Le Pinne Tonde, 8 Motivi per Allenarsi Utilizzandole in Tutti gli Stili (non solo a Rana)

    pinne tonde nuoto

    Pinne Tonde: ci sono ben 8 Motivi per Allenarsi utilizzandole quando si nuota

    Se sei un nuotatore avrai di sicuro già sentito parlare di pinne tonde. Potresti averle sentite chiamare Pinne Rana Finis o Pinne Laguna Fins, ma sempre della stessa cosa si tratta. Quelle che ti proponiamo sono le Pinne Tonde Mad Wave (Positive Drive), per 8 motivi che le rendono speciali.

    Ecco perché le Pinne Tonde Positive Drive cambieranno il tuo modo di pensare le pinne

    Per conoscere il prezzo delle pinne tonde clicca sull’immagine.

    Comodità

    Le pinne tonde sono molto comode. Il piede ci si adagia con molta facilità, se poi desideri ancora maggiore comfort mentre usi le pinne tonde allora ti basterà utilizzare dei puntalini in neoprene che si adattano alla pinna in maniera ottimale.

    Dì addio a crampi e vescichette causate da pinne troppo rigide, queste pinne rana (che poi non sono solo per la rana, ci tengo a sottolinearlo e lo scoprirai leggendo più oltre) sono il top della comodità, sopratutto quando utilizzate con i puntalini in neoprene.

    Cinghia regolabile sul tallone

    La cinghia regolabile sul tallone è un altro elemento che salta la comodità di utilizzo di queste pinne tonde (che ricordano la forma delle famose Laguna Fins ma fanno unn lavoro forse anche migliore a un prezzo più contenuto).

    Cinghia regolabile morbida vuol dire massima vestibilità della taglia, buona aderenza che ne ottimizza l’uso e nessuna abrasione o strofinìo sul tallone perché non è gomma rigida ma morbido elastico.

    Massima flessibilità della caviglia

    Tutti sappiamo quanto sia importante nel nuoto la flessibilità della caviglia allo scopo di sviluppare velocità!

    Se non lo sai puoi dare una rapida occhiata al post sulla flessibilità delle caviglie in cui se ne fa un accenno. Ecco, ora che siamo d’accordo su questo punto ecco perché è importante usare delle pinne tonde: grazie al tallone aperto le caviglie possono muoversi più liberamente, al massimo della propria ampiezza articolare.

    Pala di forma ellittica e asimmetrica

    Al contempo questa libertà di movimento aiuta a rinforzare l’articolazione e i muscoli del polpaccio e sviluppare il loro pieno potenziale. In questo aiuta anche la forma ellittica della pala che favorisce il posizionamento dei piedi con una lieve rotazione verso l’interno (posizione setta di supinazione interna, corretta per una battuta di gambe estremamente produttiva).

    Versatilità

    Altra caratteristica essenziale delle pinne tonde nuoto Mad Wave, ma anche delle Pinne Rana Finis, è la versatilità. Puoi trarre i benefici elencati in questo articolo in tutti gli stilei e non solo a Rana. Guarda nel video sottostante come si utilizzano sia a Stile Libero che a Farfalla che a Dorso.

    Dalla piscina al mare

    Le pinne tonde sono perfette anche per i triatleti o per chi fa nuoto in acque libere! Infatti atleti di triathlon e di open water usano quotidianamente le pinne tonde nei loro allenamenti in mare o al lago. Grazie alla loro forma che evita l’eccessivo sovraccarico di caviglie e muscoli queste pinne sono ottime per evitare crampi.

    Ovunque con te

    La dimensione delle Positive Drive fornisce un ingombro minimo. Anche in viaggio puoi portarle con te e non rinunciare a un allenamento di livello altissimo. Leggere e compatte non appesantiscono il tuo bagaglio come le altre pinne.

    Dal principiante all’agonista

    Ultimo ma non meno importante Queste pinne tonde Positive Drive sono perfette sia per gli agonisti che per chi sta imparando a nuotare e vuole impostare sin dall’inizio una tecnica perfetta.

    Non dimentichiamoci che le pinne Positive Drive sono utilizzate nelle scuole nuoto e nelle squadre di tutto il mondo. Sono davvero pinne corte nuoto da provare. Se vuoi convincertene ecco QUI un esercizio molto interessante e divertente per migliorare la tua battuta di gambe a Stile Libero che puoi fare con le Pinne Tonde nuoto.

    Articoli Simili:

    Remata - le basi di tecnica inserite nel riscaldamento?
    Remata - le basi di tecnica inserite nel riscaldamento? Questa settimana rallentiamo e poniamo attenzione alle basi, alle fondamenta, grazie ad uno dei nostr...
    Antipaletta StrokeMax - la prova dell'allenatore
    Abbiamo fatto provare l'Antipaletta a un allenatore FIN, ecco che ne pensa: "La senzazione che si avverte utilizzando StrokeMax è essenzialmete paragonabile ...
    Tempo Trainer in "modalità 2" - Parte 2
    {...} Ci sono ovviamente alcuni pro e contro in questo sistema di allenamento. Innanzitutto uno dei pro, il tempo di reazione. Quando l'intervallo è scandito da...
    Allenati per l'oro con Anthony Ervin!
    La medaglia d'oro 2016 Anthony Ervin è uno dei nuotatori più talentuosi del mondo. All'età di ben 35 anni Anthony è diventato il medagliato Olimpico più anziano...
    Una guida veloce per iniziare a conoscere e praticare il nuoto frenato (o contro resistenze)
    L'allenamento contro resistenze nel nuoto (il cosidetto nuoto frenato) dà all'atleta la possibilità di concentrare il proprio lavoro sulla produzione di potenza...
    Orologio contavasche automatico - Confronto tra SW202 Oregon e Pool-Mate della Swimovate
    Lo stato dell'arte dei contavasche automatici! Orologi che, grazie ad accelerometri avanzati riescono a contare vasche, bracciate e quant'altro, in automatico, ...
    Il paracadute per nuoto frenato per allenarsi come campioni!
    Il paracadute per nuoto frenato Mad wave ha la resistenza REGOLABILE! Da Mad Wave, marca emergente tra i produttori di articoli tecnici per il nuoto ecco il pa...
    Allenare resistenza e andatura!
    Ritorniamo dopo una breve pausa a discettare di nuovo di allenamenti e tecnica del nuoto, ne approffitiamo per ricordarvi che il nostro blog presto si trasferir...
    1.6kviews

    You may also like