Allenamento facile in acque libere in circa un’ora

acque libere allenamento

Allenamento facile in acque libere in circa un’ora

Ecco un allenamento abbastanza facile da praticare in acque libere per una distanza di circa 3000 m (possono sembrare tanti ma riuscirete a farli facilmente). La cosa migliore per metterlo in pratica è nuotare parallelamente alla riva. Puoi usare un semplice orologio impermeabile per tenere traccia dei tempi della serie principale anche se la cosa migliore è usare un timer ad anello che potrai programmare a un minuto e che vibrerà per avvertirti del minuto  trascorso.

L’allenamento in acque libere di 3 km, circa 1 ora

Prima di passare all’allenamento ecco cosa è meglio portare con se come equipaggiamento. Di sicuro una Boa per visibilità e sicurezza, consigliamo la pratica boa portaoggetti impermeabile che ti sarà d’aiuto anche come supporto durante le pause.

boa portaoggetti imprmeabile

Se ne hai la possibilità procurati una borraccia da agganciare alla boa per reintegrare di tanto in tanto con una bevanda integratore specifica per nuotatori.

integratore nuoto bevanda sali minerali

Ultimo consiglio: se proprio volessi essere il più visibile possibile anche una bella cuffia ad alta visibilità potrebbe esserti utile.

Riscaldamento

Allontanati dalla riva nuotando in scioltezza e controllando la posizione (bracciata orientativa – con sguardo) ogni 5 bracciate. 10 minuti di nuoto senza interruzione.

Serie Principale

  • 10 x (20 bracciate VELOCI a Stile Libero + 20 bracciate in recupero attivo stile a scelta). Da ripetere 2 volte con 1:00 minuto di recupero tra una e l’altra.
  • 6 x 1:00 Stile a ritmo di gara. :30 secondi di riposo dopo ogni minuto.

ortarsi dietro una boa con la borraccia e un integratore sarebbe l’ideale!

Defaticamento

20 minuti fartlek a ritmo moderato (includendo un 10 x 10 bracciate scatto). Se hai bisogno di chiarificazioni su questo puoi leggere Fartlek, cos’è?

Note sulla sicurezza

per sicurezza praticate questo allenamento con un qualche supporto (un compagno o una canoa di supporto). Volendo potete utilizzare un paio di pinne corte come supporto per aiutarvi

negozio nuoto più conveniente

1.1kviews

Articoli Simili:

Tutti gli stili - rovesciata con la tavoletta
Esercizio di virata con tavoletta Perché la virata con tavoletta? Perché a volte per riuscire molto bene in qualcosa vuol dire allenare l'abilità di cui hai bi...
Allenamento - Metti alla prova le tue pinne EDGE
Prova a inserire queste serie nel tuo allenamento, sono quelle utilizzate per lo sviluppo delle nuove pinne corte da allenamento EDGE della FINIS! La serie c...
Calibra il tuo allenamento con l'equipaggiamento
Una delle difficoltà per chi si allena come master, magari avendo a disposizione solo un paio di allenamenti alla settimana, è la continuità e la coesione tra u...
Nuoto, un allenamento di resistenza (di Steve bratt)
Nuoto, un allenamento di resistenza (di Steve bratt) In Nuoto, un allenamento di resistenza, Steve bratt (capo allenatore del team Otter) descrive il suo allen...
Perché usare la tabella RPE (Classificazione dello Sforzo Percepito) può essere utile ai nuotatori
La RPE o Ratings of Perceived Exertion (Classificazione dello Sforzo Percepito) può esserci utile? Alcune osservazioni: 1) La Classificazione dello Sforzo P...
Esercizio a secco - Passaggi con Palla Medica
Lavorare sulla potenza necessaria per aumentare la velocità del recupero nella Rana, così come aumentare la forza dell'atleta in generale, è una cosa che può es...
Usare gli elastici da allenamento a secco per prepararsi e allenarsi
Gli elastici da allenamento a secco sono una risorsa usata meno del dovuto? Perché elastici da allenamento a secco? Lo stretching spesso viene sottovalutato me...
Confronto e differenze tra gli Snorkel FINIS - Parte 4 di 6
Dopo aver dato un'occhiata allo Snorkel Standard e al respiratore Snorkel Junior, oggi vedremo le peculiarità dello Snorkel da Stile Libero Dopo aver ...

You may also like