Intervallo Base – Base Interval

    Base Interval, Intervallo Base (abbreviato Base o B).

    Questo termine viene utilizzato nel mondo anglosassone per indicare ripetute a Stile Libero da 100 metri (quando non diversamente specificato). È l’intervallo al quale puoi nuotare in sforzo aerobico per una distanza di 1000-2000 metri. Non è necessariamente l’intervallo più veloce che puoi, ma quello che ti porta al limite riuscendo a farti mantenere il controllo della tua nuotata. Di norma se stai facendo una serie di 10 x 100, dovresti riuscire a ottenere una ripartenza che ti permetta una decina di secondi di riposo. I nuotatori più giovani, i fondisti o quelli in forma aerobica ottimale potrebbero calibrarsi su un recupero appena minore (qualche secondo in meno).

    Le “Serie Prova” sono efficaci per determinare quale sia la tua Base e ce ne sono diversi che puoi provare. Eccone qui uno abbastanza semplice. Nuota 5 x 100 al massimo livello di sforzo con 10 secondi di recupero. Prendi nota del tempo totale e sottrai la somma degli intervalli di recupero (in questo caso 4 x 10 sec. = 40 sec). Il numero risultante (il tempo netto che hai nuotato), dividilo per 5 così da ottenere un tempo medio di andatura per i tuoi 100 m e aggiungi una decina di secondi per determinare il tuo Intervallo Base. Quando fai questo test assicurati:

    • di nuotare alla tua massima velocità (devi finire col fiatone!)
    • di riposare esattamente 10 secondi tra ogni serie da 100
    • di annotare correttamente il tempo.

    Un esempio, diciamo che inizi la serie test a 0:00 sul contasecondi e completi la quinta da 100 a 8:22. Sottrai 40 e ottieni 7:42. Dividi per 5 e avrai un risultato di andatura media per 100 m di 1:32.4. La tua Base sarà 1:40 o 1:45.

    Il tuo Intervallo Base cambia, ovviamente, a seconda di quanto sei allenato, più lo sei e più si abbassa così da farti passare nella corsia di quelli più veloci! Purtroppo è vero anche il contrario 🙂

    Nuotare con la corretta Base è importante al fine di raggiungere i propri obiettivi. Una nuotata più veloce non deriverà dal voler forzatamente utilizzare un Intervallo ridotto, sarà l’Intervallo ad abbassarsi mano a mano che migliori la tua forma fisica. Voglio dire che prima viene il livello di allenamento, il miglioramento dell’intervallo è quel che ne consegue, “senza forzature ma con tanta fatica”. Fare il contrario può avere effetti davvero negativi sulle prestazioni.

    recupero intervallo base allenamento nuoto

    Articoli Simili:

    Serie di gambe per lavorare gli addominali
    Beh chi dice che nel nuoto non si lavora anche sugli addominali? Provate questa serie: Nuota per almeno 4 volte di seguito questa serie. I nuotatori molto fe...
    Swimsense Live – un primo sguardo al nuovo orologio per nuotatori FINIS
    Senza dubbio quando vai in piscina ad allenarti cerchi di fare in modo che ogni allenamento sia efficace (se sei un agonista), piacevole e, si spera, abbastanza...
    Nuoto: Come affrontare i 200 Stile. Strategia, velocità e distanza.
    Nuoto: Come affrontare i 200 Stile. Strategia, velocità e distanza. I 200 Stile, gara in cui la luga distanza incontra la velocità, è una delle gare secondo ...
    Allenamento - Dorso, concentrandosi sull'equilibrio
    Distanza totale: 3000 m Riscaldamento: 1 x 100 Stile Libero 1 x 100 Dorso 1 x 200 gambe Stile 1 x 100 Stile con pull buoy 1 x 100 Dorso con pull bu...
    Allenamento - battuta di gambe e ancora battuta di gambe (battuta di gambe soglia aerobica)
    Battuta di gambe e ancora battuta di gambe (battuta di gambe soglia aerobica) Alternare ai diversi stili delle ripetute di battuta di gambe per un allenamento ...
    Partenze a staffetta e lavoro di squadra
    Lavorare sulle partenza delle staffette significa "variare" e capire quale sia lo "slancio" di uno specifico nuotatore. Perché farlo: Siccome può capita...
    Allenamento - Misti con tecnica di respirazione
    Riscaldamento: 1 x 100 Stile Libero 1 x 100 gambe Misti 1 x 100 Tecnica Misti 1 x 100 pull buoy Serie principale: 20 x 50 con recupero di :10 3 per...
    Esercizio - allungo sotto tavoletta
    Esercizio nuoto: allungo sotto tavoletta Questo esercizio "allungo sotto tavoletta" ce lo hanno sottoposto Andre Salles-Cunha e Jason Martin, allenatori all'Al...
    858views

    You may also like