Allenamento – allenamento tra due recuperi

Allenamento – allenamento tra due recuperi – Nuoto on line

Allenamento tra due recuperi è un allenamento per nuotatori di  CJ Fiala (Sports Marketing Lead per FINIS e agonista di livello mondiale, due volte qualificato alle Olimpiadi, gara preferita i 50 Stile Libero).

Nel mondo del nuoto odierno molti nuotatori sono costretti a un periodo di tapering (scarico) doppio in brevi periodi di tempo.  Indipendentemente dal tipo di competizione, ad oggi ai unotatori viene chiesto di performare al massimo livello molto più spesso della classica scadenza “una volta alla fine dell’anno”!

Sfruttare al meglio e nel modo corretto il lasso di tempo tra queste due competizioni è essenziale per riuscire alla fine della stagione! Una scuola di pensiero sostiene che i nuotatori debbano dare e faticare un pochino di più per avere qualcosa da recuperare durante la fase di scarico. La serie di allenamento/progressione di oggi aiuterà a simulare un allenamento di metà stagione diminuendo un poco sulle quantità.

Aprire i polmoni:

  • 8 x 25 Gambe Delfino in subacquea a :45

Sentiti libero di utilizzare pinne corte, aggiungere resistenze (tipo paracadute regolabile), etc.

  • 4 x 75 Scendere nel conteggio bracciate e respirazione
    #1 – 11 bracciate per vasca, 5 respirazioni per vasca
    #2 – 10 bracciate per vasca, 4 respirazioni per vasca
    #3 – 9 bracciate per vasca, 3 respirazioni per vasca
    #4 – 8 bracciate per vasca, 2 respirazioni per vasca

Ritrovare la velocità:

  • 4 x 125 all’85% del massimale
    100 stile completo [alla virata tieni la posizione dopo la capriola per 5 secondi con i piedi sul muro]
    25 al 100% di sforzo massimale
  • 6 x 50 così suddivisi:
    25 senza respirare
    25 in accelerazione
  • 4 minuti di recupero
  • 1 x velocità di gara con partenza dai blocchi cercando di fare il tuo miglior tempo

Articoli Simili:

Stile Libero - integrare le virate in maniera fluida, con Joao de Lucca
Le virate migliori sono un tutt'uno fluido che non interrompe l'azione con inutili ritardi. Il campione NCAA (National Collegiate Athletic Association) Joao de ...
Nuotare sviluppa i muscoli. Panoramica su un argomento discusso.
Stabiliamo dei punti fermi sulla faccenda che il nuotare sviluppa i muscoli Ecco tre concetti da cui partire sull'argomento "Nuotare sviluppa i muscoli": ...
Allenamento nuoto remate e palette ISO
Allenamento nuoto remate e palette ISO - Nuoto on line In Allenamento nuoto remate e palette ISO - Nuoto on line Jill  Dahle, direttrice delle vendite internaz...
I sei princìpi secondo Karlyn Pipes-Neilsen
In questo video di Karlyn Pipes-Neilsen questa interessante nuotatrice condivide con noi alcune delle cose a cui pensa mentre nuota.Sono punti chiave su cui con...
Allenamento - resistenza aerobica su 4200 m
Allenamento - resistenza aerobica su 4200 m In Allenamento - resistenza aerobica su 4200 m potrai cimentarti su una distanza importante per un allenamento di r...
Esercizio - allungo in avanti
Esercizio - allungo in avanti Perché un esercizio sull'allungo in avanti? Beh tra i tanti motivi c'è che per raggiungere i tuoi obiettivi puoi iniziare con il ...
Allenamento - nuoto lunga distanza con accelerazioni e controllo della respirazione
Nuoto lunga distanza è 4600 metri e parecchio allenamento di respirazione In nuoto lunga distanza con accelerazioni e controllo della respirazione si lavora su...
Allenamento - variare moltissimo una volta ogni tanto
Ecco un allenamento estremamente variato che può essere fatto per allentare la tesnione continuando comunque a lavorare sodo. Avrai bisogno di: 1 palla ogni ...

You may also like