L’Italia è Davvero Così Forte nel Nuoto?

2021 L'Italia è davvero così forte nel nuoto?

Foto: AP/AFP/Lapresse

L’Italia è Davvero Così Forte nel Nuoto?

Sono terminati anche questi Campionati Europei di Nuoto 2021. Sono successe molte cose emozionanti che nel dettaglio puoi trovare nell’articolo Nuoto, Europei 2021: Risultati in Tempo Reale. ma ecco alcune considerazioni su quello che abbiamo visto, un veloce commento.

elastico-gambe-rana-nuoto

Donne: la vera forza dell’Italnuoto

Un’Italia delle donne, un’Italia fortissima. Sono loro che stabiliscono record e si prendono gli ori. Se è vero che sia uomiini che donne hanno guadagnato 11 medaglie (più quelle delle staffette miste), è anche vero che record e ori sono arrivati da nuotatrici. Una su tutte ovviamente la giovanissima Benedetta “Benny” Pilato con il suo oro e record del mondo nei 100 Rana e oro nei 50. Ma anche Panziera nei 200 Dorso, Quadarella, la più prolifica, negli 800, 1500 e 400 Stile Libero.

Ma è stata tutta la squadra inclusi argenti e bronzi, a piazzarci sul podio in una quantità enorme di specialità. Sono state davvero pochissime le finali dove non fosse presente un atleta italiana/o.

migliori pinne corte nuoto swimmershop

L’Italia alla fine degli Europei

Come già detto sia da Paltrinieri che da Butini, quest’Italia del nuoto 2021 è davvero fortissima. Basta guardare il medagliere. Nella classifica per totale di medaglie vinte siamo primi con 27 medaglie in totale. Dietro di noi solo due nazioni: Gran bretagna con le sue 26 e la Russia con 22 medaglie. Nella classifica “di valore”, che tiene conto del valore delle medaglie siamo comunque al terzo posto. (prima la Gran Bretagna in questo caso e seconda la Russia).

La cosa eclatante, a mio parere, è che il distacco da tutte le altre nazioni in gara è enorme. La quarta nazione classificata è l’ungheria con 12 medaglie. Dodici. Poi i paesi bassi con 10. Per il resto si cala bruscamente a 5 o meno medaglie. Direi che la consideraizone principale salta all’occhio. È la conferma, se mai ce ne fosse stato bisogno dopo le prestazioni in gara, che l’Italia è veramente forte nel nuoto. E allora è perfetta la prossima sede scelta per gli Europei di Nuoto 2022: ci vedremo a Roma!

52 presenze gara in finale, migliorato 31 primati personali e 10 record italiani oltre al mondiale e hanno vinto la classifica per nazioni con 921 punti, precedendo Gran Bretagna (833), Russia (734), Ungheria (623) e Olanda (394). Dichiara Butini, il direttore tecnico della nazionale: “Al di là delle medaglie la squadra si è comportata in maniera impeccabile. Questo europeo ha consentito agli atleti di confrontarsi a livello di eccellenza e misurare il proprio livello di preparazione malgrado coronavirus e problemi legati all’utilizzo delle piscine, ma anche dal punto di vista metodologico perché in calendario tra i campionati italiani e il Sette Colli che completerà la squadra olimpica. Complimenti a ragazzi, ai tecnici e alle società”.

In vista delle Olimpiadi

Aggiunge poi che sì, le Olimpiadi saranno un evento di calibro completamente diverso. Ci saranno americani, australiani e cinesi, cosi come altri paesi leader nel nuoto. Ma intanto siamo leader anche noi! Staffette solide e qualificate per Tokyo, conferme dai nostri nuotatori e nuotatrici, come ad esempio il nuovissimo Razzetti. Quest’ultimo si è aggiudicato una medaglia partendo addirittura dalla batteria più lenta delle eliminatorie.

You may also like