Barelli Infuriato per il Prossimo Decreto Riaperture

    barelli infuriato decreto riaperture 2021

    Fonte immagini: FIN, corriere della sera

    Barelli Infuriato per il Prossimo Decreto Riaperture

    In piscina si ritornerà a partire dal 15 maggio. Piscina solo scoperta ovviamente. Sembrerebbe una buona notizia ma tutto considerato non possiamo non dare ragione alle reazioni di Barelli, presidente di Federnuoto. La questione principale è che in luoghi come gli impianti al coperto bisognerà aspettare giugno. Questo, considerati i risultati delle ultime ricerche di un laboratorio inglese, ci pare davvero assurdo.

    bracciale-corsia-piscina-riciclata

    “Aprire le piscine scoperte il 15 maggio? E’ come dire che ad agosto potete andare al mare a fare il bagno a Ostia. Io sono arrabbiato e molto preoccupato perché si parla di riapertura delle piscine e delle palestre e degli impianti sportivi al coperto solo dal mese di giugno.

    Spero di leggere nel decreto della prossima settimana date diverse e anticipate, in quanto sostengo che lo sport, anche al coperto, in sicurezza e nel rispetto delle linee guida già impartite, sia più sicuro dei mezzi pubblici e delle scuole. E’ impensabile ritenere che un alunno la mattina possa stare con compagni, insegnanti e bidelli e nel pomeriggio in sicurezza, con le dovute distanze e in una vasca piena di cloro, non abbia più garanzie contro il covid“.

    Aggiunge Paolo Barelli: “Non posso credere che in una palestra, con 2-3 metri di distanza, con ogni sanificazione adeguata, si rischi di prendere il virus di più che in un cinema o in un teatro. La pandemia va sconfitta ma con il buonsenso, i cittadini devono, in sicurezza, svolgere attività con pari opportunità”.

    migliori integratori nuoto

    Andare allo stadio sì e in piscina no? Ma voi volete una rivolta

    “Se dovesse esserci l’indicazione, nel prossimo decreto, che è ammesso il pubblico negli stadi, gli avventori nei ristoranti, gli alunni nelle scuole e i cittadini al cinema e a teatro, e nel contempo fosse impedito di svolgere attività motoria e sportiva in sicurezza nelle piscine, nelle palestre e negli impianti sportivi, non solo le famiglie ma anche i gestori e dirigenti sportivi si ribellerebbero a ciò che sarebbe una totale e incomprensibile ingiustizia.

    Occorre poi tenere presente che le società sportive, che garantiscono l’attività motoria al Paese, hanno ricevuto risibili ristori a differenza delle altre categorie. Il Governo rifletta, perché lo sport è praticato da oltre 20 milioni di cittadini che facendo sport contengono di gran lunga il costo sanitario del Paese”.

    Articoli Simili:

    Domani Pallanuoto Femminile Eurolega: Roma - Budapest
    Domani Pallanuoto Femminile Eurolega: Roma - Budapest Si gioca domani a Budapest nella famosa piscina Alfred Hajos il girone di ritorno dei quarti di pallanu...
    Paltrinieri Rischia Davvero di Saltare le Olimpiadi?
    Paltrinieri Rischia Davvero di Saltare le Olimpiadi? Il nostro SuperGreg si è preso la mononucleosi, seppure in forma leggera. Quanto è concreta la possibili...
    Errore del Comitato Olimpico. Pubblicati tempi limite non definitivi
    Errore del Comitato Olimpico. Pubblicati per errore tempi limite non definitivi Dopo la recente pubblicazione dei tempi di qualificazione per il nuoto Olimpi...
    Commissione antidoping FINA squalifica tre nuotatori
    Commissione antidoping FINA squalifica tre nuotatori Ieri, lunedì 28 Marzo 2022, la commissione antidoping FINA ha emesso tre squalifiche per doping a due nu...
    Rinnovata la partnership Arena/Federnuoto
    Rinnovata la partnership Arena/Federnuoto Ormai è quasi impossibile scindere il marchio Arena dalla Federazione Italiana Nuoto. Se questo sia un bene o un ma...
    L'importanza della palestra per i nuotatori
    L'importanza della palestra per i nuotatori L'allenamento fatto per potenziare la muscolatura può assumere una molteplicità di forme diverse. Questo a second...
    Europei di nuoto in vasca corta 2021: ieri il secondo giorno di gare
    Europei di nuoto in vasca corta 2021: ieri il secondo giorno di gare L'Italia si è presa un record mondiale, come abbiamo visto. Ma c'è anche stato Kliment K...
    FINA considera validi i tempi ISL per qualificazioni mondiali vasca corta
    FINA considera validi i tempi ISL per qualificazioni mondiali vasca corta Ormai è amore tra FINA e ISL. Martedì la Federazione Internazionale Nuoto ha annunc...
    515views

    You may also like