Palette Pugni Chiusi Egg Paddle – le differenze con l’antipaletta

    Le Palette Pugni Chiusi, il meglio per molti motivi

    Abbiamo già trattato di un tipo di Antipaletta, la Stroke max in un precedente post:

    Antipaletta StrokeMax – la prova dell’allenatore

    In questo post vediamo quali sono le differenze tra queste due palette, per molti versi identiche.

    nuoto allenamento tecnica perfetta

    La vecchia paletta PT paddles andata fuori produzione da FINIS e ora riesumata come EGG PADDLE da Mad Wave (foto sotto)

    La principale differenza è la densità del materiale con il quale sono costruite le palette PT. Essendo più leggere delle Antipaletta Strokemax tendono a galleggiare e quindi a spingere verso l’alto la mano momento dell’entrata in acqua costringendo il nuotatore ad alcuni aggiustamenti che favoriscono il miglioramento della propriocettività motoria e muscolare. Rende più consapevoli, insomma, della propria bracciata. Questo chiaramente in aggiunta alle altre caratteristiche che ha in comune con l’Antipaletta Strokemax.

    Ecco come funzionano le Palette Pugni Chiusi Egg Paddle (che hanno sostituito le vecchie PT paddles):

    La forma delle palette pugni chiusi deflette l’acqua dal palmo delle tue mani, all’atto pratico eliminandole dalla nuotata. Eliminando le mani, palette naturali, il nuotatore deve trovare altri metodi per sopperire alla perdita di propulsione. Siccome la sua mano non riesce più a far presa sull’acqua il corpo tenderà a sfruttare al meglio tutte le altre caratteristiche della bracciata. Il gomito verrà posizionato bene in alto, le anche rolleranno un poco di più, l’avambraccio verrà attivato in anticipo. Allenarti con le palette pugni chiusi alla lunga aumenterà anche la memoria muscolare del tuo corpo e la tua sensibilità all’acqua. Ed appena comincerai a nuotare senza queste palette ti sentirai più forte e più veloce nell’acqua.

    Antipaletta tecnica Egg Trainer

    Le nuove Palette Pugni Chiusi Egg Paddle

    Caratteristiche delle palette pugni chiusi:

    • Design ergonomico confortevole e composte da un materiale con una densità simile a quella dll’acqua
    • Materiale durevole e resistente a cloro e UV
    • Superficie grip modellata per aumentare la presa della mano sulla paletta

    Benefici delle palette da allenamento per nuotatori PT Paddles:

    • Favorisce una nuotata a gomito alto
    • Crea una leggera instabilità nell’acqua che ti insegna a stabilizzare i muscoli del CORE (muscoli principali necessari per la stabilità del corpo)
    • Aumenta la tua sensibilità all’acqua
    • Diminuisce lo stress sull’articolazione della spalla e sui muscoli circostanti riducendo le possibilità di infortunio
    • Aumenta la propriocettività, coordinazione e ritmo della nuotata
    • Migliora il rollìo, permettendoti di generare maggiore potenza con ogni bracciata

    Articoli Simili:

    Un allenamento nuoto esordienti estremamente efficace
    Un allenamento nuoto esordienti che mescola vasche e esercizi fuori dall'acqua Questo allenamento nuoto esordienti viene da un agonista statunitense diventato ...
    Tecnica della nuotata: 3 modi di migliorare la Rana
    Tecnica della nuotata: 3 modi di migliorare la Rana Ecco un altro post della serie "3 modi di migliorare", come abbiamo già fatto per Dorso e Farfalla, e...
    10 modi di migliorare la mobilità delle caviglie ed essere un nuotatore migliore
    10 modi di migliorare la mobilità delle caviglie ed essere un nuotatore migliore (del Dr. G. John Mullen). La propulsione del nuotatore fa molto affidam...
    Allenamento - fine gara ma non a Stile
    La serie che ti proniamo oggi ti aiuterà a mantenere una tecnica buona alla fine di una gara (non a Stile Libero). Serie principale:  2000 m Nuota due volte...
    Dorso - imparare l'esercizio "mulino a vento"
    Dorso - imparare l'esercizio "mulino a vento" Quando un nuotatore comincia a muoversi in avanti ad un livello più avanzato è il momento di fare attenzione al...
    Allenamento - posizione del braccio a Dorso
    La posizione corretta della bracciata a Dorso è il punto focale di questa serie di allenamento. 3 ripetizioni di: 1 X 50 remate a Dorso Utilizza un pull...
    Confronto e differenze tra gli Snorkel FINIS - Parte 3 di 6
    Oggi vorrei continuare la comparazione tra gli snorkel occupandomi dello Snorkel Junior. Per motivi di chiarezza confronterò tutti i diversi tipi di respira...
    Allenamento nuoto Rana e Misti
    Allenamento nuoto Rana e Misti, lavorare tecnica e resistenza In Allenamento nuoto Rana e Misti si parte dall'utile concetto della ripartenza base per lavora...
    921views

    You may also like