Allenamento nuoto per dimagrire, quinta scheda

    Allenamento nuoto per dimagrire, quinta scheda

    Nella quinta scheda di allenamento nuoto per dimagrire aggiungiamo un po’ di variazioni di velocità. La scheda è concepita su un “nuotatore medio generico”. Può essere interessante per iniziare l’attività ma dopo le prime settimane i migliori risultati si ottengono con un allenamento personalizzato progettato tenendo conto della tua età, del tuo stato di forma e della tua abilità nel nuoto, nonché del tempo che hai effettivamente a disposizione per allenarti. Puoi contattarci gratuitamente e senza impegno per capire meglio come ottimizzare il tempo a tua disposizione.

    istruttore nuoto online gratuito - foto by freepik

    foto by freepik

    La seconda scheda di allenamento nuoto per dimagrire

    Dopo la scheda che trovi qui troverai anche il link per scaricarla in PDF e portarla con te in piscina, all’inizio della scheda sono riassunte alcune informazioni utili. Cosa ti serve per nuotare questa scheda: Tavoletta.

    Riscaldamento

    dovresti stare intorno al 50/60% della tua massima frequenza cardiaca (vuol dire nuotare a media velocità, senza stancarsi)

    • 1 x 200 Stile con 10 secondi di recupero
    • 4 x 50 Gambe Stile con tavoletta – 10 secondi di recupero
    • 4 x 25 Stile alternando un 25 a pugni chiusi a un 25 normale – con 10 secondi di recupero

    Parte centrale dell’allenamento (aerobica)

    65/70% della tua massima frequenza cardiaca (vuol dire nuotare a velocità sostenuta)

    • 1 x 200 Dorso a 10 secondi di recupero
    • 4 x 50 gambe Dorso a 10 secondi
    • 4 x 25 Stile Libero a 10 sec
    • 4 x 50 Dorso a 15 sec (aumentando leggermente la velocità rispetto alle serie precedenti – per farlo usa una battuta di gambe più vigorosa)
    • 4 x 100 Stile Libero a 20 sec
    • 4 x 25 Stile Libero a 10 sec (aumentando leggermente la velocità rispetto alle serie precedenti – per farlo usa una battuta di gambe più vigorosa)
    • Advertisement
    • 4 x 50 Dorso a 15 sec
    • 4 x 100 Stile Libero a 20 sec (aumentando leggermente la velocità rispetto alle serie precedenti – per farlo usa una battuta di gambe più vigorosa)

    Defaticamento

    dovresti nuotare molto lentamente allungando bene tutto il corpo, nuota fluido e rilassato, è il recupero attivo.

    • 2 x 200 Stile con 20 secondi di recupero

    Totale: 500 + 1800 + 400 = 2700 m (NOTA BENE: se non hai sufficiente tempo per nuotare tutto l’allenamento, o se lo trovi troppo stancante, diminuisci le ripetute)

    Note per una corretta esecuzione: 1) nuotare in defaticamento le stesse lunghezze/stili che nuoti in riscaldamento ma a un’altra andatura, favorisce l’aumento della percezione della propria nuotata e ti abitua a controllarla.

    2) concentrarsi su aspetti anche minimi della tecnica mentre si nuota aiuta la migliore esecuzione delle nuotate, i nemico dello stile ben nuotato è la distrazione.

    3) se riesci ad arrivare a fine della pare centrale senza essere stanco allora probabilmente vuol dire che devi ridurre la pause di recupero o che non hai nuotato alla velocità giusta.

    4) Il tempo di recupero è sempre per ogni ripetuta (4×50 m vuol dire che ogni 50 m nuotati fai pausa recupero)

    5) Quando trovi indicata un’attrezzatura che non hai, puoi sempre sostituire eliminando l’attrezzo, ovviamente a discapito dell’efficacia dell’allenamento

    ATTENZIONE: Icarus Project/Swimmershop non è in alcun modo responsabile per eventuali danni fisici o psichici indotti da una cattiva esecuzione degli esercizi proposti nei programmi. L’utente che scarica i programmi li esegue sotto la propria responsabilità sollevando Icarus Project/Swimmershop e i suoi proprietari/gestori da qualsiasi responsabilità civile o penale.

    schede allenamentonuoto personalizzate - foto by pixabay

    foto by pixabay

    Articoli Simili:

    Tempo Trainer in "modalità 2" - Parte 1
    Proprio quando pensi di aver esaurito le varianti di allenamento, salta fuori qualcuno che ti convince a leggere il manuale fornito con gli attrezzi da allename...
    Allenamento - variare moltissimo una volta ogni tanto
    Ecco un allenamento estremamente variato che può essere fatto per allentare la tesnione continuando comunque a lavorare sodo. Avrai bisogno di: 1 palla ogni ...
    Allenamento nuoto Misti - i Misti del coccodrillo
    L'allenamento nuoto Misti di oggi lo abbiamo chiamato i Misti del coccodrillo. Questo Allenamento nuoto Misti lo abbiamo chiamato misti del coccodrillo. La ser...
    Allenamento - Dorso e Delfino (n.16)
    Obiettivo di questo allenamento è concentrarsi su Dorso e Delfino con particolare attenzione al tempismo e alla tecnica. Non perdetevi a fantasticare ma state c...
    Allenamento - virate e transizioni (n.18)
    Obiettivi: questo allenamento si concentra sulle virate di tutti gli stili e sulle transizioni dei Misti. La cosa migliore è fare quest'allenamento quando la pi...
    Non fermare il ritmo, mantieni un battito cardiaco prestabilito.
    Battito cardiaco: essenziale controllarlo per chi vuole avere risultati nel nuoto Il battito cardiaco è importantissimo nell'allenamento dei nuotatori. Diffici...
    Allenamento - aerobico con una "strinata" di gambe sul finale
    Riscaldamento: 1 x 200 a piacere Serie Principale: 8 x 25 vasche dispari a Dorso, vasche pari battuta di gambe a Delfino in immersione; recup...
    Allenarsi per acque libere in piscina
    Allenarsi per acque libere in piscina Allenarsi per acque libere in piscina è completamente diverso rispetto a un allenamento "normale". Non solo è possibile s...

    You may also like