Ultima Possibilità per il Pass Olimpico per 10 Nuotatori Irlandesi a Dublino

irlanda-qualificate-olimpiadi

Foto: Swim Ireland

Ultima Possibilità per il Pass Olimpico per 10 Nuotatori Irlandesi a Dublino

Ben 10 nuotatori avranno la loro ultima possibilità di ottenere la qualificazione per le prossime Olimpiadi di quest’estate all’evento Swim Ireland Performance Meet, che avrà luogo dal 24 al 26 Giugno a Dublino. L’attenzione sarà puntata su quei 10 atleti che ai nazionali in Aprile erano andati molto vicini ai tempi di qualificazione ma senza riuscire a portarli a casa. Stavolta nuoteranno allo Sport Ireland National Aquatic Centre. Ecco chi sono:

fusion-palette-asimmetriche

Gli alteti che si giocheranno il tutto per tutto

I dieci, tra nuotatori e nuotatrici che si giocheranno il tutto per tutto sono:

  • Jack McMillan
  • Niamh Coyne
  • Nicholas Quinn
  • Eoin Corby
  • Danielle Hill
  • Brendan Hyland
  • Calum Bain
  • Conor Ferguson
  • Jordan Sloan
  • Finn McGeever

Quattro di questi hanno già “prenotato” il loro posto ai Giochi di Tokyo quando, ai nazionali irlandesi di Aprile, avevano infranto ben 12 record nazionali. Di questi ben 4 da Danielle Hill. Il quartetto che già ha il posto sull’aereo per Tokyo è composto da Darragh Greene (100/200 Rana), Shane Ryan (100 Dorso), Daniel Wiffen (800 Stile) e Mona McSharry (100 Rana). C’è anche la possibilità che almeno una staffetta riesca a qualificarsi e rientrare nella classifica finale Olimpica che verrà pubblicata da FINA il 4 Giugno.

migliori palette nuoto di sempre

Il direttore della federazione nazionale nuoto irlandese Swim Ireland

Il direttore di Swim Ireland Jon Rudd, dice: “Quando è stata riorganizzata la procedura di qualificazione per le Olimpiadi del 2021, a causa della pandemia COVID-19, abbiamo deciso che gli atleti entro l’1,5% di uno standard di qualificazione Olimpica avrebbero viaggiato in Europa. Lo scopo? Trovare un evento che si svolgesse in Giugno, nel corso del quale tentare di qualificarsi a Tokyo”.

“Alla fine, per come stanno andando le cose, abbiamo deciso che la cosa più sicura è farlo sul suolo nazionale. Abbiamo così dato un’ulteriore possibilità di qualificazione senza la necessità di viaggi internazionali”.

You may also like