Nuoto e rotazione del corpo: andare più veloci!

Nuoto e rotazione del corpo: andare più veloci!

In nuoto e rotazione del corpo vediamo come, secondo Triathlete.com, un miglior rollìo fornisce maggiore potenza e velocità.

Ci sono due ragioni per farlo

Ci sono due ragioni per cui è necessario ruotare il corpo a Stile e a Dorso. Prima di tutto la rotazione posiziona il bracico e il corpo nella migliore posizione biomeccanica per la trazione. Il motivo è che in questo modo utilizzerai i muscoli della schiena, in particolare il latissimus dorsi, in maniera più efficace.

La seconda ragione per cui dovresti sfruttare bene il rollìo è quello che chiamo effetto “monte di lancio”. Se puoi lanciare una palla da baseball da un monte di lancio alla velocità di 75 km all’ora e io ti metto a fare la stessa cosa in una piscina? A dispetto di tutti i tuoi sforzi perderai almeno metà della velocità della palla perché non hai un appoggio (monte di lancio) contro il quale spingere.

È facile visualizzare una virata che viene bene grazie a una buona spinta dal muro. Ma cosa succederebbe se dovessi virare a metà vasca senza nulla contro cui spingerti? Alcuni potrebbero dire, ci sono le molecole d’acqua! Ma c’è di più.

Cosa succede e quando

Quando inizi una trazione? Dovrebbe essere nel momento in cui il corpo comincia a contro-ruotare verso il braccio che comincia a tirare. Man mano che il braccio continua il suo movimento la contro rotazione del corpo crea una forza CONTRO la quale puoi “appoggiarti” e spingere. Il “monte di lancio” del nuotatore. Più ampia e più veloce è questa rotazione, più grande è la forza e di conseguenza la potenza della trazione.

Il rollìo ti dà qualcosa in più su cui spingere rispetto alle sole molecole d’acqua.

Se la rotazione del corpo è così efficace da aumentare potenza e velocità della nuotata allora perché così tanti nuotatori sembrano tavole da surf con braccia e gambe?

Sia la rotazione che la contro-rotazione richiedono un sacco di lavoro. È necessaria una gran forza nella muscolatura di supporto (addominali e lombari) e anche nelle gambe per ruotare in maniera efficace mentre si nuota. Molti nuotatori semplicemente non vogliono investire l’energia necessaria per sviluppare quella forza.

Che la rotazione/rollìo sia generato più dalle anche (con una frequenza di bracciata minore) o dalle spalle (grazie a una frequenza di bracciata più alta), essa è un movimento cruciale per aumentare la tua distanza percorsa per ogni bracciata.

Inizia a lavorarci già da oggi sul tuo rapporto tra nuoto e rotazione del corpo. Ci sono due strumenti da utilizzare in allenamento e che possono aiutarti parecchio. Il primo è l’Hydro Hip e il secondo è il Tech Toc, enrambi prodotti da FINIS. Dai un’occhiata cliccando sul nome dei prodotti per avere una descrizione dettagliata della loro funzione e di come possono aiutarti a migliorare il tuo rollìo.

Fonte: Swim Speed Series: Body Rotation

 

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento