L’importanza della palestra per i nuotatori

palestra-importante-nuotatrici

Foto: Peter Bick/USA swimming

L’importanza della palestra per i nuotatori

L’allenamento fatto per potenziare la muscolatura può assumere una molteplicità di forme diverse. Questo a seconda dell’età e del livello del nuotatore. Per chi è agli inizi spesso il potenziamentosi concentra molto sull’esecuzione tecnica degli esercizi e sull’abituarsi all’esercizio fisico specifico. Man mano che il nuotatore o la nuotatrice cresce ci si concentra su aumento di forza e potenza.

Il momento in cui i vari esercizi andrebbero inseriti nell’allenamento di chi nuota è molto controverso. Alcuni sostengono che si debba iniziare solo dopo i 18 anni, altri che già tra i 13 e i 18 anni ci si possa dedicare al potenziamento “a secco”. Ma c’è anche la questione se utilizzare pesi, elastici o corpo libero. La questione di fondo è che l’allenamento della forza in palestra per nuotatorə  è essenziale per raggiungere l’obiettivo finale del nuoto, che è quello di diventare il più veloce possibile.

migliori elastici nuoto potenziamento bracciata

Allenamento della forza per mettere su muscoli

Mettere su massa muscolare solo nuotando è difficile. Il corpo sviluppa muscoli quando i muscoli stessi sono sottoposti a stress. Ad esempio usando il peso del corpo o i movimenti del bilancere in palestra il muscolo viene ingaggiato per opporsi alla forza di gravità tramite la contrazione. Questo costruisce ed aumenta la massa muscolare. Siccome gli effetti della gravità in piscina sono enormemente ridotti ecco che la contrazione muscolare non è così “spinta”. Questo rende più efficace ai fini del potenziamento muscolare l’allenamento sulla terraferma.

Per prevenire gli infortuni

Il nuoto ha molti movimenti ripetitivi che, alla lunga, possono causare lesioni. Allenarsi in palestra introduce variazioni nei movimenti ripetitivi alleviando lo stress muscolare e articolare. L’allenamento della forza può migliorare il tono dei muscoli poco utilizzati dai gesti specifici del  nuoto. Così allevia anche il carico su quei muscoli che vengono stressati di più in in acqua. Avere muscoli più forti sottopone a meno stress sulle aree articolari, tendinee e legamentose. Importante per i nuotatori lavorare in palestra le spalle e la schiena.

elastici circolari potenziamento

Abituarsi alla corretta biomeccanica

La capacità di eseguire correttamente i movimenti (potremmo chiaamrlo “atletismo”?) è un concetto importante che tutti i nuotatori dovrebbero padroneggiare. C’è una tecnica specifica per ogni esercizio che fai in palestra e che devi imparare per sfruttare appieno tutti i benefici che derivano dall’esercizio, Ma anche per non farsi male mentre lo fai. Ciò richiede concentrazione, coordinazione, equilibrio, stabilità, ecc. Quello che fai in palestra te lo porti in acqua. Paradossalmente potremmo dire che devi essere un buon nuotatore anche sulla terraferma.

Generare più potenza

L’allenamento della forza fuori dall’acqua può aiutare a sviluppare maggiore potenza rispetto a quanto puoi fare in piscina. Per potenziare la spinta dal  muro in piscina puoi solo spingere dal muro o dal blocco quando viri o parti. O usare un elastico per ripetere il gesto più e più volte. Questo è ottimo per potenziare esattamente quel gesto (ed è, secondo alcuni, anche meglio dell’allenarsi in palestra, ma questo puoi vederlo in Allenarsi con gli elastici).

Ma anche allenandosi in palestra puoi concentrare il potenziamento di un gesto con esercizi diversi e più “potenzianti”. Sviluppare esplosività può essere fatto in palestra variando il peso o l’esecuzione in velocità. Facendo questo ci si avvicina molto alle esigenze di chi nuota.

Migliorare il recupero

Infine, l’allenamento della forza migliora i tuoi tempi di recupero. Il periodo di recupero (anche detto tapering) fa riposare i muscoli, il sistema nervoso e scioglie tutto quello che i nuotatori hanno accumulato nel corso dei mesi facendo un allenamento duro e costante. Più muscoli ha un nuotatore, più muscoli ci sono da riposare. Durante il periodo di recupero i metri percorsi in allenamento vengono solitamente ridotti, tuttavia si sa che le prestazioni relative alla forza vengono mantenute per diverse settimane durante il tapering. Ciò significa che se i nuotatori sviluppano forza durante la stagione di allenamento, questa sarà mantenuta e utilizzata durante le gare.

L’allenamento della forza è sia un’arte che una scienza nel nuoto agonistico. È necessaria la giusta “ricetta” per ogni nuotatore/nuotatrice così da raggiungere la miglior prestazione possibile. A seconda delle specifiche caratteristiche del singolo nuotatore sarà necessario elaborare  un programma su misura di sviluppo della potenza.

Fonte: Swimmingworldmagazine

Articoli Simili:

Campionati Italiani di Nuoto in vasca lunga. Come iscriversi online.
Campionati Italiani di Nuoto in vasca lunga. Come iscriversi online. Ci siamo quasi. Dal 9 al 13 Aprile 2022 si svolgeranno a Riccione i campionati italiani ...
Mondiali di Nuoto Juniores Rinviati al 2022
Mondiali di Nuoto Juniores in Kazan Rinviati al 2022 I mondiali di nuoto juniores in programma per il 2021 subiranno uno slittamento di data. Il motivo? Ovvi...
Trucchi per allenarsi: una Rana potente e veloce
Trucchi per allenarsi a Rana: aumentare a resistenza Le varianti di un allenamento di nuoto sono moltissime. Oggi vorremmo proporti alcune serie da inserire ...
FINA conferma le date per i Mondiali di nuoto Master 2023
FINA conferma le date per i Mondiali di nuoto Master 2023 FINA ha annunciato questa settimana le nuove date per i Campionati Mondiali di Nuoto Master. Questi...
Partenze - qual è l'angolo migliore del tuffo per percorrere più distanza?
Qual è l'angolo migliore del tuffo per percorrere più distanza? Perché cercare l'angolo migliore del tuffo in partenza? Un angolo ottimale del tuffo di part...
Mondiali in vasca Corta 2021: Riassunto del fine settimana
Mondiali in vasca Corta 2021: Riassunto del fine settimana Continua a stupire l'Italia del nuoto ai mondiali in vasca corta di Abu Dhabi. Come al solito qui ...
Nuovo Record del Mondo nei 50 Rana: Emre Sakci in Vasca Corta
Nuovo Record del Mondo nei 50 Rana: Emre Sakci in Vasca Corta Agli scorsi campionati mondiali in vasca corta di Abu Dhabi, Emre Sakci, nuotatore turco, ha fa...
La progressione nei 100 Dorso di McKeown per il record del mondo
La progressione nei 100 Dorso di McKeown per il record del mondo L'australiana Kaylee McKeown debuttò ai campionati mondiali di nuoto 2017. Si tenevano a Bud...

You may also like