Allenamento – poche facili vasche per migliorarsi

Jill Dahle della Finis è stato un agonista e adesso è un allenatore. Ecco cosa suggerisce come allenamento facile per lavorare su alcuni aspetti tecnici di base:

  • 6 vasche: Riscaldamento a Stile o Dorso
  • 4 vasche: lavoro di braccia con palette (Agility per lavorare forza e tecnica oppure Freestyler per forza leggera e allungo)
  • 6 vasche: Stile o Dorso a velocità sostenuta
  • 4 vasche: Gambe con pinne corte (le EDGE fanno un ottimo lavoro)
  • 4 vasche: Stile Libero prendendo il tempo (per singola vasca se fai scatti oppure 4 vasche di seguito con il tempo totale). Controlla i tuoi progressi di settimana in  settimana
  • 2 vasche: defaticamento a Stile o Dorso

agility paddle allenamentoPalette e pinne aiutano la tua tecnica così come a costruire resistenza e tono muscolare. Ad esempio le Agility ti insegnano a posizionare bene la mano anche al momento dell’entrata in acqua, infatti se non entri bene scivolano via. Un riscontro pratico alla correttezza dei tuoi movimenti.

snorkel tubo frontale allenamento

Il nuoto è pesantemente influenzato dalla posizione del corpo, e la testa è la chiave  di un allineamento corretto. il tuo sguardo deve essere puntato sul fondo della vasca e la testa ben ferma mentre il corpo ruota (il cosiddetto rollìo). L’attrezzo ideale per perfezionare questi aspetti è lo snorkel, o tubo respiratore, frontale. Per qualche vasca ti sembrerà scomodo ma, una volta presa confidenza, sarà facilissimo e ti accorgerai di come lo snorkel sia uno dei migliori attrezzi per migliorarsi.

You may also like

Lascia un commento