Come usare gli elastici per il nuoto se sei un dorsista.

    usare gli elastici per il nuotoCome usare gli elastici per il nuoto se sei un dorsista.

    Come usare gli elastici per il nuoto se sei un dorsista. Dorsisti. Ma come fanno? Nuotano a pancia in su e vanno all’indietro? Non possono vedere dove vanno. Usano il tappa naso. E partono da aggrappati al blocco, inarcando la schiena.

    migliori elastici per nuotatori

    La partenza a Dorso è davvero uno dei movimenti più innaturali di tutta la storia del nuoto. Per inarcarsi così ci vuole flessibilità, grande forza e un sacco di pratica.

    Perché iniziare a usare gli elastici per il nuoto.

    Una partenza ben arcuata e ben eseguita ti dà un’entrata in acqua pulita e potente. E ti prepara per una meravigliosa, e altrettanto potente, fase subacquea di gambe Delfino. In più… è bellissima da vedere.

    Come iniziare a usare gli elastici per il nuoto.

    Un modo di rinforzare la muscolatura necessaria alla partenza a dorso è utilizzare il cosiddetto Vasa Ergometer, che puoi vedere nel video. Il punto è che il Vasa Ergometer, modello base, costa sui 1800 dollari. Non proprio economico considerando che possiamo ottenere lo stesso risultato con degli elastici potenziamento nuoto a resistenza variabile. Ma ne parleremo in seguito quando ti suggeriremo l’attrezzo migliore e più economico per ottenere il massimo risultato.

    Ti spiegherò l’esercizio facendo riferimento alla resistenza degli elastici poiché ritengo che ci siano molti più utilizzatori per un elastico da 39 €/50 € che non per un macchinario da 1800 dollari.

    Gli elastici che puoi utilizzare sono fondamentalmente due. L’elastico con maniglie e l’elastico con palette. Quest’ultimo è il migliore dei due per chi nuota, infatti ti permette di eseguire l’esercizio tenendo la mano aperta come la tieni quando nuoti. Questo non è un particolare da poco, non è un dettaglio ma è molto importante.

    Advertisement

    Esercitare un movimento muscolare eseguendo lo stesso schema che poi utilizzerai quando nuoti è molto, ma molto, più efficace. Se non potenzi la muscolatura in questo modo non riuscirai ad applicare alla nuotata la potenza che hai guadagnato con l’allenamento.

    L’elastico con maniglie ha un costo che parte da circa 29 €, su SwimmerShop.it trovi gli elastici modulari Swimforce, di qualità estrema. I più usati dai professionisti grazie alle loro caratteristiche di estrema resistenza e durevolezza ma sopratutto grazie alla modularità che li rende molto versatili.

    L’elastico con le maniglie costa circa 24,90 € e potete acquistare a parte le palette così da avere un attrezzo il più possibile completo.

    Nell’immagine a sinistra e a destra vedi gli elastici con palette. La nuotatrice al centro dell’immagine utilizza quelli con maniglie

    L’esercizio

    1. Utilizza la  resistenza media dell’elastico (elastico con resistenza variabile da 3,6 a 10,8 kg – anche detta resistenza verde). Posizionati con le gambe ben stabili, piedi a larghezza spalle, ginocchia leggermente piegate (vedi il video).
    2. Quando pieghi le ginocchia oscilla all’indietro le mani… proprio come se ti preparassi a fare un salto in alto sul posto. Tenendo i gomiti fermi e le braccia distese oscilla le mani in avanti, all’insù e all’indietro. Inarca la schiena e porta le palette più all’indietro che puoi.
    3. Dopodiché riporta le braccia in posizione iniziale e ripeti.
    4. Fai 10 o 20 ripetizioni, poi recupera e ripeti.

    Come farlo al meglio

    Cerca di fare movimenti fluidi e dolci, senza strappi. Inarca la schiena e “dondola” le palette il più lontano che puoi. Tieni sempre a mente qual è il movimento che dovrai fare in acqua.

    Articoli Simili:

    Stile Libero - estensione singolo braccio con Joao da Lucca
    Se vuoi fare :41 nei 100 a Stile o 1:31 nei 200... avrai bisogno di essere aggressivo. MA essere aggressivo non significa accorciare la bracciata! [iframe ht...
    Esercizi a Dorso - l'incrocio
    Aiutare i nuotatori ad evitare l'incrocio delle mani sopra la testa durante l'esecuzione della bracciata (il cosiddetto crossover) è un lavoro che gli allenator...
    Partenze a staffetta e lavoro di squadra
    Lavorare sulle partenza delle staffette significa "variare" e capire quale sia lo "slancio" di uno specifico nuotatore. Perché farlo: Siccome può capita...
    Esercizi nuoto - Giocare con la superficie di appoggio
    Esercizi nuoto - Giocare con la superficie di appoggio In Esercizi nuoto - Giocare con la superficie di appoggio, ti proponiamo un esercizio non troppo diffici...
    Esercizio - gambe delfino con tavoletta
    Esercizio - gambe delfino con tavoletta In Esercizio - gambe delfino con tavoletta vediamo come insegnare ai giovani nuotatori a mantenere una gambata stabile ...
    Rana - gambata con talloni che si toccano
    Nonostante ci si sia concentrati per anni su una gambata a Rana stretta (cioè sull'ampiezza) non dobbiamo dimenticare di assicurarci che i piedi si uniscano in ...
    Equilibrio su cilindro
    Equilibrio su cilindro Per eseguire l'esercizio di Equilibrio su cilindro hai bisogno di un cilindro in schiuma semi rigida. Sarebbe buona cosa usare anche ...
    Stile Libero - semplice fase di presa
    Ecco un semplice esercizio che aiuta nella fase di presa a Stile Libero... con enfasi sulle cose semplici! [iframe https://www.youtube.com/embed/mWaqapTjhjs?...
    1.2kviews

    You may also like