Esercizio – allungo in avanti

Ultimo Aggiornamento

Esercizio – allungo in avanti

Perché un esercizio sull’allungo in avanti? Beh tra i tanti motivi c’è che per raggiungere i tuoi obbiettivi puoi iniziare con il raggiungere un buon allungo.

Perché farlo

Raggiungere la piena estensione a Stile Libero è la base necessaria per tutti i nuotatori, a qualsiasi livello di bravura si trovino. Imparare a creare una linea di scivolamento per scivolare attraverso l’acqua richiede equilibrio e acquaticità ma ti permetterà di decidere sulla tua velocità ed efficienza.

Come farlo

1 – Nuota lentamente e fluidamente concentrando l’attenzione sull’estendere bene in avanti le dita, il più lontano possibile.
2 – Concentrati SOLO sull’estendere in avanti la mano, il più lontano possibile, non sull atrazione, il recupero o altro.
3 – Cerca di capire quale parte della mano ha più pressione su di essa. Dovrebbero essere le dita rilassate e non il palmo.

Come farlo bene

Se ti dedichi a correggere l’estensione le altre parti del tuo stile andranno a posto in men che non si dica. Cercando di spingere la mano il più avanti possibile creerai una trazione più diretta e migliore. Concentrarsi solo sulla trazione porta invece ad accorciare l’estensione.

Un miglior equilibrio ti aiuterà a spingere avanti la mano in una migliore linea retta. Riuscirai a collegare meglio il braccio alla rotazione del corpo il che ti darà una trazione più potente.

L’esuberanza di alcuni nuotatori (anche non giovanissimi, n.d.t.) li porta a concentrarsi su bracciate velocissime. È meglio iniziare a capire fin dall’inizio dell’apprendimento i benefici di una bracciata corretta e completa.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento