5 Trucchi da Nuotatori per l’Allenamento Perfetto

trucchi allenamento perfetto nuoto

5 Trucchi da Nuotatori per l’Allenamento Perfetto

Perché 5 trucchi da nuotatori? Quello che succede quando ti alleni richiede sempre la tua attenzione. Può essere successo di tutto durante la giornata, magari sei stressato per la scuola e i compiti e per far quadrare tutto  il quotidiano. O magari ti stai portando dietro i problemi di una giornata pesante di lavoro. O magari sei solo in ansia per la gara.

Quando è il momento di allenarti devi dare tutto e fare lo sforzo di staccarti dai pensieri che ti preoccupano e che ti distraggono. L’obiettivo e fare l’allenamento migliore possibile così che i risultati siano i migliori possibili. Separa tutto quello su cui vuoi concentrarti dal resto. Gli obiettivi del tuo allenamento sono quel che importa quando nuoti e se vuoi raggiungerli devi dar loro un attenzione totale.

Ecco quindi 5 trucchi da nuotatori che possono aiutarti a raggiungere più facilmente i tuoi obiettivi di allenamento:

Migliori palette nuoto allenamento convenienti qualità

1. Ascolta attentamente il tuo allenatore

Libera la mente da tutti i pensieri inutili ai fini dell’allenamento. Ascolta bene le istruzioni dell’allenatore, può sembrare una banalità ma la cosa più facile è distrarsi mentre l’allenatore parla. E questa è una cosa che influisce in maniera ENORMEMENTE negativa sull’allenamento.

Quando l’allenatore ti dice come fare l’esercizio e le serie/ripetute, e ti dà consigli, pensa sempre che di solito sono consigli su misura. L’allenatore conosce i tuoi pregi e difetti e il suo scopo è farti crescere e migliorare con allenamenti e correzioni su misura, che sono i più efficaci. Ma solo se li ascolti e hai la concentrazione per applicarli scrupolosamente.

2. Idratazione e recupero

Bevi abbastanza liquidi con elettroliti e sali minerali (ottimi gli integratori specifici per nuotatori ethic sport che trovi su SwimmerShop.it) sia durante che dopo l’allenamento. Questo ti aiuterà a mantenere la giusta idratazione e fornirà al tuo corpo la parte essenziale di nutrienti che assicurano la piena funzionalità del corpo. Eviterai così la disidratazone che ha come conseguenza fatica e abbassamento della prestazione.

Cerca di sfruttare al meglio le pause tra le serie e non sprecare energia, ti servirà. Usa le pause per ripassare mentalmente istruzioni e consigli dell’allenatore, ti aiuterà a rimanere concentrato.  Se il tuo allenamento dura più di 90 minuti ed è intenso assicurati di avere qualche snack per integrare.

migliori integratori nuoto

3. Intensità ottimale per serie e ripetute

Impara a controllare la tua andatura. L’andatura e le sue variazini sono la spina dorsale di un allenamento efficace. Fai molti esercizi sulle variazioni di andatura finché non sarai in grado di regolarla alla perfezione su richiesta dell’allenatore.

Puoi trovare una serie da inserire nel tuo allenamento per lavorare sull’andatura in questo articolo “controlla la velocità e migliora i tempi“. Ma anche in “lavoro sul ritmo per principianti” e su altri articoli che potrai trovare in questo blog.

4. La meccanica dello stile (in parole semplici: la tecnica)

Preoccuparsi dei propri errori di tecnica è importante sia che tu sia un neofita sia che tu sia agonista. Concentrarsi sulla corretta esecuzione tecnica è sempre importante. Perché?

Perché anche quando la tua tecnica è buona sai benissimo che è sufficiente che subentri un po’ di stanchezza e la buona tecnica va subito a farsi benedire. Per questo è sempre importante tenere una parte dell’attenzione fissa sul come stai nuotando.

Sul modo in cui fai la virata, su come ti muovi attraverso l’acqua, su come fai la battuta a Delfino in immersione e su come rompi l’acqua quando emergi. Su come e quanto mantieni contatto e spinta sull’acqua xcon mano e avambraccio. Insomma su tutti quei dettagli che fanno lo stile e decidono non solo la gara ma anche se il uo allenamento sarà produttivo ed efficace.

Sull’importanza della tecnica del nuoto puoi leggere “L’importanza della tecnica nel nuoto“.

migliori palette nuoto swimmershop

5. Il dopo-allenamento

Ok, diciamo che hai finito l’allenamento, hai fatto bene e l’allenatore si congratula con te. Sei soddisfatto e credi di aver raggiunto i tuoi obiettivi. Ma non adagiarti mai sugli allori. Forse in nessun altro sport come nel nuoto quel che guadagni con fatica puoi perdere velocemente. Sii sempre obiettivo nel riconoscere i tuoi errori, acquista la consapevolezza che c’è sempre spazio per migliorarsi e guadagnare qualche secondo prima della prossima gara!

L’articolo originale (al quale ho aggiunto alcune mie considerazioni) è scritto da Agistin Artiles allenatore con più di 35 anni di esperienza e allenatore della nazionale spagnola di nuoto dal 2008 al 2012; tra i tanti ha allenato Hector Monteagudo Espinosa (record nazionale Dorso).

Puoi leggere qui l’articolo originale

blank

1.5kviews

Articoli Simili:

Elastici allenamento nuoto, sono utili per stretching ed esercizi a secco?
Elastici allenamento nuoto, sono utili per stretching ed esercizi a secco? È possibile integrare con elastici allenamento nuoto il lavoro che facciamo in pales...
Le 4 funzioni della battuta di gambe nel nuoto
Ecco le 4 funzioni della battuta di gambe nel nuoto Gary Hall, famoso allenatore di molti olimpionici del nuoto statunitense, ci illustra rapidamente alcuni ...
Nutrizione dello sportivo: il segreto di ogni campione
Quando guardiamo un professionista di atletica leggera o un pugile dei pesi massimi alzare le braccia in segno di vittoria, il primo pensiero va al fisico e qui...
Palette Nuoto Senza Elastico, Ti Spieghiamo Come Funzionano e Perché Possono Migliorare il Tuo Stile
Palette Nuoto Senza Elastico, la svolta nel miglioramento tecnico dei nuotatori Le Palette Nuoto Senza Elastico, realizzabili anche togliendo gli elastici a de...
I sei princìpi secondo Karlyn Pipes-Neilsen
In questo video di Karlyn Pipes-Neilsen questa interessante nuotatrice condivide con noi alcune delle cose a cui pensa mentre nuota.Sono punti chiave su cui con...
I Segreti della Posizione Corretta Nuoto
I segreti della posizione corretta nuoto I segreti della posizione corretta nuoto non sono poi 'sti gran segreti.  Che la posizione di scivolamento, o STREAMLI...
Nuotare con l'ansia: 3 meccanismi per aiutarti a sconfiggerla
Nuotare con l'ansia: 3 meccanismi per aiutarti a sconfiggerla Come dicevamo ieri, non c'è dubbio che il nuoto sia uno degli sport mentalmente più impegnativi...
Demistifichiamo i falsi miti sul nuoto – parte 2, ridurre l'attrito frontale
Demistifichiamo i falsi miti sul nuoto – parte 2, ridurre l'attrito frontale Eccoci al secondo mito da sfatare, puro debunking sul nuoto, pronti? Falso mito...

You may also like