Rana – simulazione di lunghe distanze

Un po’ di tempo fa avevamo pubblicato un esercizio di tecnica in cui si mostravano dorsisti che non spingevano dal muro dopo la virata per simulare l’allenamento in vasca lunga quando si ha a disposizione solo una vasca corta. Ecco un’altra variante.

Perché farlo:
Se hai a disposizione solo una vasca corta a volte devi inventarti dei metodi che ti permettano di abituarti a utilizzare molte più bracciate consecutive.

Come farlo:
1)  Nuota Rana come fai di solito
2)  Quando arrivi vicino al muro fai la virata con capriola anziché toccare il muro con le mani
3)  Vira a una distanza tale che ti permetta di evitare il contatto col muro
4)  Riparti con una battuta di gambe a Rana corta e veloce per riprendere il ritmo e nuotare via

Come farlo davvero bene (i punti esenziali):
Prova a fare questo esercizio non solo per 50m ma per distanze anche più lunghe, magari 75 o anche 100m. È una bella sfida per i nuotatori  ma è anche un ottimo test per gli allenatori che possono controllare come regge la tecnica su lunghe distanze.

816views

Articoli Simili:

Come Scott Tucker riesce a "nascondere la respirazione" per andare più veloce
Veder nuotare Scott Tucker è meraviglioso, non solo per la fluidità del suo stile ma anche per come riesce a respirare... sembra che non respiri ma se si guarda...
La terribile parola con la "F"
La terribile parola con la "F" Viviamo in una società nella quale molte persone hanno il terrore della parola con la "F": Fallimento. La paura di perdere e d...
Tutti gli Stili - Applicazione pratica
Esercizi... sono in grado di sistemare i problemi del tuo stile? Si e no. Alla fine di quest'anno ho pensato che potesse essere utile vedere se effettiva...
Nuoto, un allenamento di resistenza (di Steve bratt)
Nuoto, un allenamento di resistenza (di Steve bratt) In Nuoto, un allenamento di resistenza, Steve bratt (capo allenatore del team Otter) descrive il suo allen...
Swimmershop si cimenta come editore con l'uscita di "Allenare forza e flessibilità nei nuotatori" di...
Finalmente vede la luce un libro originariamente edito da ASCA (American Swimming Coaches Association) all'interno del quale l'autore -Ernest W. Maglischo- disc...
Confronto e differenze tra gli Snorkel FINIS - Parte 3 di 6
Oggi vorrei continuare la comparazione tra gli snorkel occupandomi dello Snorkel Junior. Per motivi di chiarezza confronterò tutti i diversi tipi di respira...
Come ottimizzare il recupero dopo allenamento
Come ottimizzare il recupero dopo allenamento Ecco Come ottimizzare il recupero dopo allenamento. Molte delle persone  che si allenano piuttosto duramente dovr...
Allenamento - posizione del braccio a Dorso
La posizione corretta della bracciata a Dorso è il punto focale di questa serie di allenamento. 3 ripetizioni di: 1 X 50 remate a Dorso Utilizza un pull...

You may also like