Come entri nell’atteggiamento giusto per affrontare la gara?

    La gara è il momento in cui puoi raccogliere i frutti del duro lavoro portato a termine in allenamento. Le ore spese in vasca al mattino o al pomeriggio che sia, portano i loro frutti in gara. Ti sei posto degli obiettivi perché senza di essi non hai una direzione in cui concentrare i tuoi sforzi. Ma le gare sono brevi, spesso durano meno di due minuti, e gli allenamenti  sono lunghi e faticosi. Rimanere motivati e venire motivati sono un importante componente del successo o del fallimento.

    piccola nuotatrice grande volontà

    La settimana prima della gara prenditi dai 10 ai 20 minuti al giorno per visuaizzarla e per pensarci. Trova un posto tranquillo, sdaiati a pancia in sù, chiudi gli occhi e immagina tutte le fasi della gara a cui andrai incontro dal momento in cui salirai sul blocco. Visualizza la vittoria perché la competizione non è solo fisica! Essere mentalmente preparati può significare vincere contro qualcuno di più forte che però non è altrettanto preparato con la testa.

    Fai spesso visita ai tuoi obiettivi, non lasciare che ti consumino ma ricorda sempre a te stesso quali sono.  Cerca di fare in modo che anche questo diventi un esercizio (diverso dalla visualizzazione della gara).

    Ascolta musica che ti emoziona, che ti gasa e che ti fa battere il cuore, guarda su youtube una gara che ti dia ispirazione. Esàltati! Questa gara è quello per cui ti sei allenato, cerca di fare di tutto per essere in grado di metterci tutto il tuo duro lavoro e goditela fino all’ultimo metro. E ora muovi il culo e fila in vasca! 🙂

    Articoli Simili:

    Allenamento - Velocità per nuoto pinnato, di Stefano Konjedic
    Oggi Stefano Konjedic, un nome che vi sarà senz'altro familiare se fate parte del mondo del nuoto pinnato, ci consiglia un primo allenamento, di velocità. Lasci...
    Osservando i miei Master che si allenano - parte 2
    Osservando i miei master che si allenano (la seconda e ultima parte) C'è un'incredibile voglia di imparare Siccome i master che si allenano SCELGONO di allena...
    Le Olimpiadi del Reich - Berlino 1936
    Berlino nel 1936. L'olimpiade che ha fatto più parlare di sé. L'olimpiade hitleriana. Ordine, grandiosità, razzismo, svastiche e aquila su tutta Berlino. Leni ...
    Dorso - battuta di gambe con palla medica
    Dorso - battuta di gambe con palla medica Non tutti gli esercizi vertono sulla corretta posizione del corpo, questo di sicuro non è uno di quelli. [iframe h...
    Una delle nuotatrici più forti di tutti i tempi - Roma 1960
    I Giochi di Roma del 1960 furono la "Sturm und Drang" del nuoto. Nel '58 in Australia, la nuova mecca del nuoto, era scoppiata la "bomba" Konrads. Sono nati in ...
    Tecnica Del Nuoto: Recuperare 20 Secondi in 100 Metri Migliorandola.
    Perfezionare la Tecnica del Nuoto può farti abbassare i tempi in un modo che neanche ti aspetti! La tecnica del nuoto è tutto. Tabitha è una triatleta che ha f...
    Gli occhialini possono essere connessi all'insorgere di glaucoma?
    Si legge in un articolo di Swimmingscience: Per molti anni ci si è preoccupati che indossare gli occhialini aumentasse il rischio di glaucoma. Qual è la ...
    Tecnica della nuotata: 3 modi di migliorare Farfalla
    Iniziamo oggi una serie di articoli a firma Emily Milak con 3 suggerimenti per migliorare ciascuno stile. Si comincia con Farfalla. Obiettivo a breve ter...
    688views

    You may also like