Monopinna corta EVO: l’evoluzione definitiva delle monopinne per nuotatori

La Monopinna corta EVO può cambiare in meglio la tua battuta di gambe a Delfino.

La Monopinna corta EVO è una delle ultime nate FINIS. L’abbiamo provata e riteniamo davvero interessante il modo in cui questa monopinna per nuotatori può migliorare le prestazioni in termini di velocità. La monopinna corta EVO riesce a ottenere ben tre diversi benefici oltre a quelli classici dovuti al potenziamento dall’uso di pinne.

Esaminiamoli insieme in maniera molto veloce. Spero di riuscire a trasmettervi le sensazioni provate grazie all’utilizzo di questa monopinna dalla scarpetta estremamente morbida e comoda. La gomma con cui è composta, infatti, è di altissima qualità e avvolge il piede senza che ci siano punti di fastidio. Anche dopo un utilizzo prolungato.

Monopinna corta evo velocità

Con la monopinna corta EVO ti abitui a padroneggiare la velocità

Il design a pala corta ti permette di mantenere una frequenza elevata di gambe. Questo sia durante la fase subacquea, post virata o dopo il tuffo. Inoltre ti permette di aumentare la frequenza di bracciata quando nuoti a Farfalla.

Monopinna corta EVO tecnica

Con la monopinna corta EVO la battuta di gambe è facile (naturale) e corretta!

Il connettore flessibile che collega le scarpette ti lascia una certa libertà di movimento. In questo modo puoi angolare i piedi in maniera corretta. Questo sia nella fase della gambata dal basso verso l’alto che in quella dall’alto verso il basso. Battere i piedi nella maniera più naturale significa faticare meno ed essere più efficienti. In altre parole – andare più veloci per un tempo più lungo.

Monopinna corta EVO abitudine

Elimina le cattive abitudini

Con la combinazione di pala corta e scarpette angolate e separate è più facile sviluppare memoria muscolare. Questo vuol dire perdere le cattive abitudini in maniera più facile. Imparare la tecnica corretta nel nuoto è tutto. Conoscere l’importanza della battuta di gambe a Delfino in TUTTI gli stili è essenziale per abbassare i tempi. Nel post Cosa c’è di così importante nella battuta di gambe a Delfino? credo sia spiegato esaustivamente perché chi ha una battuta di gambe a delfino molto produttiva vince più facilmente.

Ecco il parere di Olivia Smoliga, medaglia d’oro alle Olimpiadi:

E un video dell’utilizzo della monopinna corta EVO:

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento