Gli occhialini possono essere connessi all’insorgere di glaucoma?

    Si legge in un articolo di Swimmingscience:

    Per molti anni ci si è preoccupati che indossare gli occhialini aumentasse il rischio di glaucoma. Qual è la storia dietro questa preoccupazione? Ma sopratutto è una preoccupazione fondata?

    Cos’è il Glaucoma?

    I glaucomi sono un gruppo molto diversificato di malattie oculari, accomunate dalla presenza di un danno cronico e progressivo del nervo ottico.

    La più frequente forma di glaucoma (detto primario ad angolo aperto) è per lo più asintomatica, ad andamento lento ma inesorabile e viene spesso riscontrata in occasione di una visita oculistica. È consigliabile, quindi, misurarsi periodicamente la pressione oculare (tono).

    I meccanismi attraverso i quali si sviluppa un glaucoma sono ancora in parte sconosciuti; ma sono stati individuati numerosi fattori di rischio, che si associano alla malattia, tra cui si segnalano, in particolare, pressione oculare elevata, età, familiarità, miopia, spessore corneale centrale e fattori vascolari.

    Tutti possono essere a rischio glaucoma e la paura è che i nuotatori siano particolarmente esposti al rischio. Ecco le categorie considerate più a rischio:

    • Ultrasessantenni
    • Chi ha in famiglia altri casi di glaucoma
    • Utilizzatori di steroidi
    • Asiatici
    • Ispanici oltre i 60 anni
    • Chi ha avuto infortuni agli occhi o ha un importante miopia
    • Chi soffre di ipertensione

    I nuotatori non sono nella lista, ma sono a rischio? C’è la paura che la pressione esercitata dagli occhialini combinata con l’effetto ventosa delle lenti sul tessuto periorbitale possa aumentare il rischio di glaucoma.

    Uno studio ha esaminato l’influenza degli occhialini sulla pressione intraoculare e sul flusso sanguigno della testa del nervo oculare. Lo studio, condotto da Ma, Chung, Seong e Kim (2007) ha preso in considerazione la pressione intraoculare in 30 soggetti. I ricercatori hanno misurato:

    • pressione intraoculare prima di indossare gli occhialini
    • pressione intraoculare durante l’utilizzo di occhialini a 5, 10, 30, e 60 minuti
    • pressione intraoculare dopo la rimozione degli occhialini

    I ricercatori hanno osservato che la pressione aumenta leggermente quando si indossano occhialini e ritorna normale quando vengono rimossi. Il flusso sanguigno della testa del nervo oculare non cambia.

    Nessuna connessione tra glaucoma e occhialini, quindi, ma per chi già soffre di questa patologia è bene che si consulti con il medico prima di utilizzare gli occhialini.

    Un altro studio del 2015 di Franchia, Yazar, Wan, Cox, Kang, Hewitt, e Mackey ha confermato che non c’è alcuna relazione tra occhialini e glaucoma tra i  nuotatori. Stavolta il campione è stato più ampio, 231 nuotatori, e comparato con 118 soggetti non nuotatori (Franchia, 2015). I risultati:

    1. Nessun nuovo caso di glaucoma viene individuato
    2. Nuotatori e non nuotatori non presentano alcuna differenza nello spessore nel livello della fibra del nervo retinico.

    Conclusioni

    La ricerca del 2015 ha confermato che non c’è alcun collegamento tra occhialini e glaucoma anche se lo studio del 2007 suggerisce che chi già soffre di glaucoma debba muoversi con cautela.

    Ecco qualche consiglio ai nuotatori che sono preoccupati sull’utilizzo degli occhialini.

    1. Trova degli occhialini che si adattino in maniera adeguata al tuo viso. Se ti provocano dolore o fastidio cambia modello.
    2. Fai una visita oculistica ogni due anni se sei tra i 20 e i 64 anni.
    3. Annuale se sei oltre i 65.
    4. Se soffri di glaucoma o hai dei fattori di rischio dovresti discutere l’utilizzo di occhialini con il tuo medico.

    Riferimenti:

    Franchina, M., Yazar, S., Booth, L., Wan, S. L., Cox, K., Kang, M. H., & … Mackey, D. A. (2015). Swimming goggle wear is not associated with an increased prevalence of glaucoma. British Journal Of Ophthalmology, (2), 255.

    Ma, K. T., Chung, W. S., Seo, K. Y., Seong, G. J., & Kim, C. Y. (2007). The Effect of Swimming Goggles on Intraocular Pressure and Blood Flow within the Optic Nerve Head. Yonsei Medical Journal, 48(5), 807–809. http://doi.org/10.3349/ymj.2007.48.5.807

    Retinal Nerve Fiber Layer. Academy of Managed Care Pharmacy. Retrieved from http://teaching.pharmacy.umn.edu/courses/eyeAP/Eye_Anatomy/CoatsoftheEye/RetinalNerveFiberLayer.htm

    Articoli Simili:

    Teso per la gara? Ecco un punto di vista che potrebbe esserti d'aiuto.
    Una delle domande che ci si pone più spesso, come allenatori ma anche come atleti, è sul controllo dell'ansia in gara. Ci sono molte idee su come gestire i prop...
    Allenamento - andatura di gara migliore
    Un'andatura di gara migliore Questa serie di allenamento ti permette di lavorare su un ritmo più sostenuto, così da sviluppare un'andatura di gara migliore. Ti...
    Allenamento - battuta di gambe senza pinne
    Di solito i Master si lamentano un sacco di questa serie ma dopo l'allenamento ne sono sempre entusiasti. La regola di oggi è NIENTE PINNE, non importa quanto t...
    Virata aperta, un esercizio per impararla bene - Parte 3
    Ecco la terza fase dell'esercizio per imparare bene la virata aperta. Anche se sai come virare questo esercizio aumenterà la tua velocità di rotazione aumentand...
    Allenamento - se non hai una super Farfalla a 'sto giro usa le pinne!
    La serie di oggi ti offre 4 modi di andare su di frequenza cardiaca:  a)  nuotare un sacco di Farfalla b) nuotare qualche 200 Misti, c) una serie di gambe Rana ...
    10 modi di migliorare la mobilità delle caviglie ed essere un nuotatore migliore
    10 modi di migliorare la mobilità delle caviglie ed essere un nuotatore migliore (del Dr. G. John Mullen). La propulsione del nuotatore fa molto affidam...
    Scegli velocità, forza o tecnica? Tre esercizi con le pinne per iniziare la stagione carichissimi!
    Tre serie per allenatori e nuotatori che cercano di sviluppare velocità, forza e tecnica. Si raccomanda l'utilizzo di pinne a pala medio/corta per tutte le ...
    Stile Libero - giochi di testa
    La posizione migliore della testa dipende più dal tuo stile che da altro. Ecco un esercizio che dovrebbe aiutarti a sperimentare e capire quale posizione di...
    1.4kviews

    You may also like