Remate Nuoto, Ecco Cosa Sono e Come Allenarle al Meglio

remate nuoto un esercizioRemate Nuoto, ecco cosa sono e come allenarle al meglio

Le remate nuoto sono un esercizio che serve ad allenare molte caratteristiche del tuo stile, migliorandole: sensibilità all’acqua, forza, spinta e posizione corretta di braccia e mani.

Quindi se stai cercando qualcosa per rinforzare gli avambracci, sopratutto se sei un ranista, ecco un esercizio veloce che migliorerà il tuo modo di nuotare più di quanto pensi.

Perché migliorare con le remate nuoto?

Mantenere una linea solida e costante dal gomito alla punta della mano per tutta la gara (o per tutto l’allenamento) richiede forza nelle mani e negli avambracci Ma ti fa andare più veloce. Vale la pena quindi inserire in allenamento esercizi specifici come questo che, anche se sembra lavorino su un dettaglio, lavorano su molti aspetti simultaneamente e hanno una resa enorme nei risultati.

Nel video puoi vedere l’esercizio fatto solo per un breve tratto ma dovrai farlo almeno per 3 o 4 ripetute di 25 metri consecutivi.

Come eseguire l’esercizio Remate Nuoto

  1. La cosa migliore è avere sempre pronte un paio di palette già senza elastico (io ad esempio trovo ottime le palette nuoto Swimpower) nella sacca a rete per i tuoi attrezzi da allenamento. In questo modo non dovrai stare a togliere e rimettere gli elastici tutte le volte. Puoi anche girare sottosopra le palette ma a volte la presenza dell’elastico può peggiorare leggermente l’esecuzione di questo esercizio.
  2. Tieni presente che, come vedi nel video, per eseguire un esercizio completo dovrai eseguire le remate sia in avanti che all’indietro.
  3. Quando vai all’indietro i piedi potrebbero affondare troppo, la soluzione è posizionare un pull buoy sulle caviglie. Puoi utilizzare un pull buoy tipo CORE oppure un normale pull boy e un elastico per tenerlo ben fermo sulkle caviglie e non doverti preoccupare d’altro se non dell’esercizio.
  4. Ricorda di remare tenendo le mani ALTE durante tutto l’esercizio, sia in una direzione che nell’altra.

Eseguire nel migliore dei modi l’esercizio

È qui che arriva il bello. Inizia in una direzione, ad esempio remando in avanti, arrivato a un certo punto della vasca (che sarà indicato da qualcosa sul fondo o da una tavoletta sul bordo vasca) dovrai invertire la direzione. Da avanti a retromarcia, soltanto con il movimento di remata di mani e avambracci.

Non ti ci vorrà molto a capire che cambiare direzione in acqua quando ci si muove in questo modo è molto difficile. E più vai veloce più è complicato. Che aspetti? Provaci.

Quali attrezzi potenziano e allenano al meglio le remate nuoto

Ecco alcuni degli attrezzi che possono aiutarti ad eseguire al meglio l’esercizio delle remate nuoto. Cominciamo con quelli a cui abbiamo già accennato.

Le palette Swimpower private dell’elastico, grazie alla loro superficie completamente piatta sono, a mio avviso, le migliori per un esercizio del genere.

Il pull buoy classico con l’elastico alle caviglie o il Core (o Axis che è disponibile addirittura in due taglie) direttamente agganciato alle caviglie? A te la scelta

Un consiglio che vale per tutte le attività relative al nuoto invece è sulla sacca traspirante. Quando hai attrezzi che usi per allenarti, per evitare che riponendoli in uno zaino si inumidisca anche tutto il resto degli oggetti contenuti in esso, è bene utilizzare una sacca a rete. È molto pratica e comoda, basti dire che la usano praticamente tutti gli agonisti. Meno attrezzi smarriti, questo è sicuro.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento