Nuoto Frenato – Le differenze tra Paracadute e Costume a Traino – Parte 1 di 2

    In attesa di pubblicare alcuni post, che approfondiranno l’argomento dell’allenamento col sistema del NUOTO FRENATO, vorrei sottolineare le differenze tra due prodotti presenti sul nostro sito: il Paracadute Strechcordz e il costume Drag con bicchierini FINIS.

    Il Paracadute (Drag Belt Tow Tether)

    paracadute allenamento nuotoUtilizzato per allenamenti di forza e resistenza. Composto da una cintura alla quale è agganciato un cordino piatto di nylon che termina con una clip in plastica. A questa clip viene agganciato un paracadute di forma quadrata il quale oppone resistenza alla nuotata. Il paracadute è disponibile in tre misure, 20 cm, 30 cm e 40 cm. Ovviamente più grande è la misura del paracadute, maggiore è la resistenza in acqua e quindi più duro il tipo di allenamento che effettuerete.

    Pro

    • Carico di resistenza aumentabile: con un unica cinghia è possibile aumentare il carico di resistenza cambiando solo il paracadute
    • Praticità a livello economico: avendo la cinghia, posso sostituire il paracadute con altri di misura maggiore senza dover affrontare di nuovo la spesa del kit completo paracadute + cinghia; o magari attaccare qualsiasi altra cosa (ho visto nuotatori esercitarsi con secchielli e  accappatoi… That’s swimming, folks!)
    • Cintura regolabile: la cintura è completamente regolabile, di conseguenza non è necessario acquistare taglie diverse ma basta regolare la cintura!
    • Versatilità: può essere utilizzato in ogni stile

    paracadute nuoto frenato resistenzaContro

    • Ingombro: difficilmente utilizzabile in corsie di nuoto libero a causa della lunghezza dell’aggancio. Capita che la cinghia collegata al paracadute picchi contro i piedi. La cinghia è morbida e non intralcia né modifica il colpo di gambe (per capirsi, non è che si attorciglia) però può essere percepito come un fastidio fino a che non ci si fa l’abitudine.
    paracadute nuoto frenato strechcordz

    Un atleta nuota con il paracadute della massima resistenza (Nero, 40 cm di lato)

    Concludendo potremmo dire che il prodotto è ottimo soprattutto per le squadre (che magari si allenano in una corsia tutta loro) i cui atleti hanno sicuramente bisogno di variare la resistenza durante la stagione di allenamento. In più non avendo il limite della taglia, l’allenatore può fare in modo di allenare con lo stesso paracadute più atleti.

    Nuoto Frenato – Le differenze tra Paracadute e Costume a Traino – Parte 2 di 2

    Articoli Simili:

    Antipaletta StrokeMax - la prova dell'allenatore
    Abbiamo fatto provare l'Antipaletta a un allenatore FIN, ecco che ne pensa: "La senzazione che si avverte utilizzando StrokeMax è essenzialmete paragonabile ...
    I benefici dello yoga per chi nuota
    I benefici dello Yoga per chi nuota Quali sono i benefici dello yoga per chi nuota? In qualsiasi tipologia di esercizio una delle cose più importanti è far s...
    Esercizio - allungo in avanti
    Esercizio - allungo in avanti Perché un esercizio sull'allungo in avanti? Beh tra i tanti motivi c'è che per raggiungere i tuoi obiettivi puoi iniziare con il ...
    Confronto e differenze tra gli Snorkel FINIS - Parte 4 di 6
    Dopo aver dato un'occhiata allo Snorkel Standard e al respiratore Snorkel Junior, oggi vedremo le peculiarità dello Snorkel da Stile Libero Dopo aver ...
    Esercizio - equilibrio a Stile Libero con pull buoy
    Usare il pullbuoy per annoiarsi meno e migliorare si può! Il pull buoy viene usato raramente per insegnare a padroneggiare l'equilibrio MA utilizzandolo in mod...
    Virate - imparare la battuta di gambe Delfino in immersione - PARTE 3
    Eccoci alla terza fase dell'apprendimento per il Delfino in subacquea. Finalmente ci si trasferisce sott'acqua. https://www.youtube.com/watch?v=TPO4MCBQI...
    La scienza alla base delle palette nuoto
    Quali sonoi principi scientifici su cui si basa la costruzione delle palette nuoto? Il principio scientifico di funzionamento alla base delle palette nuoto è...
    Orologio contavasche automatico - Confronto tra SW202 Oregon e Pool-Mate della Swimovate
    Lo stato dell'arte dei contavasche automatici! Orologi che, grazie ad accelerometri avanzati riescono a contare vasche, bracciate e quant'altro, in automatico, ...
    763views

    You may also like