Tutti gli Stili – Applicazione pratica

Esercizi… sono in grado di sistemare i problemi del tuo stile? Si e no.

Specchio tecnica allenamento nuoto esercizi

Quanto è importante focalizzare la propria attenzione su esercizi di tecnica?

Alla fine di quest’anno ho pensato che potesse essere utile vedere se effettivamente il lavoro che cerco di fare con gli esercizi è chiaro per tutti, così come gli obiettivi che ci si dovrebbero prefiggere attraverso gli esercizi stessi che di volta in volta vado a proporvi. Una serie di tecnica all’interno di un allenamento di nuoto non è altro che un atto che separa e smonta movimenti incredibilmente complessi in un azione più facilmente comprensibile e quindi replicabile. Questo viene fatto al fine di identificare a livello psicomotorio un azione che dovrebbe aver luogo in modo automatico mentre nuoti.

Se fai un esercizio di tecnica e in seguito torni alla tua nuotata senza pensare ad applicare quella azione specifica integrandola nella tua nuotata, allora l’esercizio di tecnica è soltanto tempo perso a un basso livello qualitativo di allenamento. Certo, un minimo livello di condizionamento potrà comunque esserci durante l’esercizio (più di quello che si avrebbe standosene spaparanzati su un divano!) ma non avrai più beneficio di quello che potresti trarre dal nuotare semplicemente in maniera intensa. Nuotare molto, e duramente, spesso può portarti a una maniera di nuotare molto “istintiva” la quale, per animali fondamentalmente “terrestri” non è proprio il massimo!

La migliore combinazione di esercizi di tecnica e allenamento viene raggiunta quando l’atleta si concentra su cosa l’esercizio sta cercando di insegnare e mantiene la concentrazione su quello specifico aspetto anche quando nuota in allenamento. Se l’atto della “applicazione pratica” viene portato avanti quotidianamente allora ci saranno molte più possibilità che la tecnica e l’allenamento vengano fuse insieme in maniera più produttiva!

Col tempo che un atleta spende in vasca, l’assenza di attenzione al gesto tecnico (e quindi l’assenza di allenamento dello stesso) può portare a un atleta incredibilmente resistente e in forma…. che alla fine però non riesce a muoversi in acqua (nuotare!) così velocemente. D’altro canto troppo tempo speso in esercizi di tecnica può portare a un atleta esteticamente impeccabile che, ancora una volta, non è in grado di andare veloce!

So che l’avrete già sentito dire fino allo sfinimento ma la cosa più importante da allenare per un agonista è… la mente! Lavora col cervello e non solo col fisico durante gli allenamenti! Pensa a come crei una connessione con l’acqua, a come ruoti, a come giri la testa per respirare. Piano piano inseriamo esercizi di tecnica in questo blog presi un pò dappertutto (soprattutto siti americani). Anche solo provarne uno ad allenamento potrebbe farvi subito capire come questo meraviglioso sport si giochi spesso sui dettagli!! Se hai nuotato finora senza concentrarti su questi dettagli e quindi senza applicarli al tuo stile… prova solo a immaginare quanto potresti migliorare anche solo in un anno aggiungendo elementi di tecnica ai tuoi allenamenti!!

Con tutta probabilità il tuo massimo potenziale di nuotatore (che sta leggendo questo articolo) non è ancora stato raggiunto. Non farti scappare l’opportuinità di fare poco di più di quello che ti viene chiesto in vasca e guadagnare infinitamente di più.

Buone Vacanze a tutti!!!!

Articoli Simili:

Consigli dagli agonisti - Strategie di gara sui 100m Rana e Farfalla di Robert J. Bonomo - Parte 3
100m Rana: Strategia: Come nelle gare sui 50m l'inizio è una parte essenziale della gara visto che ogni millisecondo è importante. La differenza tra il ...
Stile Libero - Respirazione in acque libere
Con l'avvicinarsi dell'estate e della stagione di Acque Libere ecco un consiglio tecnico che può aiutarti a prendere aria senza aggiungere affaticamento. ...
Giochi da allenamento - partenze
L'abilità di partire, efficacemente e velocemente, dal blocco è obiettivo comune per tutti i nuotatori. Il solito "A postooooo... via!" può rapidamente dive...
Remata - le basi di tecnica inserite nel riscaldamento?
Remata - le basi di tecnica inserite nel riscaldamento? Questa settimana rallentiamo e poniamo attenzione alle basi, alle fondamenta, grazie ad uno dei nostr...
Le 4 funzioni della battuta di gambe nel nuoto
Ecco le 4 funzioni della battuta di gambe nel nuoto Gary Hall, famoso allenatore di molti olimpionici del nuoto statunitense, ci illustra rapidamente alcuni ...
Allenare resistenza e andatura!
Ritorniamo dopo una breve pausa a discettare di nuovo di allenamenti e tecnica del nuoto, ne approffitiamo per ricordarvi che il nostro blog presto si trasferir...
Allenamento - allenamento facile stile e dorso, e anche piuttosto breve!
A volte ci vuole un allenamento facile stile e dorso, ma che sia complicabile! Oggi ti proponiamo questo allenamento facile stile e dorso, facile sia perché no...
Come scegliere le pinne da allenamento per il nuoto
Nella la giungla di modelli tra cui scegliere ecco qualche consiglio su come scegliere le pinne da nuoto più adatte a te. Scegliere le pinne non è facile anche...

You may also like