I benefici dello yoga per chi nuota

I benefici dello Yoga per chi nuota

.

Lo Yoga viene visto spesso come un ottimo modo di allungare i muscoli ma, oltre a questo, ci sono molti altri benefici per i nuotatori.

Qua sotto ci sono alcune delle migliorìe di cui un nuotatore può beneficiare facendo yoga:

Aumentare la mobilità

Come nuotatore concentrarsi sulla mobilità articolare durante una sessione di yoga siuta a migliorare l’ampiezza dei movimenti delle articolazioni. Ma allunga anche i muscoli migliorando di conseguenza l’integrità e la forza delle articolazioni stesse.

Sviluppare forza

Molti nuotatori, sia agonisti che master, passano una quantità di tempo in palestra. Si allenano con i pesi e fanno esercizi per potenziare la muscolatura di supporto.

Potrebbero migliorare la resa del tempo speso in palestra aggiungendo un programma di yoga su misura. Su misura nel senso che utilizzi movimenti mirati utili a migliorare quelli che i nuotatori utilizzeranno poi in vasca. Grazie all’utilizzo di pose sia statiche che dinamiche la muscolatura di supporto ne uscirà rafforzata così come quella di arti inferiori e superiori. La fora guadagnata in questo modo sarà FUNZIONALE. Ossia direttamente trasferibile al gesto atletico del nuoto.

Propriocettività (sentire il proprio corpo)

Lo Yoga è un ottimo modo di sviluppare la consapevolezza del proprio corpo. Ma anche di aiutare i nuotatori nel familiarizzare con movimenti ai quali non sono abituati sviluppando una maggiore variabilità nel sistema nervoso.

Questo aiuta molto nello sviluppo e miglioramento della tecnica. Quando ti verranno dati consigli tecnici sarai in grado di metterli in pratica con minore difficoltà.

Migliorare la coordinazione della respirazione

Nel nuoto coordinare la respirazione con i movimenti della bracciata è essenziale. Imparare a respirare aiuta a mantenerti rilassato e a tuo agio mentre lo fai migliorando così l’efficienza della bracciata.

Recuperare più in fretta (e meglio) dopo l’allenamento

Ci sono molti stili diversi di yoga ognuno dei quali offre benefici diversi. Spesso i nuotatori si ritrovano con i muscoli rigidi o doloranti dopo l’allenamento e l’idea di dover fare stretching o yoga non suscita molti entusiasmi.

Il tipo di yoga detto ristorativo utilizza attrezzi che sostengono il corpo mentre metti in pratica le varie pose. Il che diminuisce il lavoro muscolare ma non quello di scioglimento e recupero. In questo modo viene anche attivato il sistema nervoso parasimpatico che aiuta a recuperare meglio.

Prevenire infortuni

migliorando gli aspetti discussi nei punti precedenti, mobilità, forza, propriocettività, facilità di movimento e recupero, si favorisce la prevenzioni di infortuni.

Lavorando con lo yoga a un buon bilanciamento ed equilibrio del corpo si rafforzano le strutture e si evitano infortuni molto frequenti nel mondo dei nuotatori.

Migliorare l’atteggiamento mentale

Essere psicologicamente preparati per l’allenamento o la gara è una parte essenziale del tuo successo come nuotatore. Lo Yoga può aiutarti aad allenare quella capacità mentale che ti serve.

L’abilità di ridurre l’ansia prima della gara attraverso il pensiero positivo, visualizzazione degli obiettivi e rilassamento mentale sono tutte pratiche insegnate dallo yoga.

1.1kviews

Articoli Simili:

Stile Libero - Respirazione in acque libere
Con l'avvicinarsi dell'estate e della stagione di Acque Libere ecco un consiglio tecnico che può aiutarti a prendere aria senza aggiungere affaticamento. ...
Remata - le basi di tecnica inserite nel riscaldamento?
Remata - le basi di tecnica inserite nel riscaldamento? Questa settimana rallentiamo e poniamo attenzione alle basi, alle fondamenta, grazie ad uno dei nostr...
Allenamento con elastico e Tempo Trainer
Allenamento con elastico e Tempo Trainer Se vuoi divertirti mentre ti alleni con Strechcordz e un Tempo Trainer, ecco un esercizio veloce per migliorare la t...
Palestra - eserczio isometrico per il gomito alto (o EVF)
EVF, EVF, EVF. gomito alto (o Early Vertical Forearm come dicono gli anglofoni) è sempre lì come uno dei concetti chiave del nuoto assieme alla battuta di g...
Allenamento facile in acque libere in circa un'ora
Allenamento facile in acque libere in circa un'ora Ecco un allenamento abbastanza facile da praticare in acque libere per una distanza di circa 3000 m (posso...
Usare le pinne per allenare/sviluppare maggiore velocità in virata - consigli Finis ai nuotatori
Questa settimana la sfida è quella di aumentare la tua velocità di virata! Dedicare tempo dell'allenamento alla "velocità dal muro" è cruciale per mantenere una...
Swimmershop si cimenta come editore con l'uscita di "Allenare forza e flessibilità nei nuotatori" di...
Finalmente vede la luce un libro originariamente edito da ASCA (American Swimming Coaches Association) all'interno del quale l'autore -Ernest W. Maglischo- disc...
Demistifichiamo i falsi miti sul nuoto - parte 1 (di Gary Hall Sr)
Demistifichiamo i falsi miti sul nuoto Iniziamo questa serie di post in cui Gary Hall Sr (allenatore statunitense del Race Club, ha vinto tre medaglie in tre e...

You may also like