Dorso – colpo di gambe con pullbuoy

    C’è più di un modo di utilizzare il tuo attrezzo da allenamento preferito. Effettuare il colpo di gambe con un pull buoy ti aiuterà a sviluppare un dorso (e un crawl) più fluido e veloce.

    Perchè farlo:
    Se hai qualche difettuccio nella battuta di gambe, il pull boy lo farà emergere subito. Battere le gambe con un pull buoy può aiutare a sviluppare un sacco di buone abitudini. Per muoverti in vasca devi tenere il piede esteso fino alla punta delle dita e mantenere la gambata veloce, compatta e costante.

    Come farlo:
    1. Tieni il pull boy tra le cosce. Ai fini dell’esercizio e per calciare nel modo giusto, è molto più adatto un pull buoy composto da un unico pezzo (NON quelli, per intenderci, con la corda e i due galleggianti separati).pull boy nuoto swimmershop
    2. Parti dal bordo con le braccia lungo i fianchi e comincia ad eseguire la battuta di gambe.
    3. RUOTA! Come vedi nel video, fai dai 6 ai 9 colpi di gambe ruotato da una parte poi ruota tutto il corpo, eccetto la testa dall’altra parte e fai lo stesso, poi ruota di nuovo.
    4.

    Advertisement
    Tieni la testa ferma. Guarda sempre il soffitto.
    5. Estendi il piede. Se le tue dita dei piedi puntano verso l’alto non potrai muoverti.
    6. Mantieni il colpo di gambe stretto e veloce. Calcia dalle cosce non dalle ginocchia. Piedi e dita devono essere appena in superficie.
    7. Dopo una o due vasche rimuovi il pull buoy e nuota qualche vasca a dorso, concentrandoti sul mantenere il colpo di gambe stretto e veloce come prima col pull buoy. Poi ripeti il ciclo – qualche vasca col pull boy e qualche vasca a dorso. Etc.

    Come farlo veramente bene (i punti essenziali):
    1. Mantieni un ritmo costante con i piedi e con la rotazione del corpo.
    2. Cerca di non utilizzare le mani!

    Un altro beneficio di questo esercizio è che fa lavorare parecchio l’interno coscia. Per tenere il pull boy in posizione devi stringere le cosce mentre calci.  Lo sentirai dopo un paio di vasche… 🙂

    Articoli Simili:

    Come usare la vista in acque libere
    Non credo che ci sia un sistema perfetto per guardare la direzione in acque libere. Qui vi illustro brevemente quello che per me è un metodo che funziona e ...
    Come Fare la Partenza a Dorso Migliore (e come insegnarla in 5 semplici passi)
    Come Fare la Partenza a Dorso Migliore (e come insegnarla in 5 semplici passi) Ti sarai chiesto spesso come fare la partenza a dorso migliore. Finalmente la so...
    Virate - occhi giù per un esercizio di tecnica sulle virate
    Un esercizio di tecnica sulle virate, facile ma utile Una buona virata è importante per una buona gara e per guadagnare secondi preziosi. Questo esercizio di t...
    Tutti gli stili - Scivolamento semplice
    Scivolamento semplice, una capacità essenziale per riuscire nel nuoto Scivolamento semplice, semplice ma la più IMPORTANTE di tutte le abilità che un nuotato...
    L'arte di essere genitore di un nuotatore
    Essere il babbo o la mamma di un nuotatore non è facile. Se lo fosse avremmo il quadruplo dei nuotatori rispetto a quelli che abbiamo adesso 🙂 .  Il genitore d...
    I benefici dello yoga per chi nuota
    I benefici dello Yoga per chi nuota Quali sono i benefici dello yoga per chi nuota? In qualsiasi tipologia di esercizio una delle cose più importanti è far s...
    Allenamento - virate e transizioni (n.18)
    Obiettivi: questo allenamento si concentra sulle virate di tutti gli stili e sulle transizioni dei Misti. La cosa migliore è fare quest'allenamento quando la pi...
    Allenamento - Distanza per nuoto pinnato, di Stefano Konjedic
    Come promesso nello scorso post ecco il secondo allenamento di Stefano Konjedic, stavoleta con un lavoro sulla distanza e frequenza cardiaca di soglia. ALLENAM...
    1.1kviews

    You may also like