costanza, che sia in piscina, lago o mare. Per l’Italia i dati del  2016 dicono che

Sono 4.169.000, fra agonisti e amatori, coloro che si cimentano in vasca (con una prevalenza delle donne – 52% – e dei giovanissimi fra i 3 e i 10 anni – 24%), contro i 3.952.000 calciatori.

Il nuoto è una pratica sportiva divertente, apprezzabile a qualsiasi età e remunerativa in termini di benessere psicofisico. Che tu sia un Master dipendente dalle competizioni o un amatore delle nuotate al lago o di fondo in acque libere, siamo sicuri che apprezzi le sensazioni di vita, benessere e relax che il nuoto ti offre.

Ecco 5 curiosità sul nuoto che forse non sapevi.

1) Il nuoto è sport Olimpico dal 1896 (prima Olimpiade moderna!)

Il nuoto fu inserito nelle prima Olimpiadi moderne, oltre un secolo fa, nel 1896. A quel tempo c’erano solo 13 partecipanti a rappresentare ben 4 nazioni – Ungheria, Grecia, Austria e Stati Uniti. Gli atleti si sfidarono nei 100 m, 500 m, 1200 metri Stile Libero.

2) Chi nuota si depila per essere più idrodinamico

Nel nuoto agonistico frazioni di secondo possono significare la differenza tra sconfitta e vittoria. Per questo è importante per i nuotatori eliminare qualsiasi fonte di attrito sia nella tecnica della nuotata che dal proprio corpo!

Per questo vedrai moltissimi nuotatori completamente depilati e calvi (anche se per i capelli la cuffia nuoto in silicone può sopperire all’idrodinamicità). Può sembrare assurdo ma l’essere depilati è un vantaggio in gara, sebbene esile.

3) Nuotare fa bene alle articolazioni

La maggior parte degli sport sono traumatici per le articolazioni e per la schiena. Running, pallacanestro, kickboxing e body building, ad esempio, caricano di altissime pressioni e stress le ossa e le articolazioni.

Questo, alla lunga, può portare a infiammazioni e infortuni quando non ad artriti e altre forme di limitata mobilità. Grazie all’acqua il nuoto elimina la maggior parte del carico sulle articolazioni, il che lo rende uno degli sport più sicuri di sempre (se sai nuotare!).

4) Nuotare può renderti felice

È scientificamente provato che nuotare allevia lo stress e rende più allegri. Come può essere? È tutto legato alla produzione di una simpatica sostanza chimica nota come ENDORFINA.

Quando nuoti il tuo organismo produce una maggior quantità di questa sostanza; il che ti rende più felice e meno stressato.

5) C’è un libro che raccoglie leggende, storie, bizzarrie e aneddoti sul nuoto

Il libro “L’ombra del massaggiatore nero” pubblicato da Adelphi raccoglie moltissimi aneddoti e curiosità sulla storia del nuoto. È scorrevole come una fiaba stralunata. In questo libro scoprirete cose sul nuoto che davvero non vi immaginereste mai.

Ad esempio in inglese l’avverbio swimmingly implica mancanza di difficoltà, successo senza intoppi. E nel 1800 i nuotatori si sentivano dei paria, degli eletti in esilio, emarginati. Molto spesso nuotando, troviamo scritto nei testi dell’epoca, “provavano uno stato di felice esuberanza, l’espansione del tempo, la beatitudine del reietto…” proprio come succede a me! 🙂

 

Lascia un commento