FINIS presenta le palette ISO pensate per isolare specifici gruppi muscolari

    Le palette ISO, ennesima innovazione tecnica FINIS

    Le palette ISO nascono da un’idea del cofondatore di FINIS, John Mix, durante una conversazione con il leggendario allenatore della University of California-Berkeley, Nort Thornton.

    “Nort e io parlavamo regolarmente di attrezzature da nuoto e di come il loro continuo sviluppo semplificherà il nuoto”, ricorda Mix delle conversazioni avute “Nort mi ricordava di quando facevamo allenare i nuotatori facendo loro tenere in mano palline da ping pong. Per isolare specifici gruppi muscolari in allenamento”.

    Come sono nate

    Questo sistema, semplice ma efficace, accese da subito l’interesse di Mix – l’inventore dei nuotatori sapeva che il suo team avrebbe potuto creare una paletta in grado di cambiare il modo in cui sono concepite le palette da allenamento.

    La squadra di disegno industriale FINIS cominciò a lavorare nei laboratori Stroke Lab per creare una paletta che imitasse lo stesso funzionamento delle palline da ping pong di Nort, ma eliminandone i difetti e migliorando un po’ di cose. Permettendo, ad esempio, di tenere la mano rilassata e sempre in presa con l’acqua. Dopo due anni di ricerca e sviluppo con oltre 150 diversi prototipi e 1,500 ore di stampa 3D, FINIS è orgogliosa di presentare le palette ISO senza elastico.

    palette ISO small

    Come funzionano

    Le palette ISo senza elastico sono pensate per isolare specifici gruppi muscolari. La loro forma asimmetrica crea uno sbilanciamento nella fare di presa della bracciata abituando il nuotatore ad applicare maggior pressione sull’acqua su entrambi i lati della paletta. Questo al fine di mantenere la corretta tecnica di bracciata.

    Costruendo la paletta in questo modo il nuotatore è obbligato a supercompensare utilizzando specifici gruppi muscolari. Così facendo si sviluppa e migliora la forza ma anche la tecnica, nello specifico la stabilità della bracciata.

    “Ci siamo davvero divertiti a progettare le palette ISO. L’isolamento dei gruppi muscolari è stato un problema grosso da risolvere – ma è questo il nostro lavoro” dice Mix.

    Effetti dello sbilanciamento

    Lo sbilanciamento aiuta l’atleta a sviluppare memoria muscolare sul corretto modo di esecuzione della bracciata. Le variazioni nella tecnica favoriscono un’accresciuta attenzione del nuotatore nei confronti dei gruppi muscolari utilizzati nella bracciata tecnicamente migliore.

    La forma convessa è progettata per eliminare la tendenza a uscire all’esterno con la mano troppo presto prima della fase di presa. Questo rende le ISO una paletta più sicura rispetto alle classiche palette di grandi dimensioni.

    Una delle cose più strane e innovative

    Una delle cose più innovative delle palette senza elastico ISO è la possibilità di indossare la singola paletta su entrambe le mani. In questo modo si creano differenti configurazioni con differenti risposte da parte dei gruppi muscolari.

    Quando le palette sono indossate in configurazione esterna allora si allenano intensamente i tricipiti e il trapezio. Quando invece palette vengono invertite in configurazione interna (cambiando mano) allora si allenano più intensamente bicipiti, pettorali e deltoidi.

    Grazie a prove e test con nuotatori di altissimo livello, come gli Olimpionici Scott Weltz e Milorad Cavic, FINIS può consigliare l’utilizzo della configurazione esterna per Stile Libero e Dorso e la configurazione interna per Rana e Farfalla.

    palette ISO dorso

    Ovviamente le palette ISO utilizzano il brevetto FINIS delle palette senza elastico, le famose palette Agility, vincitore di diversi premi di design tra cui il famoso Red Dot Design Award. Il design senza elastico è quello che ha permesso a FINIS di essere leader nel mercato delle palette per nuotatori.

    Trovi le palette ISO su Swimmershop.it

    “La nostra azienda crea prodotti innovativi per nuotatori da ormai 25 anni” dice Mix, “le palette ISO sono davvero uno dei prodotti più incredibili che abbiamo creato e si ritaglierà presto uno spazio su tutti i bordo vasca del mondo. Posso dire con sicurezza che queste palette riusciranno in tempi brevissimi a rendere i nuotatori molto più veloci”.

    palette ISO come indossarle

    Come idossare le palette ISO: a sinistra in isolamento esterno e a destra in isolamento interno.

    Leggi l’articolo originale su Swimming World Magazine

    Articoli Simili:

    Allenati per l'oro con Anthony Ervin!
    La medaglia d'oro 2016 Anthony Ervin è uno dei nuotatori più talentuosi del mondo. All'età di ben 35 anni Anthony è diventato il medagliato Olimpico più anziano...
    Dorso e Palette senza elastico Agility
    Dorso e Palette senza elastico Agility Le Palette Agility Paddles sono un attrezzo tecnico eccellente per diverse ragioni; non solo favoriscono la posizione ...
    Come Indossare la Muta Nuoto e Triathlon, e Come Averne Cura
    Come Indossare la Muta Nuoto e Triathlon, e Come Averne Cura In come Indossare la Muta Nuoto e Triathlon, e Come Averne Cura ti diamo alcuni consigli e sugge...
    Orologio contavasche automatico - Confronto tra SW202 Oregon e Pool-Mate della Swimovate
    Lo stato dell'arte dei contavasche automatici! Orologi che, grazie ad accelerometri avanzati riescono a contare vasche, bracciate e quant'altro, in automatico, ...
    Una guida veloce per iniziare a conoscere e praticare il nuoto frenato (o contro resistenze)
    L'allenamento contro resistenze nel nuoto (il cosidetto nuoto frenato) dà all'atleta la possibilità di concentrare il proprio lavoro sulla produzione di potenza...
    Migliori Occhialini Triathlon 2022, Quali Scegliere e perché.
    Migliori Occhialini Triathlon 2022, Quali Scegliere e perché. Scegliere i Migliori Occhialini Triathlon 2022 sarebbe una vera impresa se la meraviglia tecnolog...
    Confronto e differenze tra gli Snorkel FINIS - Parte 5 di 6
    Procedendo oltre nel nostro confronto tra i vari tipi di snorkel, oggi diamo uno sguardo al Learn to Swim Snorkel (letteralmente lo snorkel "impara-a-nuotar...
    SwimFin un aiuto per l'insegnamento del nuoto?
    La pinna Swimfin, incrocio tra tavoletta e ausilio galleggiante aiuterà ad imparare il nuoto e a vincere la paura dell'acqua divertendo i bambini. Un aiuto tecn...
    793views

    You may also like