Tutti gli stili – andatura tempo trainer dei Marlins of Raleigh

    Usare efficacemente il tempo trainer con l’andatura tempo trainer dei Marlins of Raleigh

    Per andatura tempo trainer dei Marlins of Raleigh dobbiamo ringraziare il nostro amico Paul Silver per aver condiviso con noi questa fantastica serie da allenamento. Non abbiamo avuto la possibilità di filmare l’allenamento dai Raleigh, così abbiamo chiesto ai nuotatori della SwimMAC di farlo, con qualche modifica che permettesse di lavorare in gruppo.

    Perché farlo:

    Quando si allena un gruppo di nuotatori piuttosto numeroso a volte è difficile tenere traccia dell’andatura di tutti. Utilizzando il Tempo Trainer PRO puoi dare quest’onere direttamente ai nuotatori.

    Come farlo:

    1 – Prendi dei Tempo Trainer e assegnali all’obiettivo di una corsia. L’obbietivo è il 50% del tempo in cui vuoi che i nuotatori di quella corsia completino un 25 m. nel caso del video li impostiamo a 7.00 – 7.50 – 8.00. Questo significa che i 25 dovrebbero essere fatti più velocemente di 14 – 15 o 16 secondi.

    Advertisement

    2 – Quando imposti i Tempo Trainers con un tempo oltre i 5 secondi sentirai un doppio segnale scustico (beep). Quando i nuotatori sentono il doppio beep devono stare pronti. Appena lo sentono per una seconda volta devono scattare e PARTIRE!

    3 – Ora, sentirannno di nuovo il doppio beep all’incirca a metà del percorso, e lo scopo sarà di toccare il muro con i piedi durante la virata PRIMA di sentire il successivo doppio beep.

    Che ansia eh? Immagina che qualcosa ti stia inseguendo e di dover toccare il muro prima che questo qualcosa, il beep, ti acchiappi!

    Come farlo bene:

    Abbiamo iniziato questa serie con u  rapporto lavoro:recupero di 1:1. I nuotatori si preparano per fare la vasca (14 secondi), poi sentono il doppio beep dopo 7 secondi che è un “a postooo….” e al secondo doppio beep partono. Quindi 14 secondi di nuoto e 14 secondi di riposo.

    Nella fase successiva abbiamo saltato un beep di riposo. I nostri nuotatori dovevano partire dopo un solo doppio beep, quindi riposare solo 7 secondi. Metà tempo per riposare ma lo stesso tempo per fare la vasca! Ci sono davvero un’infinità di modi con cui giocare e modificare questa serie di ripetute. Un tempo minore per fare la vasca (abbiamo impostato i tempo trainer a .5 per la serie successiva) ma un maggiore tempo di recupero, e così via…

    Gioca, inventa, cambia stile e dà agli atleti la responsabilità di trovare un modo di arrivare in tempo a fine vasca. A ognuno il suo personale? Grande motivazione!

    Articoli Simili:

    Dorso - battuta di gambe con palla medica
    Dorso - battuta di gambe con palla medica Non tutti gli esercizi vertono sulla corretta posizione del corpo, questo di sicuro non è uno di quelli. [iframe h...
    Allenamento - resistenza aerobica e soglia sul finale
    L'allenamento di oggi contiene nove 200 e prevede che tutti i nuotatori stiano sulla stessa ripartenza/recupero. Questa serie allena la resistenza aerobica m...
    Le Olimpiadi del Reich - Berlino 1936
    Berlino nel 1936. L'olimpiade che ha fatto più parlare di sé. L'olimpiade hitleriana. Ordine, grandiosità, razzismo, svastiche e aquila su tutta Berlino. Leni ...
    Esercizio - allungo sotto tavoletta
    Esercizio nuoto: allungo sotto tavoletta Questo esercizio "allungo sotto tavoletta" ce lo hanno sottoposto Andre Salles-Cunha e Jason Martin, allenatori all'Al...
    Allenamento - aerobico sui 2800m
    Riscaldamento: 1 x 200 a piacere 1 x 100 pull buoy 1 x 100 gambe Serie principale: 2 ripetizioni di: 5 x 50 con una ripartenza discendente. In...
    Allenamento - tecnica Farfalla e Rana
    L'allenamento di oggi integra tecnica di Farfalla e Rana. RISCALDAMENTO: 1 x 400 a piacere SERIE DI RISCALDAMENTO: 3 X 50 a piacere; inizia ogni ...
    Allenamento - Rana con tecnica
    Ecco una serie da inserire in allenamento per aggiungere tecnica ----5 X 200 con una ripartenza che ti dia all'incirca 30 secondi di riposo nei primi 200; ab...
    Come ottimizzare il recupero dopo allenamento
    Come ottimizzare il recupero dopo allenamento Ecco Come ottimizzare il recupero dopo allenamento. Molte delle persone  che si allenano piuttosto duramente dovr...

    You may also like