Allenamento – nuotata in pausa pranzo

    2 km di nuotata in pausa pranzo

    Una nuotata in pausa pranzo è quel che ci vuole quando non hai abbastanza tempo ma vuoi alenarti comunque. Questo allenamento ti porterà via circa 45 minuti.

    È una serie piuttosto flessibile e qualche volta puoi variare lo stile e includere degli esercizi di tecnica. Per quelli che non vogliono soltanto entrare in vasca e darci dentro con lo Stile Libero per tutto l’allenamento!

    Questo allenamento può essere adattato in modo che nuotatori di diverso livello possano anche nuotare insieme – abbiamo inserito delle ripartenze in modo che il più veloce sia comunque stimolato e il più lento possa adattare la distanza per mantenere lo stesso tempo.

    migliori costumi da allenamento nuoto uomo donna

    Riscaldamento

    • 400m – stile a piacere

    Serie principale

    • 1 x 300m in 4 min e 30. Aspetta che i 4:30 siano passati prima di passare allo step successivo….
    • 2 x 150m in 2 min e 30. Prova a completare ogni 150 m in 2:30, se ci metti meno aspetta di essere arrivato a 2:30 prima di ripartireper i secondi 150 m, cercando di completarli di nuovo sotto i 2:30
    • 3 x 100m a 1 min e 40.
    • 4 x 75 m a 1 min e 15.
    • 5 x 50m a 60 secondi.
    • 6 x 25m a 30 secondi.

    Set secondario

    • 6 x 25m a 45 secondi ma alternando una vasca solo di gambe e una vasca di stile completo.

    Defaticamento

    • 100 m in recupero attivo

    Distanza totale 2100m

    Articoli Simili:

    Esercizio - virata a mano aperta
    Perché una virata a mano aperta? Ogni allenatore sa che dall'inizio dei tempi tutti i suoi predecessori hanno detto ai propri atleti: "NON AGGRAPPATEVI AL MURO...
    Allenamento - tecnica Farfalla e Rana
    L'allenamento di oggi integra tecnica di Farfalla e Rana. RISCALDAMENTO: 1 x 400 a piacere SERIE DI RISCALDAMENTO: 3 X 50 a piacere; inizia ogni ...
    Consigli dagli agonisti - Strategie di gara sui 100m Rana e Farfalla di Robert J. Bonomo - Parte 3
    100m Rana: Strategia: Come nelle gare sui 50m l'inizio è una parte essenziale della gara visto che ogni millisecondo è importante. La differenza tra il ...
    VO2 max - cos'è?
    VO2max (Massimo Consumo di Ossigeno) è un valore che indica la massima quantità di ossigeno utilizzabile da un nuotatore in una determinata unità di tempo (di s...
    Esercizio - Rana, il cobra!
    Un esercizio per ranisti mutaforma: il cobra! Ogni allenatore e istruttore sa che a volte per far fare all'atleta quello che deve ci vogliono delle scelte ...r...
    Dorso - imparare l'esercizio "mulino a vento"
    Dorso - imparare l'esercizio "mulino a vento" Quando un nuotatore comincia a muoversi in avanti ad un livello più avanzato è il momento di fare attenzione al...
    Allenamento - curare i molti aspetti della gara
    Oggi inseriamo di nuovo una mini serie di 300m (ve la ricordate? Per vederla inserita in un allenamento eccola qua: "dai la cera, togli la cera"?) che è ottima ...
    Non fermare il ritmo, mantieni un battito cardiaco prestabilito.
    Battito cardiaco: essenziale controllarlo per chi vuole avere risultati nel nuoto Il battito cardiaco è importantissimo nell'allenamento dei nuotatori. Diffici...
    1.5kviews

    You may also like