Dorso – colpo di gambe con pullbuoy

    C’è più di un modo di utilizzare il tuo attrezzo da allenamento preferito. Effettuare il colpo di gambe con un pull buoy ti aiuterà a sviluppare un dorso (e un crawl) più fluido e veloce.

    Perchè farlo:
    Se hai qualche difettuccio nella battuta di gambe, il pull boy lo farà emergere subito. Battere le gambe con un pull buoy può aiutare a sviluppare un sacco di buone abitudini. Per muoverti in vasca devi tenere il piede esteso fino alla punta delle dita e mantenere la gambata veloce, compatta e costante.

    Come farlo:
    1. Tieni il pull boy tra le cosce. Ai fini dell’esercizio e per calciare nel modo giusto, è molto più adatto un pull buoy composto da un unico pezzo (NON quelli, per intenderci, con la corda e i due galleggianti separati).pull boy nuoto swimmershop
    2. Parti dal bordo con le braccia lungo i fianchi e comincia ad eseguire la battuta di gambe.
    3. RUOTA! Come vedi nel video, fai dai 6 ai 9 colpi di gambe ruotato da una parte poi ruota tutto il corpo, eccetto la testa dall’altra parte e fai lo stesso, poi ruota di nuovo.
    4.

    Advertisement
    Tieni la testa ferma. Guarda sempre il soffitto.
    5. Estendi il piede. Se le tue dita dei piedi puntano verso l’alto non potrai muoverti.
    6. Mantieni il colpo di gambe stretto e veloce. Calcia dalle cosce non dalle ginocchia. Piedi e dita devono essere appena in superficie.
    7. Dopo una o due vasche rimuovi il pull buoy e nuota qualche vasca a dorso, concentrandoti sul mantenere il colpo di gambe stretto e veloce come prima col pull buoy. Poi ripeti il ciclo – qualche vasca col pull boy e qualche vasca a dorso. Etc.

    Come farlo veramente bene (i punti essenziali):
    1. Mantieni un ritmo costante con i piedi e con la rotazione del corpo.
    2. Cerca di non utilizzare le mani!

    Un altro beneficio di questo esercizio è che fa lavorare parecchio l’interno coscia. Per tenere il pull boy in posizione devi stringere le cosce mentre calci.  Lo sentirai dopo un paio di vasche… 🙂

    Articoli Simili:

    Le Olimpiadi del Reich - Berlino 1936
    Berlino nel 1936. L'olimpiade che ha fatto più parlare di sé. L'olimpiade hitleriana. Ordine, grandiosità, razzismo, svastiche e aquila su tutta Berlino. Leni ...
    La frequenza e i Tempo Trainer
    Quest'oggi riportiamo un articolo apparso sul sito dell' A.S. Molinella Nuoto a firma Andrea Scalambra che reputiamo molto ben fatto e di estremo interesse per ...
    Remate Nuoto - Cosa sono - Approfondimento ed Esercizi per il Nuoto
    Quando i tuoi amici non nuotatori ti sentono parlare di remate di sicuro fraintendono, ma chi condivide la vasca con te sa che stai parlando di migl...
    Perché contare le bracciate è utile? (di Kevin Koskella)
    Perché contare le bracciate è utile? (di Kevin Koskella) Potrebbe esserti capitato un allenatore che ti faceva contare le bracciate durante l'allenamento, si...
    Il paracadute per nuoto frenato per allenarsi come campioni!
    Il paracadute per nuoto frenato Mad wave ha la resistenza REGOLABILE! Da Mad Wave, marca emergente tra i produttori di articoli tecnici per il nuoto ecco il pa...
    Tempo Trainer in "modalità 2" - Parte 2
    {...} Ci sono ovviamente alcuni pro e contro in questo sistema di allenamento. Innanzitutto uno dei pro, il tempo di reazione. Quando l'intervallo è scandito da...
    Partenze - schiena piatta
    Nuotatori, avete sentito almeno una volta il vostro allenatore dirvi "schiena piatta in partenza" e non sapevate a cosa si riferisse? Ecco la cosa illustrata in...
    Stile libero - orientarsi in acque libere
    Stile libero - orientarsi in acque libere Ecco un esercizio veloce che può aiutarti a imparare una buona tecnica di orientamento in acque libere e triathlon....
    1kviews

    You may also like