Sensibilità del colpo di gambe e potenziamento – La doppia palla medica

Mettiamo che tu voglia ritrovarti, velocemente, con delle gambe “ben preparate”. Ecco un esercizio che non solo è divertente ma anche un pò difficile! Ed è un ottimo modo di far lavorare le gambe senza pericolo di danneggiare l’articolazione del ginocchio.

Perché farlo:
Imparare a sostenere peso aggiuntivo in acqua richiede l’apprendimento dell’uso del piede in maniera efficace e produttiva anche ai fini della nuotata. L’alternativa è semplice: calcia per sostenere il peso ….o affonda!

Come farlo:
1. Comincia imparando la battuta a rana “a gambe alterne”. Per familiarizzare con questo tipo di battuta di gambe sarà sufficiente tenere le mani lungo i fianchi.
2. Alza leggermente le mani fuori dall’acqua e cerca di percepire la differenza di sforzo richiesto ai tuoi piedi.  Sentirai subito la necessità di sincronizzarli al meglio per ottenere il supporto adeguato.
3. Afferra una palla medica (1kg è ok per iniziare) e tienila appena fuori dall’acqua.

4. Quando cominci a sentirti a tuo agio e non in difficoltà, cerca di tenere la palla un pò più in alto.

5. Quando poi ti senti in grado di spaccare il mondo, afferra un’altra palla medica (una per mano quindi) e tienile entrambe sul pelo dell’acqua.

6. Infine, il top di quest’esercizio, tieni tutte e due le palle mediche più in alto che puoi senza andare a fondo.

Come farlo nella maniera migliore (i punti essenziali):
Questo esercizio è molto duro e, come puoi vedere, posiziona il tuo corpo in maniera completamente “sballata”. Di questo non preoccuparti, infatti quest’esercizio non riguarda la postura… Quel che si cerca di ottenere infatti è armonizzare i piedi l’uno con l’altro e velocizzare il turnover delle gambe in maniera da riuscire a percorrere l’intera lunghezza della vasca. Guarda il  video qui sotto.

Se vuoi veramente metterti alla prova, tenta di allungare le braccia tenendole entrambe fuori dall’acqua! Questo è davvero l’esame finale… a parte la possibilità di aumentare il peso delle Palle Mediche Ovviamente assicurati di usare palle mediche che siano piene e quindi non galleggino assolutamente!

410views

Articoli Simili:

Perché usare la tabella RPE (Classificazione dello Sforzo Percepito) può essere utile ai nuotatori
La RPE o Ratings of Perceived Exertion (Classificazione dello Sforzo Percepito) può esserci utile? Alcune osservazioni: 1) La Classificazione dello Sforzo P...
Allenamento - battuta di gambe e ancora battuta di gambe (battuta di gambe soglia aerobica)
Battuta di gambe e ancora battuta di gambe (battuta di gambe soglia aerobica) Alternare ai diversi stili delle ripetute di battuta di gambe per un allenamento ...
Allenamento - se non hai una super Farfalla a 'sto giro usa le pinne!
La serie di oggi ti offre 4 modi di andare su di frequenza cardiaca:  a)  nuotare un sacco di Farfalla b) nuotare qualche 200 Misti, c) una serie di gambe Rana ...
Stile Libero - battuta di gambe con elastico alle caviglie
Ecco un modo divertente di utilizzare l'elastico ferma caviglie Mad Wave che può aiutarti a migliorare tantissimo la battuta di gambe. [iframe https://www.yo...
Allenamento con elastico e Tempo Trainer
Allenamento con elastico e Tempo Trainer Se vuoi divertirti mentre ti alleni con Strechcordz e un Tempo Trainer, ecco un esercizio veloce per migliorare la t...
Le Palette - uno sguardo rapido
Qualche cenno tecnico Per quanto riguarda la bracciata, in tutte le nuotate agonistiche, gli arti si muovono principalmente in direzione laterale o trasv...
Allenamento - per prepararsi a una lunga in acque libere o a una porzione di Triathlon
Allenamento - per prepararsi a una lunga in acque libere o a una porzione di Triathlon A seconda di come approcci questa serie ti potrai allenare o per una l...
Virate con spinta stabile
Virate con spinta stabile Cosa si intende con Virate con spinta stabile? Quando un nuotatore (sia giovane che stagionato) esce da una virata capita spesso ch...

You may also like