Allenamento – far lavorare bene le gambe utilizzando le pinne corte

    Vuoi essere sicuro che i tuoi nuotatori usino VERAMENTE le gambe quando indossano le pinne corte da nuoto? Ecco una serie di allenamnto che può fare al caso tuo.

    Alcune volte quando i nuotatori indossano le pinne sono portati a diminuire l’intensità della battuta di gambe. In questa serie l’unica scelta possibile è quella di INCREMENTARE l’intensità mano a mano che la serie va avanti, così da raggiungere l’obiettivo di diminuire il tempo di ogni 400m.

    SERIE PRINCIPALE:  2000 (o magari 2500)

    • 5 X 400 “Misti”
      Indossando le pinne corte da nuoto!
      Obiettivo:  Abbassare il tempo ad ogni ripetuta di 400m.
      Usa una pausa/ripartenza che ti dia modo di riposare per circa 40 secondi dopo i primi 400.

    Primi 400:  nuota 1 X 400 Misti.  Puoi variare la parte a Delfino utilizzando una serie di tecnica del tipo 1braccSX/1braccDX/1braccCOMPLETA o come nel video qui sotto. Cerca di eseguirla tecnicamente bene e di utilizzare la stessa per tutte e 4 le ripetizioni.

    [iframe https://www.youtube.com/watch?v=2BwpI0glRdU 640 480]

    Advertisement

    Secondi 400:  1 X 400 “Misti,” ma stavolta inserisci 25 metri di SOLO GAMBE nello stile appropriato durante ognuno dei 100m. Puoi inserire la battuta di gambe dove vuoi all’interno dei 100. Sostituisci le gambe Rana con la battuta di gambe a Delfino.

    Terzi 400:  1 X 400 “Misti” ma stavolta inserisci 2 x 25 metri di SOLO GAMBE nello stile appropriato durante ognuno dei 100m.

    Quarti 400:  1 X 400 “Misti” ma stavolta inserisci 3 x 25 metri di SOLO GAMBE nello stile appropriato durante ognuno dei 100m.

    Quinti 400:  1 X 400 “Misti” SOLO GAMBE.

    Ricorda: il tuo obiettivo è di calare il tempo per ogni 400, anche se stai sostituendo lo stile completo con la sola battuta di gambe.

    Se vuoi rendere questa serie ancora più tosta prova ad aggiungere un ulteriore ripetuta da 400m da nuotare Misti completi (braccia e gambe) e prova a vedere se riesci a nuotarla più veloce dell’ultima che era tutta solo di gambe.

    Articoli Simili:

    Confronto e differenze tra gli Snorkel FINIS - Parte 4 di 6
    Dopo aver dato un'occhiata allo Snorkel Standard e al respiratore Snorkel Junior, oggi vedremo le peculiarità dello Snorkel da Stile Libero Dopo aver ...
    Piramidali estremi, un allenamento per nuotatori tosti ma non troppo
    Piramidali estremi, un allenamento per nuotatori tosti ma non troppo In Piramidali estremi devi cercare di controllare il ritmo dei tuoi piramidali nonostant...
    Nuoto, stretching muscolare prima e dopo!
    Nuoto, stretching muscolare Nuoto, stretching muscolare - allungare i muscoli nel nuoto vuol dire trarre il massimo dal proprio programma di allenamento. Sicco...
    Allenamento - Rana e Stile (n.33)
    Obiettivi: Questo allenamento ti fa lavorare su bracciata e gambata di ognuno dei due stili per poi lavorarli completamente concentrandosi sull'andatura. Dis...
    Allenamento - fine gara ma non a Stile
    La serie che ti proniamo oggi ti aiuterà a mantenere una tecnica buona alla fine di una gara (non a Stile Libero). Serie principale:  2000 m Nuota due volte...
    Farfalla - respirazione laterale
    In tutta la storia del nuoto ci sono sempre stati individui che hanno dimostrato come le tecniche alternative di nuotata spesso si dimostrino efficacissime. Mel...
    Palette e paracadute nell'allenamento dei velocisti
    Palette e paracadute, hanno un senso per i velocisti? Palette e paracadute sono attrezzi utilizzati l'uno per aumentare la propulsione, l'altro per frenarla....
    Scegli velocità, forza o tecnica? Tre esercizi con le pinne per iniziare la stagione carichissimi!
    Tre serie per allenatori e nuotatori che cercano di sviluppare velocità, forza e tecnica. Si raccomanda l'utilizzo di pinne a pala medio/corta per tutte le ...

    You may also like