Esercizio – un nuovo modo di allenare l’ipossia

    Henri Schoeman consigli FINIS nuotatori snorkel swimmershop

    Esercizio – un nuovo modo di allenare l’ipossia

    Devo dirvelo, non sono un fan dell’allenamento ipossico per i Master, però sono favorevole ad allenare l’efficienza fino al punto di non aver bisogno di aria!

    [iframe https://www.youtube.com/embed/gbv9eP9NqWk?rel=0 640 480]

    Perché farlo:

    Questa serie di tecnica può insegnarti sia come monitorare la tua efficienza in acqua che una interessante tecnica di respirazione più efficace.

    snorkel tubo frontale nuoto professionale

    Come farlo:

    1. Prima di iniziare questo esercizio è bene mostrare ai nuotatori quanto sia facile trattenere il fiato per 30 secondi. Di solito è molto più tempo di quel che serve a loro per nuotare 25 m.
    2. Cominciamo quindi con una vasca di stile libero in scioltezza respirando ogni 3 o 5 bracciate.
    3. Adesso il nuotatore si rilasserà nuotando una intera vasca concentrandosi sulla posizione stabile della testa e sulla buona rotazione della stessa (il tubo frontale per nuotatori è ottimo per allenare la posizione della testa escludendo momentaneamente il movimento di rotazione necessario alla respirazione, ma non in questo esercizio). Durante questa vasca possono respirare quando ne hanno bisogno.
    4. Fai immergere lentamente i nuotatori in acqua facendo loro espellere lentamente aria dal naso. Ogni nuotatore tiene il bordo vasca con le mani.
    5. Advertisement
    6. Aggiungi una vasca con partenza a spinta dal bordo ed espirazione costante dal naso in posizione di scivolamento. Respirando quando è necessario.
    7. Infine, lascia che il nuotatore espiri lentamente dal naso per quante più bracciate possibile finché non è necessario prendere aria. Alcuni riusciranno a fare tutta la vasca.

    migliori costumi nuoto resistenti cloro

    Come farlo veramente bene (i punti essenziali):

    Pensa a come respiri anche nelle attività quotidiane. Un espirazione costante dal naso è davvero diffusa. Questo modo di espirare in maniera costante significa anche meno C02 nei polmoni prima che la testa si giri per prendere aria così che più ossigeno fresco possa riempire i polmoni.

    Questo allenamento non ha nulla a che vedere con “quanto lontano riesco ad arrivare senza respirare”. Serve piuttosto come un sistema per controllare quanto è efficiente la tua nuotata. Più sei efficiente meno frequentemente hai bisogno d’aria.

    ATTENZIONE: esagerare con il nuoto in apnea può essere MOLTO PERICOLOSO! Non spingetevi oltre la vostra “zona di comfort” e fate questi esercizi solo se siete seguiti da un allenatore competente!!!

    Articoli Simili:

    Trova il rollio perfetto mentre nuoti! Qualche esercizio di rotazione per il nuoto.
    Trova il rollio perfetto mentre nuoti! Qualche esercizio di rotazione per il nuoto. Esercizio di rotazione per il nuoto? Sarebbe meglio dire esercizi! Eh si,...
    Allenamento - Misti con tecnica di respirazione
    Riscaldamento: 1 x 100 Stile Libero 1 x 100 gambe Misti 1 x 100 Tecnica Misti 1 x 100 pull buoy Serie principale: 20 x 50 con recupero di :10 3 per...
    Una bracciata nel tempo - di Emmett Hines (1)
    Una bracciata nel tempo - di Emmett Hines (1) Eccoci a ripubblicare un altro articolo dell'interessantissimo e capace allenatore Emmett Hines, già autore di ...
    Squat con palla BOSU per migliorare la streamline
    Squat con palla BOSU per migliorare la streamline Migliorare la streamline si può, vediamo come: utilizzando una piattaforma BOSU e una palla medica di peso ad...
    Nuoto Esercizi Dorso: correggere l'incrocio delle mani sopra la testa
    Nuoto Esercizi Dorso: correggere l'incrocio delle mani sopra la testa In Nuoto Esercizi Dorso: correggere l'incrocio delle mani sopra la testa ti diamo un su...
    Nuotare sviluppa i muscoli. Panoramica su un argomento discusso.
    Stabiliamo dei punti fermi sulla faccenda che il nuotare sviluppa i muscoli Ecco tre concetti da cui partire sull'argomento "Nuotare sviluppa i muscoli": ...
    Piramidali estremi, un allenamento per nuotatori tosti ma non troppo
    Piramidali estremi, un allenamento per nuotatori tosti ma non troppo In Piramidali estremi devi cercare di controllare il ritmo dei tuoi piramidali nonostant...
    Una delle nuotatrici più forti di tutti i tempi - Roma 1960
    I Giochi di Roma del 1960 furono la "Sturm und Drang" del nuoto. Nel '58 in Australia, la nuova mecca del nuoto, era scoppiata la "bomba" Konrads. Sono nati in ...
    2.7kviews

    You may also like