Esercizi a Stile libero – ritmare la bracciata

Esercizi a Stile libero- ritmare la bracciata non è cosa da principianti

Esercizi a Stile libero per l’allungo sono utili per tutti. Infatti far lavorare le braccia assieme al corpo, in modo da sostenerlo, è più facile quando il nuotatore mantiene l’allungo un pochino …più a lungo.

Perché farlo

Uno Stile Libero con un buon allungo di bracciata non è per tutti. I velocisti non hanno tempo per questo tipo di bracciata che, infatti, è più frequente tra chi nuota distanze medie e lunghe.

L’aspetto importante da tenere in mente, quando si insegna a nuotatori in via di sviluppo, è che insegnare questo tipo di bracciata ti porterà a essere più efficiente come fondista. Richiederà perfetta padronanza delle basi dell’equilibrio.

Come farlo

1 – La prima cosa da provare è la posizione con tutte e due le mani allungate simultaneamente di fronte alle spalle.

2 – Il nuotatore del video ha uno stile un po’ estremo di tempistica del “catch-up”. Molti nuotatori non riusciranno a posizionare le mani così lontane di fronte a loro.

3 – Il beneficio che apporta questa bracciata lo possiamo vedere da come la mano che spinge viene aiutata dalla rotazione del corpo. Quando il corpo inizia la rotazione, spinge il braccio indietro. Il corpo e il braccio lavorano con tempismo uniforme.

Come farlo bene

È un esercizio semplice per riuscire a imparare che questa è una “posizione 11” temporizzata leggermente in ritardo. Sarà necessario che il braccio che guida rimanga disteso in avanti durante la trazione e la respirazione.

La parte più insidiosa di questo tipo di Stile Libero è che il braccio in avanti rimanga tale anche durante la respirazione. Concentrati sul mantenere una linea bella lunga quando giri la testa per respirare. Così che corpo e braccia rimangano connesse quando inizia la rotazione del corpo e la trazione.

Ripeto che questo esercizio non è pensato per TUTTI i nuotatori, ma tutti i nuotatori dovrebbero saperlo fare. In questo modo potranno valutare il peso di una certa posizione e personalizzare il proprio stile in vista dell’impostazione di una gara.

Cos’altro sull’allungo?

Un altro esercizi utile è quello di allungo in avanti che puoi trovare su questo blog. Ci sono anche palette nuoto che ti aiutano a migliorare l’allungo mentre lavori sul potenziamento. Ad esempio le Freestyle che trovi sul sito SwimmerShop.it. Sono palette nuoto dotate di una deriva. Un po’ come una tavola da surf. Questa deriva fa sì che la tua mano sia spinta in avanti il più possibile quando entra in acqua.

In questo modo le Palette nuoto Freestyle ti aiutano anche nel ritmare la tua bracciata, governare quindi l’andatura. Ma non solo. Avendo un solo elastico sul dito medio, se non muovi la mano nella maniera corretta la paletta ti fornisce un feedback immediato spingendoti a correggerla.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento