Il galleggiamento secondo il coach Emmett Hines (2)

    Aiuto galleggiante

    tavola di galleggiamento

    Tavole di galleggiamento ricavate da normali tavolette o da supporti galleggianti ritagliati a misura

    Quando abbiamo iniziato questo esercizio abbiamo inserito una variabile efficacissima inserendo una mezza tavoletta (l’abbiamo chiamata tavola di galleggiamento perchè l’abbiamo utilizzata per galleggiare non per battere le gambe) sotto la metà delle cosce in modo da fornire un supporto artificiale (si, ancora il girello della nonna, come si diceva nel post precedente 🙂 ). Una volta che il nuotatore ha successo nel conquistare la posizione orizzontale di galleggiamento corretta allora sostituiamo la tavola di galleggiamento con una un pò più piccola.

    Successo dopo successo, abbiamo ripetuto il ciclo con tavolette sempre più piccole finché il nuotatore non è così veloce, anche con l’aiuto del galleggiante, nel TROVARE e MANTENERE la posizione orizzontale corretta di galleggiamento. Qui è dove inizia l’insegnamento. Il nuotatore deve concentrarsi sul migliorare la postura.

    Perché tutta questa insistenza sulla postura?

     postura nuoto canoa swimmershop

    Una canoa in tre parti

    Immaginati un kayak – un imbarcazione caratterizzata da manovrabilità, velocità e che sia divertente da pilotare. Ora immagina di tagliarlo in tre parti e di legarle insieme con degli elastici, e che solo la parte centrale sia galleggiante mentre la punta e la coda tendano ad affondare.

    Advertisement

    Diciamo che non sarebbe proprio una barca sulla quale vorresti navigare. Ma se nuoti con un CORE rilassato – io la chiamo postura flaccida – è come se tu stessi remando su una canoa divisa in tre parti!

    I nuotatori con una buona postura acquatica utilizzano la tensione dei muscoli del “core” per mantenere in trazione le tre masse corporee critiche – testa, petto e fianchi – creando una struttura di kayak tutto d’un pezzo. Come ho spiegato in alcuni miei libri, una buona postura richiede l’impiego di muscoli specifici – tensione degli addominali bassi che porta l’ombelico in direzione della colonna e appiattisce la bassa schiena (osserva le aree gialle nel disegno), tensione degli addominali alti e del petto che sembra tenere unite le costole e la tensione di schiena alta e collo che allinea il mento e il naso con la colonna allungando il collo. Pensatela come una posizione “sull’attenti” o ad uno “stare eretti per essere il più alti possibile”.

    postura nuoto swimmershop

    Posture: da flaccida a tenace

    L’effetto voluto è portare il corpo in una linea diritta e robusta – la chiamiamo tight-line – la quale trasferisce a tutto il corpo la forza di galleggiamento fornita dall’aria nei polmoni (l’unica parte di te che è realmente galleggiante!) permettendo il galleggiamento orizzontale.

    1 piece kayak

    Questa è la canoa che dovresti pilotare!

    Il coach Emmett Hines è, tra le altre cose, autore del libro (il cui titolo davvero non rende giustizia al contenuto del libro, di altissima qualità tecnica, anche se semplice e diviso in vari livelli di abilità) In Forma con il nuoto.

    Articoli Simili:

    Allenamento - 3 esercizi da provare con le palette
    Allenamento - 3 esercizi da provare con le palette Ecco, pronte da inserire in allenamento, quattro ripetute da eseguire con palette Agility Finis. Possono s...
    Allenamento - nuota 500 m, nuotane un sacco!
    Allenamento - nuota 500 m Con "allenamento - nuota 500 m" vi proponiamo un allenamento davvero intenso adatto per atleti veramente allenati e che vi porterà vi...
    Cos'è che rende una piscina "veloce"?
    scritto da Counsilman-Hunsaker, partner SwimSwam.  Abbiamo sentito questa frase un milione di volte: “È una piscina veloce”. Ma che significa veramente? Ecco...
    Tempo Trainer in "modalità 2" - Parte 1
    Proprio quando pensi di aver esaurito le varianti di allenamento, salta fuori qualcuno che ti convince a leggere il manuale fornito con gli attrezzi da allename...
    Come Scott Tucker riesce a "nascondere la respirazione" per andare più veloce
    Veder nuotare Scott Tucker è meraviglioso, non solo per la fluidità del suo stile ma anche per come riesce a respirare... sembra che non respiri ma se si guarda...
    La sicurezza in acque libere, consigli utili
    La sicurezza in acque libere, consigli utili Ecco alcuni pratici consigli per nuotare in sicurezza in acque libere. Ti saranno utili ogni volta che andrai a nu...
    Nuoto pinnato, un allenamento di Michele Russo per chi nuota a livello amatoriale!
    Nuoto pinnato, una disciplina che sta prendendo piede anche in Italia. Nuotonline, grazie alla collaborazione con atleti di livello del nuoto pinnato da oggi vi...
    Rana - far pratica su estensioni insidiose
    Uno degli aspetti più importanti di una Rana ben fatta è la posizione estesa sott'acqua. Ecco un modo un poco insidioso per fare in modo che i tuoi nuotatori fa...
    1.5kviews

    You may also like