Coppa del Mondo Nuoto 2021 Budapest. Secondo e Terzo giorno di finali.

Coppa-Mondo-Nuoto-2021-Budapest

Foto:JD LasicaCruiseable/swswimmingworldmagazine

Coppa del Mondo di Nuoto 2021 a Budapest. Secondo e Terzo giorno di finali.

Continua la coppa del mondo 2021 FINA World Cup alla Duna Arena di Budapest. Ecco dove recuperare il resoconto del primo giorno, quelli del secondo e terzo giorno li trovi qui. Si sono visti crollare record.

Finali secondo giorno FINA world cup Budapest 2021

Migliori palette nuoto allenamento convenienti qualità

Kyle Chalmers chiude a soli 4 centesimi di secondo dal record australiano dei 100 Stile (detenuto da Matthew Abood) con 45″50. Matthew Sates si porta a casa il terzo titolo di queste gare nei 200 Misti e Tom Shields fa manbassa nei 200 Farfalla. Madi Wilson – dopo la guarigione da Covid-19 – vince i 200 Stile ed Emma McKeon continua il suo carico di medaglie 2021 nei 50 Farfalla. Questo secondo giorno è stato chiuso da un tributo a Laszlo Cseh che si è ritirato dopo Tokyo 2020 (come già Federica Pellegrini) dopo una carriera in cui ha vinto sei medaglie in 5 Olimpiadi.

Cusinato nei 400 Misti donne

Tra le/gli italiane/i che si sono fatti notare c’è Ilaria Cusinato che ha vinto la finale dei 400 Misti della FINA World Cup di Budapest. Cusinato ha toccato il muro in 4’31″35. Seconda l’ungherese Zsuzsanna Jakabos in 4’32″59. Terza la svizzera Maria Ugolkova in 4’33″51.

1500 Stile Uomini

Florian Wellbrock ha guidato la gara dall’inizio alla fine e chiuso in 14’42″70 davanti a Akos Kalmar (14’47″16) e Felix Auboeck (14’48″13).

Dorso 50 m uomini

Kristof Milak è stato accolto dal pubblico della Duna Arena come se fosse una rockstar. Ha ricompensato il suo pubblicoi con una vittoria in 23″08. Seguono Zak Incerti (23″36) e Szebasztian Szabo (23″47).

Stile 200 m donne

Madison Wilson ha utilizzato un primo parziale di 26″71 nei primi 50 per portarsi in testa, e non l’ha mollata più. Ha vinto in 1’53″82. Katja Fain seconda in 1’54″25 con un bel 100 m finale che l’ha vista recuperare quello che sarebbe stato un quarto posto. Erin Gemmell terza in 1’55″04.

200 Misti uomini

Matthew Sates era a soli 0.46″ oltre il record del mondo dopo la frazione a Farfalla ma è stato recuperato dal Dorso di Danys Rapsys. Un parziale a Rana di 32″70 ha spinto il sudafricano in testa di 1″19 davanti a Yakov Toumarkin prima di passare alla frazione a Stile. Quindi Rapsys si è rifatto sotto con una frazione di 26″56 e ha chiuso in 1’53″43. Secondo il lituano in 1’54″11 poi Toumarkin in 1’55″32.

100 Dorso donna

Kira Toussaint vince in 55″72, l’unica sotto i 56″. Poi Minna Atherton (56″58) e Linnea Mack (56″96).

Rana 50 uomini

Peter Stevens vince in 26″22, su nientemeno che Arno Kamminga (26″25).

50 Farfalla donne

Emma McKeon in 24″97 porta a casa la doppietta australiana con Holly Barratt che segue in 25″09. Maaike de Waard terza in 25″27.

Stile, 100 uomini

Chalmers a solo 8 centesimi dal record del mondo a metà gara. Chiude in 45″50. Vlad Morozov secondo (46″25) e Milak terzo (46″93).

100 Rana donne

Nika Godun vince in 1’04″71 davanti alla campionessa Olimpica Lydia Jacoby (1’05″40). Cusinato si prende la seconda medaglia della nottata dopo l’oro dei 400 Misti, un bel terzo posto per lei in 1’06″34.

Uomini, 200 Farfalla

Tom Shields ha dominato fin dall’inizio e ha vinto in 1’51″88, aggiungendo questo titolo a quello sui 100 metri della giornata precedente. Quasi tre secondi dopo arriva Hubert Kos (1’54″75) poi Louis Croenen (1’54″82).

Staffetta Mixed 4×50 Stile

Al tuffo di partenza l’Ungheria è davanti a tutti ma la statunitense Anna Moesch – 16 anni il 17 Ottobre – si è divorata Jakabos con un parziale di 24″23 e ha portato a vittoria gli USA in 1’32″34. Ungheria al secondo posto in 1’32″44 e Svezia terza in 1’33″78.

Finali terzo giorno Coppa del mondo di nuoto FINA Budapest 2021

occhialini graduati nuoto da gara piscina migliori

L’australiana Emma McKeon ha alle spalle la più prolifica prestazione olimpica di sempre da parte di una nuotatrice. Ha vinto sette medaglie in totale ai Giochi di Tokyo, quattro delle quali d’oro, e due di quegli ori sono arrivati ​​​​in gare individuali, i 100 e i 50 Stile. Dopo la pausa post-Olimpiadi McKeon è tornata in forma smagliante.

McKeon nei 100 Stile ha nuotato un 50″58. Eguagliando il record della World Cup di Sarah Sjostrom del 2017 (che però all’epoca era anche record del mondo). L’unica nuotatrice ad andare più veloce è Cate Campbell che aveva fatto il record del mondo (50″25) nell’Ottobre 2017. McKeon la vedremo di nuovo in azione a Novembre nei playoff ISL. E chissà che non port via il record del mondo a Campbell. Nella stessa gara Michelle Coleman è seconda in 52″07 e Madison Wilson terza in 52″16.

200 Stile uomini

Una settimana dopo che il diciottenne sudafricano Matt Sates aveva surclassato la star australiana Kyle Chalmers nei 200 Stile nella tappa di Berlino, lo ha fatto di nuovo a Budapest. Sates chiude in 1’41″51, Chalmers in 1’41″60 (a Berlino Sates 1’40″65 e Chalmers 1’40″82). Kristof Milak chiude in 1’42″61.

Record del mondo Juniores nella staffetta mista

La staffetta mista mixed vede vincenti gli USA che abbassano di 3 decimi di secondo il record del mondo junior (già infranto sei giorni prima nella tappa World Cup di Berlino). Quintin McCarthy (24″07), Zhier Fan (26″75), Charlotte Hook (26″27)  e Kristina Paegle (24″12) ha fatto un 1’41″21, infrangendo il precedente record di 1’41″55. Secondo il Sud Africa in 1’43″68 e terza la Svezia in 1’44″37.

800 Stile donne

Cavan Gormsen, sedicenne, ha vinto questa gara di tre secondi con il suo 8’16″76. È stata al traino di Isabel Gose per la maggior parte della gara e ne ha preso la testa dopo ben 700 metri. Gormsen ha fatto un parziale di 1’01″24 sui 100 finali (1’03″62 per Gose) ed è volata via. Gose quindi chiude seconda in 8’19″62, e terza Leah Neale in 8’20″55.

100 Farfalla Donne

Un’altra vittora per gli USA, stavolta portata a casa da una veterana. Linnea Mack vince in 56″77 sorpassando Maaike de Waard che aveva guidato al prima parte della gara. Seconda Ugolkova (56″81) e De Waard terza in 57″12.

Farfalla uomini 50 m

Tom Shields vince ancora. In 21″99 batte l’ungherese Sebasztian Szabo che tocca in 22″24. Il tempo di Shields abbassa quello di Caeleb Dressel e soppianta il record americano di 22″04 infranto durante la semifinale ISL dell’anno scorso. Il russo Vladimir Morozov è terzo in 22″52.

Donne, 200 Dorso

In queste otto vasche a Dorso Kira Toussaint è da subito al comando nonostante Minna Atherton negli ultimi 50 l’abbia seguita molto da vicino. Ma Toussaint resiste e vince per tre decimi con un tempo di 2’02″09. Atherton seconda in 2’02″39. Tutte le altre ad almeno tre secondi di distanza, con due teenager americane al terzo e quarto posto: Kennedy Noble (2’05″33) e Jojo Ramey (2’05″80).

Dorso, 100 m uomini

Tom Shields è un nuotatore molto versatile, ufficialmente delfinista ma nella prima parte della sua carriera concentrato sullo Stile. Ma oggi alla World Cup ha dominato il Dorso. Vince in 50″50 staccando di più di un secondo Yakov Toumarkin (51″64). Terzo Daniel Diehl in 52″27.

Rana, 50 m donne

In un finale, incerto fino all’ultimo, Nika Godun batte Lydia Jacoby di soli 0″16 nella gara più corta in programma. Godum tocca in 29″81, 29″97 per Jacoby. Emma Weber terza in 30″73.

200 Rana uomini

Arno Kamminga, oltre che alle Olimpiadi, domina i 200 Rana pure qui a Budapest. Vince in 2’02″07. Secondo Fabien Schwingenschlogl in 2’05″84, terzo Zhier Fan in 2’06″18.

200 Misti donne

La gara finale di questo grande evento è stata una gara sul filo del rasoio. Maria Ugolkova ha comandato la gara per nove decimi di secondo fino alla frazione Rana. Poi con lo Stile ha raddoppiato il distacco. Ilaria Cusinato seconda in 2’08″78, Viktoria Gunes terza in 2’08″94.

You may also like