L’ULTIMA BRACCIATA di Francesco Zarzana – un doveroso omaggio ai caduti di Brema

    Brema, 1966: la tragedia dimenticata della nazionale italiana di nuoto

    Brema, Germania, 28 gennaio 1966. Un aereo della Lufthansa con a bordo 46 passeggeri precipita in fase di atterraggio a causa delle pessime condizioni meteo. Sull’aereo volano sette atleti della Nazionale italiana di nuoto (il triestino Bruno Bianchi, il torinese Chiaffredo “Dino” Rora, il romano Sergio De Gregorio, il veneziano Amedeo Chimisso, la romana Luciana Massenzi, la bolognese Carmen Longo, la genovese Daniela Samuele), il loro tecnico, il fiorentino Paolo Costoli e lo storico commentatore della Rai, il genovese Nico Sapio. Non ci sono superstiti.

    La squadra azzurra era diretta al Meeting di Brema, il più prestigioso appuntamento della stagione indoor del nuoto europeo. E per la prima volta l’Eurovisione avrebbe portato il nuoto nelle case degli italiani.

    “Consiglio L’ultima bracciata ai nostri figli e ai loro padri, a quanti si avvicinano a questo sport e a tutti quelli che, come me, lo hanno a cuore”. (Paolo Barelli, Presidente della Federazione Italiana Nuoto)

    “La nostra memoria storica va assolutamente allenata. Il libro scritto da Francesco Zarzana va in questa direzione. L’ultima bracciata rappresenta l’occasione migliore per far luce su un evento che mai nessuno dovrà dimenticare, su una storia vera e dolorosa che noi tutti dobbiamo portare nel nostro cuore sentendolo come un nostro lutto, il più grande lutto della famiglia del nuoto italiano”. (Cinzia Savi Scarponi, ex campionessa della Nazionale italiana di nuoto)

    retro copertina ultima bracciata

    Il retro di copertina del libro L'ULTIMA BRACCIATA Brema, 1966: la tragedia dimenticata della nazionale italiana di nuoto

    Caratteristiche del libro L’Ultima Bracciata. Brema, 1966: la tragedia dimenticata della nazionale italiana di nuoto

    • Autore: Francesco Zarzana
    • Caratteristiche: Formato cm. 15×21, copertina a colori, rilegatura filo refe, carta FSC
    • Pagine: 136
    • Isbn: 978-88-97016-26-7
    • Anno di pubblicazione: 2012

    Indice – Sommario

    • Prefazione di Paolo Barelli
    • Introduzione Cinzia Savi Scarponi
    • Prologo
  • PARTE I: La Tragedia
    • L’ultimo giorno
    • Nebbia su Milano
    • Il sorriso di Daniela
    • Dodici Minuti
    • Una serata di Festival e di Coppa dei Campioni
    • Totenlager
    • Il mistero del decimo italiano
    • Le famiglie, gli amici
    • L’italia si stringe commossa
    • La gara
  • PARTE II: L’inchiesta
    • Il convair
    • I primi dubbi e un’inutile inchiesta
    • Tre pinze e un cittadino statunitense
    • Un magistrato di campagna
  • PARTE III: Le memorie
    • I messaggi da tutto il mondo
    • L’ultimo grido in grembo al firmamento
    • Nove voci intorno alla piscina
    • L’omaggio di Dino Buzzati
    • Un doveroso pellegrinaggio
    • Difficile lasciarli
    • Immagini di felicità
    • Zio Paolo
    • Lo sfortunato Boscaini
    • Quel che resta
    • Postfazione di Alfredo Provenzali
  • Appendice
    • Le immagini del tempo
    • Il Trofeo Nico Sapio
    • Campionato Italiano a Squadre. Coppa caduti di Brema

     

    Articoli Simili:

    Palestra - eserczio isometrico per il gomito alto (o EVF)
    EVF, EVF, EVF. gomito alto (o Early Vertical Forearm come dicono gli anglofoni) è sempre lì come uno dei concetti chiave del nuoto assieme alla battuta di g...
    Equilibrio a Stile libero e Connessione Con l'Acqua, Un Esercizio Efficace
    Equilibrio a Stile libero: come svilupparlo con un esercizio interessante L'equilibrio a Stile Libero è molto importante. Lo staff di Go Swim, durante una vi...
    Boa Per il Nuoto in Acque Libere - Una Guida Veloce Per Saperne di Più
    Boa per il nuoto in acque libere - guida veloce Quando l'ho vista ho esultato: Boa per il nuoto in acque libere! Ecco perché... Il nuoto è uno degli sport i...
    Stile Libero - integrare le virate in maniera fluida, con Joao de Lucca
    Le virate migliori sono un tutt'uno fluido che non interrompe l'azione con inutili ritardi. Il campione NCAA (National Collegiate Athletic Association) Joao de ...
    Allenamento - Lavoro sulla bracciata
    Un sacco di lavoro sulla bracciata, è sempre un bell'allenamento di rientro dopo il fine settimana! 🙂 I recuperi sono "morbidi", cerca di non utilizzare lo ...
    Allenamento - poche facili vasche per migliorarsi
    Jill Dahle della Finis è stato un agonista e adesso è un allenatore. Ecco cosa suggerisce come allenamento facile per lavorare su alcuni aspetti tecnici di ...
    Esercizio fuori vasca per allenare le partenze con salti da fermo!
    Esercizio fuori vasca per allenare le partenze con salti da fermo! Allenare le partenze con salti da fermo è molto utile per sviluppare la potenza esplosiva ch...
    Usare le pinne per allenare/sviluppare maggiore velocità in virata - consigli Finis ai nuotatori
    Questa settimana la sfida è quella di aumentare la tua velocità di virata! Dedicare tempo dell'allenamento alla "velocità dal muro" è cruciale per mantenere una...
    620views

    You may also like