Sun Yang Fuori dalle Olimpiadi, la Gioia di Adam Peaty

niente olimpiadi per sun yang doping

Foto DBM/Becca Wyant

Sun Yang Fuori dalle Olimpiadi, la Gioia di Adam Peaty

Il nuotatore cinese Sun Yang non difenderà il titolo nei 200 Stile Libero alle prossime Olimpiadi di Tokyo. È stato ufficializzata  la condanna di 4 anni dalla Corte per l’arbitrato dello Sport. A seguito del ricorso dopo i fatti di doping che lo avevano visto coinvolto assieme al suo team si attendeva questa sentenza con molta ansia. Questa vicenda infatti ha visto schierarsi molti nuotatori (come l’inglese Adam Peaty, ad esempio) a favore o contro. Ecco il link del Verdetto Ufficiale CAS  e delle dichiarazioni della WADA (Agenzia Mondiale Anti Doping).

miglior contasecondi piscina swimmershop

I fatti

Dopo che uno del suo staff aveva distrutto, durante un controllo antidoping, una fiala del suo sangue con un martello, Sun Yang era stato condannato dalla Corte di Arbitrato per lo sport (Tas) a 8 anni di sospensione nel febbraio 2020. La sentenza fu poi annullata riconoscendo un atteggiamento di parzialità da parte del presidente del collegio arbitrale. Però adesso la sentenza definitiva ha dato torto a Sun Yang (e vorrei vedere… ndr). La squalifica ha effetto a partire dal 28 febbraio 2020, quindi finirà nel giugno 2024, proprio prima dell’apertura dei Giochi Olimpici di Parigi. Per allora Yang avrà 32 anni.

La pena è stata comunque dimezzata, dagli 8 ai 4 anni, ma resta il fatto che al picco della sua carriera il giovane Sun dovrà fermarsi e saltare un bel po’ di competizioni,  prima fra tutte le prossime Olimpiadi. Questa è la seconda grossa infrazione di Yang al regolamento antidoping. Nel Maggio 2014 fu trovato positivo allo stimolante Trimetazidine e gli era stata comminata una sospensione di 3 mesi. Forse anche per questo il nuotatore cinese non ha una buona fama tra i suoi colleghi.

Contasecondi migliore piscina swimmershop

Il verdetto del CAS

Ricordiamo, come dice anche il verdetto, che secondo la FINA non ci sarebbe stata nessuna violazione delle regole antidoping, ciononostante: “La Corte Arbitrale dello Sport (CAS) ha emesso una nuova decisione nel procedimento arbitrale d’appello promosso dall’Agenzia Mondiale Antidoping (WADA) contro il nuotatore cinese Sun Yang e la Fédération Internationale de Natation (FINA) in relazione alla decisione emessa dal pannello antidoping della FINA del 3 gennaio 2019 (la decisione impugnata) in base al quale è stato accertato che Sun Yang non ha commesso una violazione delle regole antidoping (ADRV) a seguito di un controllo antidoping fuori gara”.

Ma, “Il nuovo gruppo di esperti ha riscontrato che Sun Yang ha commesso i seguenti ADRV quando è stato fatto un tentativo infruttuoso di raccogliere campioni di sangue e di urina da lui nella sua residenza il 4-5 settembre 2018:

  • Articolo 2.3 del FINA Doping Code (2021 FINA DC): “Eludere, rifiutare o mancare l’invio alla raccolta di campioni da un atleta”
  • Articolo 2.5 del FINA DC 2021: “Manomissione o presunta manomissione di qualsiasi parte del controllo antidoping da parte di un atleta o di un’altra persona”

La nuova commissione ha riscontrato che Sun Yang ha agito senza scrupoli quando ha rifiutato di lasciare i campioni di sangue al personale di raccolta dei campioni, causando l’interruzione del controllo antidoping fuori gara del 4-5 settembre 2018.

Alla FINA non è restato che accettare la decisione.

palette nuoto migliori swimmershop

Adam Peaty soddisfatto sui social

Adam Peaty, che ha sempre dichiarato la sua posizione estremamente intransigente contro ogni tipo di doping, si è detto contento del fatto che Yang non sarà presente alle Olimpiadi. Ha aggiunto che, considerati i precedenti, Sun Yang si sarebbe meritato una squalifica a vita. Lo comunica su Twitter:

Peaty accusa Sun di “non avere rispetto per il nuoto né per sé stesso né per il proprio paese”. Dice su Twitter: “Buone notizie per l’integrità dei Giochi e dello Sport, ma dovrebbe essere una squalifica a vita. Lo ha già fatto più volte”.

 

You may also like