Stile libero – battuta di gambe stretta

    Ecco un paio di “trucchetti” per sviluppare una battuta di gambe a Stile veloce, potente e stretta.

    [iframe https://www.youtube.com/embed/DbMlY5r6Akw?rel=0 640 480]

    Perché farlo:
    C’è un preciso equilibrio tra quanto pieghi le gambe durante la battuta e lo sviluppo della forza che ti propelle in avanti. In grandi atleti come Robert Margalis possiamo vedere un piegarsi delle gambe ma non sufficiente a creare attrito.

    Come farlo:
    1. Inizia posizionandoti molto vicino al muro.
    2. Comincia con una battuta di gambe a Stile in verticale, assicurandoti di non dare ginocchiate contro la parete (ovvio il perché…). Puoi utilizzare pinne corte o tenerti al muro se stai ancora imparando. Il nuotatore del video utilizza le pinne corte PDF.
    3. Mantieni una battuta di gambe breve (poco ampia) e veloce, con abbastanza potenza da sostenerti con testa e mani fuori dall’acqua.
    4. Adesso allontanati dal muro sempre in posizione verticale. Continua con la stessa modalità a battere le gambe e allungati in posizione orizzontale per cominciare a nuotare.

    Advertisement

    Come farlo veramente bene (i punti essenziali):
    Diciamo che sei già un buon nuotatore e che vuoi comunque sfruttare questo esercizio. Prima di indossare le pinne indossa un paio di Drag Sox e quinid ripeti l’esercizio. La chiave è sempre una battuta di gambe breve (poco ampia) e veloce,  ma adesso dovrai faticare di più per ottenerla.

    Articoli Simili:

    La frequenza e i Tempo Trainer
    Quest'oggi riportiamo un articolo apparso sul sito dell' A.S. Molinella Nuoto a firma Andrea Scalambra che reputiamo molto ben fatto e di estremo interesse per ...
    Dorso - imparare l'esercizio "mulino a vento"
    Dorso - imparare l'esercizio "mulino a vento" Quando un nuotatore comincia a muoversi in avanti ad un livello più avanzato è il momento di fare attenzione al...
    Filippo Magnini usa lo snorkel Finis in riscaldamento pre-gara al Trofeo Città di Milano
    Appena tornati da tre strepitose giornate di gare del Trofeo Città di Milano! La manifestazione era organizzata alla grande e merita il plauso di tutti per aver...
    Allenamento - per prepararsi a una lunga in acque libere o a una porzione di Triathlon
    Allenamento - per prepararsi a una lunga in acque libere o a una porzione di Triathlon A seconda di come approcci questa serie ti potrai allenare o per una l...
    Serie di gambe per lavorare gli addominali
    Beh chi dice che nel nuoto non si lavora anche sugli addominali? Provate questa serie: Nuota per almeno 4 volte di seguito questa serie. I nuotatori molto fe...
    Allenamento - Virate e parziali negativi
    RISCALDAMENTO: 1 x 400 a piacere SERIE VIRATE 4 X 50 con virata a metà vasca per la prima vasca vasche dispari: Stile libero vasche pari: Dorso ...
    Perché usare la tabella RPE (Classificazione dello Sforzo Percepito) può essere utile ai nuotatori
    La RPE o Ratings of Perceived Exertion (Classificazione dello Sforzo Percepito) può esserci utile? Alcune osservazioni: 1) La Classificazione dello Sforzo P...
    Nuoto, Allenare la Respirazione per Sviluppare Resistenza e Potenza
    Nuoto, Allenare la Respirazione per Sviluppare Resistenza e Potenza Nel Nuoto, Allenare la Respirazione per Sviluppare Resistenza e Potenza è essenziale. Ecc...
    1.3kviews

    You may also like