Esercizio – un nuovo modo di allenare l’ipossia

    Henri Schoeman consigli FINIS nuotatori snorkel swimmershop

    Esercizio – un nuovo modo di allenare l’ipossia

    Devo dirvelo, non sono un fan dell’allenamento ipossico per i Master, però sono favorevole ad allenare l’efficienza fino al punto di non aver bisogno di aria!

    [iframe https://www.youtube.com/embed/gbv9eP9NqWk?rel=0 640 480]

    Perché farlo:

    Questa serie di tecnica può insegnarti sia come monitorare la tua efficienza in acqua che una interessante tecnica di respirazione più efficace.

    snorkel tubo frontale nuoto professionale

    Come farlo:

    1. Prima di iniziare questo esercizio è bene mostrare ai nuotatori quanto sia facile trattenere il fiato per 30 secondi. Di solito è molto più tempo di quel che serve a loro per nuotare 25 m.
    2. Cominciamo quindi con una vasca di stile libero in scioltezza respirando ogni 3 o 5 bracciate.
    3. Adesso il nuotatore si rilasserà nuotando una intera vasca concentrandosi sulla posizione stabile della testa e sulla buona rotazione della stessa (il tubo frontale per nuotatori è ottimo per allenare la posizione della testa escludendo momentaneamente il movimento di rotazione necessario alla respirazione, ma non in questo esercizio). Durante questa vasca possono respirare quando ne hanno bisogno.
    4. Fai immergere lentamente i nuotatori in acqua facendo loro espellere lentamente aria dal naso. Ogni nuotatore tiene il bordo vasca con le mani.
    5. Advertisement
    6. Aggiungi una vasca con partenza a spinta dal bordo ed espirazione costante dal naso in posizione di scivolamento. Respirando quando è necessario.
    7. Infine, lascia che il nuotatore espiri lentamente dal naso per quante più bracciate possibile finché non è necessario prendere aria. Alcuni riusciranno a fare tutta la vasca.

    migliori costumi nuoto resistenti cloro

    Come farlo veramente bene (i punti essenziali):

    Pensa a come respiri anche nelle attività quotidiane. Un espirazione costante dal naso è davvero diffusa. Questo modo di espirare in maniera costante significa anche meno C02 nei polmoni prima che la testa si giri per prendere aria così che più ossigeno fresco possa riempire i polmoni.

    Questo allenamento non ha nulla a che vedere con “quanto lontano riesco ad arrivare senza respirare”. Serve piuttosto come un sistema per controllare quanto è efficiente la tua nuotata. Più sei efficiente meno frequentemente hai bisogno d’aria.

    ATTENZIONE: esagerare con il nuoto in apnea può essere MOLTO PERICOLOSO! Non spingetevi oltre la vostra “zona di comfort” e fate questi esercizi solo se siete seguiti da un allenatore competente!!!

    Articoli Simili:

    Trova il rollio perfetto mentre nuoti! Qualche esercizio di rotazione per il nuoto.
    Trova il rollio perfetto mentre nuoti! Qualche esercizio di rotazione per il nuoto. Esercizio di rotazione per il nuoto? Sarebbe meglio dire esercizi! Eh si,...
    Demistifichiamo i falsi miti sul nuoto – parte 2, ridurre l'attrito frontale
    Demistifichiamo i falsi miti sul nuoto – parte 2, ridurre l'attrito frontale Eccoci al secondo mito da sfatare, puro debunking sul nuoto, pronti? Falso mito...
    Allenamento con elastico e Tempo Trainer
    Allenamento con elastico e Tempo Trainer Se vuoi divertirti mentre ti alleni con Strechcordz e un Tempo Trainer, ecco un esercizio veloce per migliorare la t...
    Allenamento - aerobico con una "strinata" di gambe sul finale
    Riscaldamento: 1 x 200 a piacere Serie Principale: 8 x 25 vasche dispari a Dorso, vasche pari battuta di gambe a Delfino in immersione; recup...
    Tutti gli stili - Scivolamento semplice
    Scivolamento semplice, una capacità essenziale per riuscire nel nuoto Scivolamento semplice, semplice ma la più IMPORTANTE di tutte le abilità che un nuotato...
    La terribile parola con la "F"
    La terribile parola con la "F" Viviamo in una società nella quale molte persone hanno il terrore della parola con la "F": Fallimento. La paura di perdere e d...
    Allenamento - poche facili vasche per migliorarsi
    Jill Dahle della Finis è stato un agonista e adesso è un allenatore. Ecco cosa suggerisce come allenamento facile per lavorare su alcuni aspetti tecnici di ...
    Una guida veloce per iniziare a conoscere e praticare il nuoto frenato (o contro resistenze)
    L'allenamento contro resistenze nel nuoto (il cosidetto nuoto frenato) dà all'atleta la possibilità di concentrare il proprio lavoro sulla produzione di potenza...
    2.7kviews

    You may also like