Allenamento – Approccio FARTLEK

Questa settimana un approccio fartlek al lavoro di velocità in vasca.

Riscaldamento:  400 a piacere

Serie di riscaldamento:  450
Quattro ripetute con pinne:

  • 1 X 25 gambe Delfino a pancia in sù; inizia con 3 o più colpi di gambe in immersione
  • 1 X 25 gambe Dorso; inizia VELOCE e termina in scioltezza
  • 1 X 25 aumentando la velocità in crescendo; stile o esercizio di tecnica a scelta

migliori pinne corte nuoto swimmershop

  • 3 X 50 Stile Libero, concentrati sull’allungo in avanti e indietro di ogni bracciata; aumenta la velocità in crescendo durante la seconda vasca

Serie principale:  1700

  • 1 X 125 dai blocchi; spingendo negli ultimi 50
  • 225 recupero in scioltezza
  • 1 X 100 dai blocchi; spingendo negli ultimi 50
  • 200 recupero in scioltezza
  • 4 X 25 Delfino o Rana ripartenza a :40; bracciate iniziali VELOCI, dopo la rottura dell’acqua, (2 alla prima vasca, 3 alla successiva, 4 a quella dopo…), rimanendo il più rilassato possibile, quindi finire la vasca con bracciate belle LUNGHE. Assicurati di ESPIRARE durante le bracciate veloci.
  • 50 recupero in scioltezza
  • 1 X 75 dai blocchi; spingi le prime due bracciate e gli ultimi  25 metri rimanendo il più rilassato possibile
  • 75 recupero in scioltezza
  • 4 X 50 Dorso o Stile con ripartenza a 1:15; ad ogni vasca prime 4 o 5 bracciate VELOCI, quindi finire la vasca con bracciate belle LUNGHE.
  • 50 recupero in scioltezza
  • 1 X 50 VELOCE dai blocchi; respirazione come in gara
  • 100 recupero in scioltezza
  • 1 X 50 VELOCE dai blocchi; respirazione come in gara
  • 100 recupero in scioltezza
  • 1 X 25 dai blocchi; in ACCELERAZIONE fino al muro; assicurati di espirare
  • 75 recupero in scioltezza
  • 1 X 25 dai blocchi; inizia VELOCE e ACCELERA fino al muro; assicurati di espirare
  • 75 recupero in scioltezza

Defaticamento:  600

  • 12 X 50 in scioltezza senza ripartenze particolari. A turno un nuotatore sceglie lo stile della ripetuta e la caratteristica tecnica (esempio, sei battute di gambe ogni bracciata, allungo avanti/dietro su ogni bracciata etc.)

 

 

 

 

885views

Articoli Simili:

Demistifichiamo i falsi miti sul nuoto – parte 2, ridurre l'attrito frontale
Demistifichiamo i falsi miti sul nuoto – parte 2, ridurre l'attrito frontale Eccoci al secondo mito da sfatare, puro debunking sul nuoto, pronti? Falso mito...
Rana - simulazione di lunghe distanze
Un po' di tempo fa avevamo pubblicato un esercizio di tecnica in cui si mostravano dorsisti che non spingevano dal muro dopo la virata per simulare l'allenament...
Non fermare il ritmo, mantieni un battito cardiaco prestabilito.
Battito cardiaco: essenziale controllarlo per chi vuole avere risultati nel nuoto Il battito cardiaco è importantissimo nell'allenamento dei nuotatori. Diffici...
Virate – imparare la battuta di gambe Delfino in immersione – PARTE 2
Nel post precedente avevamo iniziato con una semplice progressione per imparare al meglio la battura di gambe a Delfino in subacquea. Ecco la seconda parte ...
Come trarre il massimo dall'esercizio gambe con tavoletta
Tutti gli stili - gambe con tavoletta Molte persone pensano alla battuta di gambe con tavoletta come a un esercizio che possa rovinare il loro stile. La verità...
Allenamento - velocità e nuoto frenato in accelerazione
Quest'oggi andiamo di velocità e nuoto frenato con aumento di andatura. Riscaldamento (andatura blanda e rilassata!): 1x400 a piacere 6 X 100 (25 gamb...
Stile Libero - integrare le virate in maniera fluida, con Joao de Lucca
Le virate migliori sono un tutt'uno fluido che non interrompe l'azione con inutili ritardi. Il campione NCAA (National Collegiate Athletic Association) Joao de ...
Allenamento - nuoto lunga distanza con accelerazioni e controllo della respirazione
Nuoto lunga distanza è 4600 metri e parecchio allenamento di respirazione In nuoto lunga distanza con accelerazioni e controllo della respirazione si lavora su...

You may also like