3 Motivi per cui Ryan Lochte sarebbe un temibile avversario a Tokyo

    lochte-temibile-avversario-olimpiadi-tokyo

    3 Motivi per cui Ryan Lochte sarebbe un temibile avversario a Tokyo

    Ryan Lochte per chi non lo sapesse è un nuotatore americano. Stagionato (4 anni più vecchio di Federica Pellegrini), ma piuttosto forte! Ecco tre ragioni per cui potrebbe essere un avversario temibile alle Olimpiadi.

    Lochte è specializzato nel Dorso, nello Stile Libero e nei Misti. Si è portato a casa 6 ori, 3 argenti e 3 bronzi Olimpici e ai campionati del mondo di nuoto ha vinto ben 27 medaglie (diciotto erano d’oro). Ha battuto in carriera 17 record del mondo e ai campionati mondiali di nuoto è il secondo nuotatore nella storia ad essere andato a medaglia sei volte consecutive in una stessa gara, in questo caso i 200 misti, (prima è la mitica Federica Pellegrini con 8 volte nei 200 Stile Libero).

    Se si qualificasse ai Giochi Olimpici potrebbe essere un terribile avversario (anche se dal 2016 non è stato più “sé stesso”). Alle prossime gare USA di qualificazione per Tokyo (a Omaha) si misurerà con diverse specialità. Ma le sue speranze sono tutte sui 200 Misti. È in questa gara che Lochte ha vinto tre medaglie Olimpiche e detiene il record del mondo. Ed è anche una gara in cui i 36 anni di esperienza di Ryan potrebbero ancora fare la differenza.

    negozio nuoto più conveniente

    Ecco i tre motivi per cui Lochte ha più di una possibilità di qualificarsi

    1. Mr. Recupero.

    I tempi che Lochte ha sempre fatto a metà stagione non sono mai stati eccelsi. Però quando è il momento della fase di scarico, recupera eccome (se vuoi saperne di più sul miglior modo di recuperare prova a leggere la nostra serie di articoli sul “tapering”

    Advertisement
    ). E poi in gara fa scintille. I tempi si abbassano visibilmente. Certo alla sua età non si abbasseranno come quando era più giovane. Ma ehi, Dara Torres ha vinto una medaglia d’argento a 42 anni.

    2. L’esperienza.

    Quando Lochte salirà sul blocco di partenza a Omaha molti dei suoi avversari saranno ragazzi giovanissimi. Che davvero usavano ancora il pannolone quando Ryan nel 2004 faceva la sua prima esperienza Olimpica. E non c’è evento che metta più pressione a un atleta delle Olimpiadi, a parte le gare USA di qualificazione alle Olimpiadi. Un terzo posto e ti lasciano a casa. Nervi a fior di pelle.

    L’esperienza che ha maturato può essere per lui solo un vantaggio enorme. Questi veterano è saggio abbastanza da capire ogni dettaglio più insignificante delle gare di qualificazione. E di sicuro farà affidamento sulla sua conoscenza e sul fatto di aver già gareggiato molte volte in quel contesto. Sarà sufficiente? Non lo sappiamo, ma l’esperienza non è mai una cosa da poco.

    3. Finire col botto

    Come atleta arrivato a metà della trentina, Lochte è già oltre quello che sarebbe generalmente la vita media di un atleta Olimpico (eccezioni a parte). Spesso, intervistato, ha parlato della sua priorità: la famiglia. Ma anche del fatto che vorrebbe ritirarsi “col botto”. L’ultimo Kobe Bryant ha chiuso la sua carriera NBA con una partita da 60 punti. Lochte potrebb fare la stessa cosa portandosi a casa un biglietto per Tokyo.

    C’è un vecchio cliché che dice che un atleta, quando è stretto all’angolo diventa pericoloso. Lochte potrebbe essere quell’atleta. E se arriverà alle Olimpiadi saranno gare davvero eccitanti.

    Fonte: swimmingworld magazine

    Articoli Simili:

    L'infortunata Sarah Sjostrom rientra in gara a Mare Nostrum
    L'infortunata Sarah Sjostrom rientra in gara a Mare Nostrum La campionessa svedese Sarah Sjostrom sta guardando con ansia all'arrivo delle prossime Olimpiadi...
    Il dorsista francese che non ha visto le bandierine: non è come sembra
    Il Dorsista Francese che Non ha Visto le Bandierine: Squalificato Proprio così, dopo il nuotatore che si tira alla corsia a queste Olimpiadi abbiamo visto an...
    Federnuoto: aggiornate le regole covid per le piscine (e non solo)
    Federnuoto: aggiornate le regole covid per le piscine (e non solo) Finalmente, da Federnuoto FIN, arrivano le linee guida aggiornate a marzo 2022 su come reg...
    Storie di Nuoto: dalle Gare al Tentato Suicidio, la Forza di un Nuotatore.
    Storie di Nuoto: dalle Gare al Tentato Suicidio, la Forza di un Nuotatore. Il nuoto ci offre storie davvero incredibili. Il più delle volte a testimoniare la...
    Terzo Giorno di Nuoto alle Olimpiadi di Tokyo 2021, cosa ci aspetta?
    Terzo Giorno di Nuoto alle Olimpiadi di Tokyo 2021, cosa ci aspetta? E sarà il terzo giorno, il 27 Luglio, alle Olimpiadi di Tokyo. Vedremo quattro finali, 2...
    Domani si nuota in Kazan per la FINA World Cup di nuoto
    Domani si nuota in Kazan per la FINA World Cup di nuoto La prossima tappa della Coppa del mondo di nuoto 2021 FINA World Cup inizia domani 28 ottobre e andrà...
    Paltrinieri Inarrestabile, Oro anche nella 10 Km: Cronaca Europei di Fondo
    Paltrinieri Inarrestabile, Oro anche nella 10 Km: Cronaca Europei di Fondo Gregorio Paltrinieri e Sharon van Rouwendaal continuano la loro corsa all'oro vinc...
    ISL giorno 2: Stewart da record, i Cali Condors dominano
    ISL giorno 2: Stewart da record, i Cali Condors dominano Nel primo giorno di gare Lega Nuoto i Cali Condors avevano annunciato di voler rimanere in cima alla...
    761views

    You may also like