La remata nella piscina d’albergo

    Oggi noi di swimmershop abbiamo scelto di pubblicare questo esercizio: mi è sembrato divertentissimo ma anche utile… sono sicuro che chiunque di voi sia appassionato di nuoto si sia trovato, almeno una volta nella vita, ad avere a che fare con una piscina come quella del video 🙂

    Spesso ci viene chiesto consiglio da nuotatori che si trovano alle prese con piscine “Olimpioniche” come quella che vedete nel video.

    Perché farlo:
    Sei comunque libero di nuotare per vasche, ma potrebbe essere un pò… disorientante! Potresti lavorare sulle virate a Rana e a Farfalla. Nonostante queste opzioni, caricare un pò di lavoro sulle braccia è sempre una buona idea e questo piccolo esercizio siamo sicuri che potrà aiutarti.

    Come farlo:
    1.
    A pancia in giù sulla superficie dell’acqua, con le dita dei piedi poggiate sul bordo della vasca.
    2. Comincia a remare, come nel video, scoprirai di non avere bisogno di molta resistenza per rimanere immobile.
    3. Fai una decina di remate… dopodiché lascia andare i piedi dal bordo.
    4. Arriva all’altro lato della vasca e ripeti l’esercizio.

    Come farlo nella maniera migliore (i punti essenziali):
    Per incrementare il carico di lavoro creca di non respirare finché non arrivi dall’altra parte. Per lavorare più a lungo le braccia indossa uno snorkel (tubo respiratore) frontale FINIS e rimani ancorato al bordo vasca un pò più a lungo. Per lavorare davvero duro indossa delle palette e rema con più vigore. Puoi anche variare il tipo di remata per mantenere vivo l’interesse nell’esercizio.

    Ricorda, se sei in viaggio (per lavoro o piacere che sia),  mantenere il rapporto con l’acqua è importante tanto quanto il normale allenamento.

    Articoli Simili:

    Virate - esercizio virata con pausa di Joao De Lucca
    A cosa serve un esercizio virata con l'interruzione di una pausa? Ce lo mostra Joao De Lucca in questo esercizio virata con pausa. Le virate fatte bene non dip...
    Perché Rebecca Soni è così veloce?
    Parliamo di uno stile che è la passione di molti: la RANA. A tal proposito, come è possibile che Rebecca Soni sia così veloce? Innanzitutto devo dirvi ch...
    Allenamento - Rana e Stile (n.17)
    Obiettivo: in questo allenamento farai pratica di pullbuoy e gambe per ognuno dei due stili e poi li nuoterai concentrandoti sull'andatura. Distanza totale: ...
    Allenamento - posizione del braccio a Dorso
    La posizione corretta della bracciata a Dorso è il punto focale di questa serie di allenamento. 3 ripetizioni di: 1 X 50 remate a Dorso Utilizza un pull...
    Allenamento - aerobico con una "strinata" di gambe sul finale
    Riscaldamento: 1 x 200 a piacere Serie Principale: 8 x 25 vasche dispari a Dorso, vasche pari battuta di gambe a Delfino in immersione; recup...
    Stile Libero - battuta di gambe con elastico alle caviglie
    Ecco un modo divertente di utilizzare l'elastico ferma caviglie Swimmershop che può aiutarti a migliorare tantissimo la battuta di gambe. [iframe https://www...
    La frequenza e i Tempo Trainer
    Quest'oggi riportiamo un articolo apparso sul sito dell' A.S. Molinella Nuoto a firma Andrea Scalambra che reputiamo molto ben fatto e di estremo interesse per ...
    Esercizio - allungo in avanti
    Esercizio - allungo in avanti Perché un esercizio sull'allungo in avanti? Beh tra i tanti motivi c'è che per raggiungere i tuoi obiettivi puoi iniziare con il ...

    You may also like