Nuoto: Settimo Giorno delle Olimpiadi, Panziera e Quadarella

settimo giorno olimpiadi nuoto 2021

Foto: Andrea Staccioli/Instagram

Nuoto: Settimo Giorno delle Olimpiadi, Panziera e Quadarella

Nel penultimo giorno di gare Olimpiche a Tokyo ci sono due italiane messe benissimo: Margherita Panziera e Simona Quadarella. Le vedremo rispettivamente nelle specialità 200 Dorso e 800 Stile. Quattro anche le finali del settimo giorno di gare: 100 Farfalla Uomini, 200 Dorso Donne, 800 Stile Donne e staffetta 4×100 Misti Mixed. Se vuoi leggere i precedenti post in cui diamo un’occhiata veloce a quelle che potrebbero essere le finali di ogni singolo giorno del nuotoincluso qualche curioso aneddoto puoi leggere:

  1. Uno Sguardo al Futuro: Primo Giorno di Nuoto alle Olimpiadi di Tokyo 2021,
  2. Sguardo al Futuro: Secondo Giorno di Nuoto alle Olimpiadi di Tokyo 2021,
  3. Terzo Giorno di Nuoto alle Olimpiadi di Tokyo 2021, cosa ci aspetta?
  4. Quarto giorno di nuoto alle Olimpiadi – 28 Luglio 2021
  5. Paltrinieri, Detti e Miressi al Quinto Giorno di Finali Olimpiche del Nuoto
  6. Nuoto: Sesto Giorno delle Olimpiadi, Razzetti sarà in finale?

Ecco invece cosa ci aspetta il quinto giorno di finali Olimpiche di nuoto, il 31 Luglio.

Boa impermeabili portaoggetti nuoto

Settimo giorno di nuoto alle Olimpiadi – 31 Luglio 2021

Ben due le Italiane che probabilmente vedremo in finale, Panziera e Quadarella.

100 Farfalla Uomini

Record del mondo detenuto da Caeleb Dressel (stabilito nel 2019) in 49″50.
Campione Olimpico 2016: Joseph Schooling (Singapore) 50″39.
Mggior numero di vittorie per gli Stati Uniti (7)
Maggior margine di vittoria: 1″29 secondi (di Mark Spitz su Bruce Robertson nelo 1972)
Cinque tempi migliori del 2021 per chi si è qualificato:

  1. Caeleb Dressel (USA) 49″76
  2. Kristof Milak (Ungheria) 50″18
  3. Matt Temple (Australia) 50″45
  4. Josif Miladinov (Bulgaria) 50″93
  5. James Guy (Gran Bretagna) 50″96
Curiosità storiche:

Alle Olimpiadi del 2016 Michael Phelps, Chad Le Clos e Laszlo Cseh furono tutti e tre argento a pari merito. L’oro andò a Joseph Schooling.

cuffia silicone migliore bella

200 Dorso Donne

Record del mondo detenuto da Regan Smith (stabilito nel 2019) in 2’03″35.
Campione Olimpico 2016: Maya DiRado (USA) 2’05″99
Mggior numero di vittorie per gli Stati Uniti (4)
Maggior margine di vittoria: 4″15 secondi (di Krisztina Egerszegi su Whitney Hedgepeth nel 1996)
Cinque tempi migliori del 2021 per chi si è qualificato:

  1. Kaylee McKeown (Australia) 2’04″28
  2. Margherita Panziera (Italia) 2’05″56
  3. Rhyan White (USA) 2’05″73
  4. Emily Seebohm (Australia) 2’06″38
  5. Phoebe Bacon (USA) 2’06″48
Curiosità storiche:

L’ungherese Krisztina Egerszegi fu oro per tre consecutive Olimpiadi: 1988, 1992 e 1996.

800 Stile Donne

Record del mondo detenuto da Katie Ledecky (stabilito nel 2016) in 8’04″79.
Campione Olimpico 2016: Katie Ledecky (USA) 8’04″79
Mggior numero di vittorie per gli Stati Uniti (9)
Maggior margine di vittoria: 11″7 secondi (di Debbie Meyer su Pam Kruse nel 1968)
Cinque tempi migliori del 2021 per chi si è qualificato:

  1. Katie Ledecky (USA) 8’13″64
  2. Ariarne Titmus (Australia) 8’15″57
  3. Kiah Melverton (Australia) 8’19″05
  4. Simona Quadarella (Italia) 8’20″23
  5. Katie Grimes (USA) 8’20″36
Curiosità storiche:

Le americane Janet Evans, Brooke Bennett e Katie Ledecky hanno tutte vinto delle medaglie d’oro consecutive in questa specialità. Ledecky cerca il terzo titolo consecutivo per eguagliare la storica Dawn Fraser (100 Stile) e Krisztina Egerszegi (200 Dorso)  come unica donna a vincere per tre olte consecutive una specialità olimpica.

Staffetta 4×100 Misti Mixed

Record del mondo detenuto dalla Cina (stabilito nel 2020) in 3’38″41.
Campione Olimpico 2016: evento non disputato
Mggior numero di vittorie per: evento disputato per la prima volta quest’anno.
Maggior margine di vittoria: evento disputato per la prima volta quest’anno.

Curiosità storiche:

Al debutto Olimpico, la specialità della staffetta 4×100 misti mixed sarà forse la gara a maggior contenuto di strategia di tutte le gare di nuoto. Allenatori, atleti e tecnici dovranno massimizzare i vantaggi che possono ottenere da ognuno dei partecipanti, sia maschi che femmine.

You may also like