Virate – su e fuori! Allenare l’uscita dalla vasca.

    Allenare l’uscita dalla vasca è davvero importante. Ma tanto da fare la differenza?

    Come entri in acqua dice molto di te come nuotatore. Così anche la tua uscita dalla vasca.

    Perché farlo:

    Alcuni nuotatori o allenatori potrebbero pensare che sia una perdita di tempo lavorare sul modo in cui uscire dalla vasca. Ma non c’è modo più rapido almeno di sembrare un nuotatore esperto che imparare come uscire dalla vasca senza appoggiare il ginocchio o il sedere.

    Come farlo:

    Per dimostrare questo esercizio abbiamo fatto un salto all’Upper Valley Aquatic Center nel Vermont.

    I giovani atleti, capitanati dai coach Dorsi Raynolds e Signe Linville, usano questo esercizio come una forma di esercizio fisico/preparazione atletica. Fatto nel modo corretto l’uscita (battezzata”UVAC Up”) richiede coordinazione, forza nelle braccia, flessibilità e addominali.

    Per iniziare posiziona entrambe le mani sul bordo vasca. Le mani dovrebbero essere grossomodo a larghezza spalle – o appena più aperte. La pancia vicino al muro. Se è presente un appoggio per il piede usalo per aiutarti nella spinta.

    Spingiti verso l’alto e fuori in un unico movimento fluido. Se ti spingi in su e poi esiti e non alzi la gamba perderai slancio! E ti ritroverai a dover usare il ginocchio. Pensa a su e fuori, non soltanto a SU! Questo esercizio è ottimo anche per i master.

     

    Articoli Simili:

    Partenze - qual è l'angolo migliore del tuffo per percorrere più distanza?
    Qual è l'angolo migliore del tuffo per percorrere più distanza? Perché cercare l'angolo migliore del tuffo in partenza? Un angolo ottimale del tuffo di part...
    Come scegliere le pinne da allenamento per il nuoto
    Nella la giungla di modelli tra cui scegliere ecco qualche consiglio su come scegliere le pinne da nuoto più adatte a te. Scegliere le pinne non è facile anche...
    Farfalla - respirazione laterale
    In tutta la storia del nuoto ci sono sempre stati individui che hanno dimostrato come le tecniche alternative di nuotata spesso si dimostrino efficacissime. Mel...
    Scegli velocità, forza o tecnica? Tre esercizi con le pinne per iniziare la stagione carichissimi!
    Tre serie per allenatori e nuotatori che cercano di sviluppare velocità, forza e tecnica. Si raccomanda l'utilizzo di pinne a pala medio/corta per tutte le ...
    Confronto e differenze tra gli Snorkel FINIS - Parte 4 di 6
    Dopo aver dato un'occhiata allo Snorkel Standard e al respiratore Snorkel Junior, oggi vedremo le peculiarità dello Snorkel da Stile Libero Dopo aver ...
    Come effettuare una partenza corretta dal blocco
    Partenza corretta dal blocco: come perfezionarla? Si potrebbe pensare che una partenza corretta dal blocco sia appannaggio di tutti i nuotatori, specialmente q...
    Una guida veloce per iniziare a conoscere e praticare il nuoto frenato (o contro resistenze)
    L'allenamento contro resistenze nel nuoto (il cosidetto nuoto frenato) dà all'atleta la possibilità di concentrare il proprio lavoro sulla produzione di potenza...
    Stile Libero - scomparire dietro alla mano
    Mantenere un profilo ridotto del corpo a Stile Libero ha senso, idrodinamicamente parlando. Ma che vuol dire esattamente? Quanto "stretti" bisogna stare? htt...
    919views

    You may also like