Nuoto, Diretta delle Olimpiadi di Tokyo 2021 (risultati, commenti e link utili)

diretta-olimpiadi-nuoto-risultati-tokyo-2021

Foto: Vittoria Olivieri/Kasapoglu/ISL/DeepBlueMedia

Nuoto, Diretta delle Olimpiadi di Tokyo 2021 (risultati, commenti e link utili)

In questa pagina avrai la diretta testuale aggiornata gara dopo gara, ove possibile con le dichiarazioni dei nuotatori e delle nuotatrici. Potrai conoscere i risultati aggiornati ma trovi anche (qui sotto) le entry list, i pronostici e,a seguire, l’indice delle giornate con i risultati. Se vuoi invece la diretta video, puoi vederla su Raisport.

elastici-piatti-stretching-riabilitazione-swimmershop

Entry List e pronostici

Puoi anche dare un’occhiata alle Entry List ufficiali dei nuotatori con i tempi di qualificazione per le Olimpiadi 2021 e alle ipotesi di vittoria gara per gara con i tempi dei 10 migliori classificati giorno per giorno:

  1. Uno Sguardo al Futuro: Primo Giorno di Nuoto alle Olimpiadi di Tokyo 2021,
  2. Sguardo al Futuro: Secondo Giorno di Nuoto alle Olimpiadi di Tokyo 2021,
  3. Terzo Giorno di Nuoto alle Olimpiadi di Tokyo 2021, cosa ci aspetta?
  4. Quarto giorno di nuoto alle Olimpiadi – 28 Luglio 2021
  5. Paltrinieri, Detti e Miressi al Quinto Giorno di Finali Olimpiche del Nuoto
  6. Nuoto: Sesto Giorno delle Olimpiadi, Razzetti sarà in finale?
  7. Nuoto: Settimo Giorno delle Olimpiadi, Panziera e Quadarella
  8. Ultimo Giorno del Nuoto alle Olimpiadi, Vedremo Paltrinieri?

Indice delle giornate:

  • I primi italiani in Gara
  • Risultati UFFICIALI in tempo reale (sito Olimpiadi)
  • Medagliere Italiano
  • Sabato 24 Luglio
    • Batterie dalle 12:00 alle 14:30
  • Domenica 25 Luglio
    • Semifinali e finali dalle 03:30 alle 05:20
      • Finale: 400 Misti Uomini – Semifinale 100 Farfalla Donne – Finale: 400 Stile Uomini – Finale: 400 Misti Donne – Semifinali 100 Rana Uomini – Finale: Staffetta 4×100 Donne
    • Batterie dalle  12:00 alle 14:.30
      • 100 Dorso Donne – 200 Stile Uomini – 100 Rana Donne – 100 Dorso Uomini – 400 Stile Donne – Staffetta  4×100 Stile Uomini
  • Lunedi 26 Luglio
    • Semifinali e finali dalle 03:30 alle 05:40
      • Finale: 100 Farfalla Donne – Semifinale 200 Stile Uomini – Semifinale 100 Rana Donne – Finale 100 Rana uomini – Finale 400 Stile donne – Semifinale Dorso 100 Uomini – Semifinale 100 Dorso Donne – Finale Staffetta 4×100 Stile Uomini
    • Batterie dalle ore 12:00 alle 14:30
      • 200 Stile Donne – 200 Farfalla Uomini – 200 Misti Donne – 1500 Stile Donne
  • Martedi 27 Luglio
    • Semifinali e finalidalle ore 03:30 alle 05:25
      • Semif: 200 Stile Donne – Finale: 200 Stile Uomini – Finale: 100 Dorso Donne – Finale: 100 Dorso Uomini – Finale: 100 Rana Donne – Semif: 200 Farfalla Uomini – Semif: 200 Misti Donne
    • Batteriedalle ore 12:00 alle 14:30
      • 100 Stile Uomini – 200 Farfalla Donne – 200 Rana Uomini – Staffetta 4×200 Uomini – 800 Stile Uomini
  • Mercoledi 28 Luglio
    • Semifinali e finalidalle ore 03:30 alle 06:05
      • Semif: 100 Stile Uomini – Finale: 200 Stile Donne – Finale 200 Farfalla Uomini – Semif: 200 Farfalla Donne – Semif: 200 Rana uomini – Finale: 200 Misti Donne – Finale: 1500 Stile Donne – Finale: Staffetta 4×200 Uomini
    • Batterie dalle ore 12:00 alle 14:30
      • 100 Stile Donne – 200 Dorso Uomini – 200 Rana Donne – 200 Misti Uomini – Staffetta 4×200 Stile Donne
  • Giovedi 29 Luglio
    • Semifinali e finali dalle ore 03:30 alle 06:10
      • Finale 800 Stile Uomini – Finale 200 Rana Uomini – Semif 100 Stile Donne – Semif 200 Dorso Uomini – Finale 200 Farfalla Donne – Finale 100 Stile Uomini – Semif 200 Rana Donne – Semif 200 Misti Uomini – Finale Staffetta 4×200 Stile Donne
    • Batterie dalle ore 12:00 alle 14:30
      • 800 Stile Donne – 100 Farfalla Uomini – 200 Dorso Donne – Staffetta 4×100 Mista Mixed
  • Venerdi 30 Luglio
    • Semifinali e finali dalle 03:30 alle 05:10
      • Semif 100 Farfalla Uomini – Finale 200 Rana Donne – Finale 200 Dorso Uomini – Finale 100 Stile Donne – Finale 200 Misti Uomini – Semif 200 Dorso Donne
    • Batterie dalle ore 12:00 alle 14:30
      • 50 Stile Uomini – 1500 Stile Uomini – Staffetta 4×100 Mista Donne
  • Sabato 31 Luglio
    • Semifinali e finali dalle ore 03:30 alle 05:20
      • Finale 100 Farfalla Uomini – Finale 200 Dorso Donne – Finale 800 Stile Donne – Semif 50 Stile Uomini – Semif 50 Stile Donne – Finale Staffetta 4×100 Mista Mixed
  • Domenica 1 Agosto
    • Finali dalle 03:30 alle 05:25
      • Finale 50 Stile Uomini – Finale 50 Stile Donne – Finale 1500 Stile Uomini – Finale Staffetta 4×100 Misti Donne – Finale  Staffetta 4×100 Misti Uomini

I primi italiani in gara

I primi italiani che vedremo gareggiare saranno Alberto Razzetti e Pier Andrea Matteazzi. Lo faranno nelle batterie dei 400 misti. Toccherà poi ai 100 Farfalla con Ilaria Bianchi ed Elena Di Liddo. Nei 400 Stile saranno Gabriele Detti e Marco De Tullio a sfoggiare la propria abilità. Seguono Ilaria Cusinato e Sara Franceschi nei 400 Misti, Nicolò Martinenghi e Federico Poggio nei 100 Rana.

Confermate quasi tutte le iscrizioni alle gare, infatti non ci saranno Alessandro Miressi nei 50 Stile per Santo Yukio Condorelli e Simona Quadarella che non nuoterà i 400 Stile Libero.

Sabato 24 Luglio – batterie

palette senza elastico tecnica e potenziamento

Prima giornata di Olimpiadi. La attendiamo con ansia 😁. Ecco la start list ufficiale delle batterie di Sabato 24.

400 Misti Uomini

Si inizia con i 400 misti maschili. Gli azzurri in acqua Matteazzi e Razzetti in quarta batteria. Solo 5 atleti sotto il 4’10 e tre di essi nella terza batteria. Tra questi né Matteazzi (4’12″79) né Razzetti (4’11″17). Da queste batterie si andrà direttamente alle finali di stanotte, per questa gara niente semifinali. Nella terza batteria comincia a farsi interessante, in vasca anche il vice campione olimpico, l’ungherese Verraszto ma anche l’americano Kalisz. Primo 4’09″49 il neozelandese Clareburt, a una manciata di decimmi 4’09″65 e 4’09″80 per Verraszto. Per i nostri è neccessario essere tra i primi 4 ed entro i 4’11”.

Occhio a Daiya Seto che gioca in casa. Partìti. Razzetti terzo dopo 50m. Perde terreno subito dopo e va in quinta, Matteazzi ottavo. Seto comanda la gara. Con il Dorso sale Matteazzi ma Seto prende il volo. A Stile Razzetti accelera e sfiora la terza posizione. Chiude secondo in 4’09″91 (a due centesimi dal record italiano di 4’09″88) Ma sopratutto Razzetti è in finale! Seto fuori dalla finale, è scoppiato sullo Stile Libero.

100 Farfalla Donne

In quarta batteria Elena Di Liddo e Ilaria Bianchi. Nella quinta batteria Zhang Youfei e Emma McKeon. In gara anche Sjostrom? Eh sì, in vasca con le italiane. È moltobello vedere come anche le meno muscolate, le nuotatrici e i nuotatori più giovani, vedi Torri Huske, possano competere a questi livelli solo grazie alla tecnica, confermando, se mai ce ne fosse bisogno, che più forza in acqua, se non si ha tecnica, vuol dire solo più attrito.

Partite. Torri Huske è già sul limite del record del mondo…. incredibile! Ma Sjostrom in volata la supera e chiude prima in batteria in 56″18. Grandioso il recupero di Sjostrom. Quarta Di Liddo 57″41 e Quinta Bianchi 57″70. Nell’ultima batteria 55″82 a pari merito McKeon (reocord dell’Oceania per lei) con Zhang. Ad ogni modo qualificate in semifinale entrambe le italiane.

400 Stile Uomini

Gabriele Detti (che ha il record italiano) nella quarta batterie e De Tullio nell’ultima. Per i primi 150 m della terza batteria è a un ritmo da record del mondo lo svizzero Djakovic che poi però rallenta sebbene sia sempre davanti a tutti di qualche lunghezza. Finisce in 3’45″82. Quarta batteria. Il lituano Rapsys parte velocissimo. Detti accelera ai 100m. Ancora tutti piuttosto compatti. Sale in seconda posizione ai 150 m. Rapsys molla un pochino ma Detti lo affianca. E lo supera. Accelera il tedesco Mullheitner, Rapsys molla. E chiude Detti in terza con 3’44″67. Primo Muhlleitner 3’43″67 , secondo Auboeck con 3’43″91.

Vediamo l’ultima batteria con Marco De Tullio. Pericolosi i due Australiani in centro vasca, Winnington e McLoughlin ma anche l’americano Smith. Tiene la quarta posizione per i 200 metri De Tullio. La seconda metà gara lo vediamo più aggressivo, per entrare nei primi quattro e in finale. De Tullio è quinto. Batteria più lenta della precedente. 3’45″85 per De Tullio, dovrebbe essere nono. Chiudono a pari merito Winnington e McLoughlin in 3’45″20. Smith terzo con 3’45″25. Detti entra in finale con il terzo tempo e De Tullio è fuori.

400 Misti Donne

Ilaria Cusinato nella seconda batteria e nella terza Sara Franceschi con Hosszu e Weyant. Terza batteria: Cusinato cerca di tenere il passo a Farfalla. A Dorso continua a tenere bene, è in ottima posizione per ora. Cusinato terza ai 200m nella frazione in cui soffre un po’ di più. Seconda posizione per Cusinato a Rana. Torna quarta nella frazione a Stile. Quarta in 4’37″37. Prima Ohashi in 4’35″71, seconda Flickinger in 4’35″98 e terza Mihalyvari-Farkas in 4’35″99.

Ultima batteria, Hosszu parte in quarta. E vola via anche Weyant. E Wilmott. Quinta posizione per Franceschi. Weyant 4’33″55, Willmott 4’35″28 e Belmonte 4’35″88. Hosszu con 4’36″01. Vedremo Cusinato in finale, niente da fare per Franceschi.

100 Rana Uomini

Ben sette batterie per i 100 Rana uomini. Nella settima e ultima avremo sia Federico Poggio che Nicolò Martinenghi. Ma ovviamente ci sarà anche Peaty, Sato e Prigoda. Solo 4 i tempi di qualificazione sotto i 59″: Sackci, Martinenghi, Peaty e Yan. Nella sesta batteria vediamo Shymanovich e Kamminga che tocca per primo al passaggio. Kamminga un pazzesco 57″80. Secondo tempo all-time in batteria. Shymanovic 59″33. Wilson 59″03.

Ultima batteria, la settima.Peaty parte forte ma Martinenghi gli sta alle costole. Peaty stacca subito gli altri. Peaty 57″56, secondo Martinenghi in 58″68, terzo Yan Zibei 58″75. Il 59″33 di Poggio dovrebbe garantirgli un posto nelle finali.

Staffetta 4×100 Stile Donne

Unica staffetta in cui non è presente l’Italia.

Domenica 25 Luglio – Semifinali e finali

palette senza elastico tecnica e potenziamento

Ecco le prime finali “notturne”.

Finale: 400 Misti Uomini Oro: Kailsz (USA) – Argento: Litherlnd (USA) – Bronzo: Smith (Australia)

Razzetti in corsia 2. In seconda posizione ai 50 metri con 26″09. Ai 150 perde molto nel Dorso ma Rana e Stile può recuperare ma deve rimanere agganciato agli altri. Kalisz stacca tutti. Cede l’australiano. Oro 4’09″42 per Kailsz (USA), Argento per Litherland (USA) in 4’10″28 e Bronzo per Smith (Australia) in 4’10″38.

Semifinale 100 Farfalla Donne

Ilaria Bianchi in vasca. Ottava con 58″07. Non riese a replicare il risultato delle batterie. Adesso è il turno di Di Liddo. 26″68 il primo passaggio per lei. Settima con 57″60.  Niente finali per noi in questa specialità.

Finale: 400 Stile Uomini Oro: Hafnaoui (Tunisia) – Argento: McLoughlin (Australia) – Bronzo: Smith (USA)

È il turno di Detti. Che rimane però dietro. Clamoroso il tunisino Hafnaoui (Tunisia) è oro in 3’43″36, ha migliorato due secondi dalle batterie! A testimonianza che non s i può mai essere troppo certi dei risultati in vasca. Se hai una corsia, hai una possibilità. Può succedere di tutto.McLoughlin (Australia) argento in 3’43″52 e Smith (USA) Bronzo in 3’43″94. Sesto posto per Detti con un crono di 3’44″88.

Finale: 400 Misti Donne Oro: Ohashi (Giappone) – Argento: Weyant (USA) – Bronzo: Flickinger (USA)

Ilaria Cusinato in gara. Ultima italiana in finale per oggi. La diciannovenne Emma Weyant è la favorita. Flikinger, Hosszu e Ohashi al passaggio a Dorso. Il terzetto stacca leggermente le altre. Cusinato resta indietro. Ohashi in testa a Rana ma vediamo nello Stile che è il suo tallone d’Achille. Flickinger ha ceduto a favore di Weyant. Ohashi (Giappone) oro in 4’32″08, Weyant (USA) argento in 4’32″76 e Flikinger (USA) bronzo in 4’34″90, niente podio per Hosszu. Ottava posizione per Cusinato con il tempo di 4’40″65.

Semifinali 100 Rana Uomini

Poggio e Martinenghi entrambi nella prima delle due semifinali. Se Kamminga passerà in finale sarà la prima volta per iu olandese nella finale dei 100 Rana uomini. Kamminga e Martinenghi in un testa a testa. Kamminga chiude in 58″19, Martinenghi in 58″28 (abbassa il tempo che aveva fatto in batteria). Poggi in 59″91. Vediamo la seconda semifinale con un’altra salva di ranisti d’eccezione. Peaty si è tagliato i baffi che sfoggiava durante le batterie di qualificazioni (che fosse un omaggio a Spitz?). Chupkov nuota con una medaglietta al collo… Peaty, Shimanovic ed  Andreaw al passaggio. Peaty in 57″63, 58″72 per il cinese Yan Zibei e Andrew in 58″99. Martinenghi entra con il terzo tempo in finale.

Finale: Staffetta 4×100 Donne Oro: Australia (record del mondo) – Argento: Canada  – Bronzo: USA

Non c’è l’Italia in gara (trascrizione risultati alle 08:00). Parte iniziale nuotata a passaggi più alti del record del mondo. Sui 200m solo un paio rimangono sopra quel tempo. L’Australia in testa. Rischia il record del mondo. Record del mondo per l’Australia in 3’29″69, Canada secondo in 3’32″78, Terzi Stati Uniti con l’ultima frazione di Simone Manuel in 3’32″81.

Domenica 25 Luglio – batterie (dalle 12:00)

palette senza elastico tecnica e potenziamento

100 Dorso Donne

Sei batterie. Margherita Panziera in vasca qualificata con 58″92. Non è la sua specialità perché lei è duecentista. Non ha un’ottima partenza, secondo posto per lei in batteria con 59″74 (tempo più altodella qualificazione), dovrebbe passare il turno. Nuovo record Olimpico di Masse,prima in batteria con 58″17.

Nella penutlima batteria nuovo record olimpico 57″96 di Regan Smith. Ultima batteria e ancora una volta (la terza) oggi il record Olimpico si abbassa con 57″88 di McKeown. Margherita entra con l’ottavo tempo nelle finali!

200 Stile Uomini

Di Cola nella quarta batteria. Ballo nella terza. In questa batteria Hwang si tiene fisso davanti tutti, chiude con record 1’4462 record del mondo juniores. Ballo chiude in 1’45″80 terza posizione dopo essere stato fuori dai primi tre posti per i primi 150m. Davero bravo Stefano Ballo. Parte Di Cola molto bene. Quarto al primo passaggio, ma il brasiliano se ne va per adesso. Parte anche Duncan Scott. Di Cola scivola in quinta posizione 1’46″67.

Niente azzurri nell’ultima batteria. Ma ci serve per sapere dove si piazzano gli azzurri. Tempi un po’ alti.

100 Rana Donne

Esordio della mitica Benny Pilato. Ansiosi di vedere cosa succederà nella quarta batteria, ma anche nella sesta in cui c’è Martina Carraro. Arianna Castiglioni ricordiamo ha ottenuto la migliore prestazione. L’ha ottenuta però solo dopo che i due posti erano già qualificati da Pilato e Carraro. Castiglioni farà la 4×100 mista. Ma eccoci all’esordio della 16enne pugliese.

Peri i primi 50 è 31″38 in quarta posizione, vediamo come chiude, si allunga. Vince Efmova, tiene la quinta posizione Pilato in  1’07″36, non è sicura la finale. Schoenmaker record olimpico con 1’04″82. Tutte sotto il tempo di Pilato che viene squalificata per qualcosa di irregolare nella subacquea. Vediamo Carraro. Terza in 1’05″85. Migliora di un centesimo il personale. Arriva terza dopo King 1’05″55 e Hansson in 1’05″66.

100 Dorso Uomini

6 batterie con Ceccon e Sabbioni nella penultima. Koleshnikov lancatissimo su un ritmo da record del mondo. Finisce con 52″15. Seconda posizione e sbriciola il record italiano Ceccon con 52″49! 53″79 per Simone Sabbioni in sesta posizione. Ultima batteria con Rylov e Murphy secondi a parimerito con 53″22. Primo il francese Ndoye-Brouyard in 53″13.  Ceccon passa con il secondo tempo alle finali!

400 Stile Donne

Nessuna azzurra in gara ma c’è l’australiana Ariarne Titmus che è fortissima. Quadarella infatti ha deciso di concentrarsi su 800 e 1500. Intanto nella penultima batteria ottimi risultati. Prmia Ledecky con 4’00″45. La cinese Li Bingje con 4’01″57 fa il record asiatico. La quattordicenne (14!) canadese Summer McIntosh si piazza terza in batteria con 4’02″72.

Nell’ultima batteria è ovviamente Titmus a dettare il ritmo ma senza spremersi troppo. Titmus finisce prima ma con il terzo tempo in 4’01″66. Seguono Fairweather con 4’02″28 e Madden con 4’03″98.

Staffetta  4×100 Stile Uomini

Italia nella prima batteria con Miressi, Condorelli, Zazzeri e Frigo. Buon passaggio com primo Miressi ai 50 mt, 47″46 ai 100 mt, un centesimo sopra il suo record italiano. Parte Condorelli. Chiude primo, con mezzo secondo di vantaggio sulla Russia. Parte Zazzeri. Nei primi 50 mantiene il vantaggio. Frigo parte con 1’35” di vantaggio. E chiude per primo in 3’10″29, grandissimo tempoper l’Italia. Fantastico il quartetto italiano.

Vediamo nella seconda batteria come risponderanno le altre nazioni a questo tempo. Forse solo Australia e Stati Uniti potrebbero fare meglio. Seconda batteria finisce con tempi lontani dalla prestazione degli italiani. Stati uniti in 3’11″33, Australia in 3’11″89 e Canada in 3’12″73. Ci vediamo in finale.

Lunedì 26 Luglio – Semifinali e finali

palette senza elastico tecnica e potenziamento

I risultati verranno qui pubblicati in differita dalle 7:00 ora italiana.

Finale: 100 Farfalla Donne Oro: MacNeil (Canada, record americhe) – Argento: Zhang (Cina) – Bronzo: McKeon (Australia)

Nessuna italiana ma un sacco di nuotatrici incredibili. Hansson, Huske, McKeon, Zang, Sjostrom, Wattel, Mc Neil e Shkurdai. Ed è a sorpresa che la canadese MacNeil straccia tutte con il record delle americhe in 55″59. Argento per Zhang in 55″64 e bronzo per McKeon in 55″72 con il record Olimpico. Due record infranti e Sjostrom fuori dal podio.

Semifinale 200 Stile Uomini

Ballo e DiCola si giocano il posto in finale. Nella prima delle due batterie vediamo proprio DiCola. Quest’ultimo accelera in seconda vasca ma Romania, Francia e ROC (comitato olimpico russo) accelerano, arrivo: Malyutin 1’45″45, Popovici 1’45″68 e Scheffer 1’45″71. Vediamo Ballo. Ballo passa a 52″04 e 1’18″85 in sesta posizione, leggermente attardato. Finisce in sesta posizione e il suo tempo 1’45″84 non gli basta per andare la finale. Primi Scott (l’unico sotto 1’45”) con 1’44″60, Smith 1’45″07 e Rapsys 1’45″32. Nessun italino in finale per questa specialità.

Semifinale 100 Rana Donne

Martina Carraro cerca la finale nella seconda di due semifinali. Nella corsia a fianco l’inumana Lily King. Ai 50 m  passa a 31″77, un po’ attardata ma non riesce a ingranare tanto, invece agliultimi metri recupera alla grande ed è terzo posto per lei in 1’06″50! Andrà in finale in settima corsia. Schoenmaker prima in 1’05″07, secondo posto per King in 1’05″40.

Finale 100 Rana uomini Oro: Peaty (Gran Bretagna) – Argento: Kamminga (Paesi Bassi) – Bronzo: Martinenghi (Italia)

Ed eccoci alla finale con Martinenghi. Peaty migliori sedici prestazioninuotate dal 2016. Kamminga secondo nella storia ad andare sotto i 58″. Vediamo cosa succederà. Nicolò prova subito a stare su Peaty. Che va a 26″73, Nicolò a 27″27. Peaty scappa con dieto Kamminga nei secondi 50. Ma Martinenghi è subito dietro ed è argento in 58″33! Peaty oro in 57″37 e Kamminga argento in 58″.

Finale 400 Stile donne: Oro: Titmus (Australia) – Argento: Ledecky (USA) – Bronzo:Li (Cina)

Nessuna italiana in finale, ma grandissimi nomi e grandissime capacità. Titmus e Ledecky è super sfida. Ma ci sono anche la quattordicenne McIntosh e Li Bingjie. Titmus oro in 3’56″59 spiazza e sconfigge Ledecky e infrange anche il record dell’Oceania. Argento per Ledecky in 3’57″36. Bronzo per Li in 4’01″08, record asiatico. 4’02″42 per la McIntosh, giovanissima e già quasi sul podio, credo che in futuro ne sentiremo parlare.

Semifinale Dorso 100 Uomini

Ceccon nella prima semifinale. Recupera nella seconda vasca, si piazza terzo dietro Larkin. Primo Murphy in 52″24 poi Larkin in 52″76 e Ceccon in 52″78. nella seconda semifinale solo Kolesnikov fa un tempo migliore con 52″29. Siamo in finale con il grande Ceccon. E in ottima posizione.

Semifinale 100 Dorso Donne

Margherita  Panziera seka gioca nella prima semifinale. Chiude in 59″75. Niente finali per lei mentre passano con i tre migliori tempi Smith (unica sotto i 58″ con i suoi 19 anni) con il record Olimpico in 57″86. Segue Masse con 58″09 e McKeown con 58″11 (poi 58″46 di White).

Finale Staffetta 4×100 Stile Uomini Oro: USA – Argento: Italia – Bronzo: Australia

Ed all’attesa Staffetta 4×100 Stile Uomini. Italia parte in corsia 4, miglior crono di tutti con il record italiano di 3’10″29 piazzatissimi. Miressi contro Dressel che parte a razzo. Miressi gli sta attaccato e lo recupera! 47″26 per Dressel e 47″72 per Miressi. Tiene Ceccon e rimane in terza posizione dopo USA e Francia. Zazzeri si gioca la testa della gara. Si porta in seconda posizione. Frigo resistein seconda posizione, ce la mette tutte. Difende la posizione e chiudiamo con l’argento! Oro per gli USA, Argento per l’Italia con 3’10″11, Australia bronzo in 3’10″22.

Lunedì 26 Luglio – batterie

palette senza elastico tecnica e potenziamento

Eccoci alle batterie di oggi che vedono in vasca anche Federica Pellegrini.

200 Stile Donne

Pellegrini nella terza di quattro batterie. Con 1’57″33 è quinta della sua batteria. Titmus prima della quarta in  1’55″88. Vedremo SuperFede stanotte nelle semifinali. Non vediamo l’ora

200 Farfalla Uomini

Carini in terza batteria, Burdisso in quarta. Carini al primo passaggio in seconda posizione. Grande gara, è primo al secondo passaggio. Vediamo se tiene. Deve dare tutto negli ultimi 50m. Tocca per terzo con 1’55″33. Ottimo. Vediamo Burdisso nella quarta batteria. Tocca per primo ai 50m. Tiene la testa del gruppo. Il secondo è a quasi un secondo di distanza. In formissima Burdisso. Gli altri si avvicinano ma anche ai 150 tiene la posizione. Perde terreno e chiude in terza posizione con 1’55″14.

Vediamo nell’ultima batteria quali tempi ci saranno. Temibili Milak, Thomasberger e LeClos. Chiudono Milak 1’53″58, De Deus 1’54″83e Honda in 1’55″10.

200 Misti Donne

Cusinato in seconda batteria. Sara Franceschi nella quarta. E siamo a Cusinato. Ai 100 metri non è nella rosa delle prime tre. Cerca di tenersi attaccata alla cinese. Chiude in quarta posizione con 2’11″41. Vediamo Franceschi, anche per lei partenza in corsia 2. Gruppo piuttosto compatto nei primi 100 m. Frazione a Rana, cominciano a guadagnare “terreno” Walsh, Hosszu e Teramura ma Franceschi  è subito dopo ma perde terreno negli ultimi 50m. Si finisce con Hosszu, Walsh, Duhamel, Teramura e poi Franceschi in 2’11″47, poco più lenta di Cusinato. Bravissime entrambe.

1500 Stile Donne

Quadarella e Caramignoli nella quarta di 5 batterie.Quadarella inizia in terza posizione ma già dopo cento metri accelera e sui 300 metri è già passata a tenere la prima posizione. Un ritmo forsennato e costante. Sui 600 m ha perso qualcosa a favore dell’americana Sullivan. La batteria se la giocano tra Sullivan, Quadarella e Kirpichnikova. Le altre sono indietro. Ai 950 m sono saliti a 0″50 i secondi di distacco della Sullivan. A 1200 metri il distacco è salito a 1″64. Lentamentema cstantemente ha perso terreno, vediamo se si prepara a un rush finale. E finisce seconda in 15’47″34. Prima a toccare il muro Sullivan in 15’46″67, terza la Kirpichnikova in 15’50″22. Settima posizione per Caramignoli in 16’02″43

Martedì  27 Luglio – Semifinali e finali

palette senza elastico tecnica e potenziamento

Semif 200 Stile Donne

Pellegrini nella seconda semifinale. Nella prima semifinale l’unica ad andare sotto l’1’55” è Titmus che fa 1’54″82. Ed eccoci alla seconda. Al passaggio Pellegrini è quarta, ledecky imprime il suo ritmo alla gara. Ai 100 non riesce a cambiare passo. Ledecky se ne va. Chiude in terza posizione con 1’56″44 e la vedremo in finale! La sua quinta finale olimpica consecutiva. La vederemo in corsia 7.

Finale 200 Stile Uomini Oro: Dean (Gran Bretagna) – Argento: Scott (Gran Bretagna) – Bronzo: Scheffer (Brasile)

Nessun italiano in finale. Se la giocano Dean, Scott, Scheffer, Popovici, Malyutin, Smith, Kwang e Rapsys. Due inglesi sul podio, Dean è oro in 1’44″22 e Scott argento in 1’44″26 . Il bronzo per Scheffer con 1’44″66.

Finale: 100 Dorso Donne Oro: McKeon (Australia) – Argento: Masse (Canada) – Bronzo: Smith (USA)

Nella finale dei 100 Dorso Donne . Quasi tutte sulla stessa linea alla virata dei 50. Poi McKeown comincia a staccarsi. Tocca il muro per prima l’australiana McKeon in 57″47 stabilendo di nuovo il record Olimpico a soli due centesimi dal record del mondo. Segue Masse in 57″72 e Smith in 58″05.

Finale: 100 Dorso Uomini Oro: Rylov (ROC) – Argento: Kolesnikov (ROC) – Bronzo: Murphy (USA)

Ceccon in gara. Toccano per primi Rylov, Kolesnikov e Murphy. Risale Ceccon, risale Ceccon, arrivo molto combattuto, sul filo del rasoio. Quarto, Ceccon tocca per quarto in 52″30 e non prende il podio. Rylov 51″98, Kolesnikov 52″00 e Murphy in 52″19.

Finale: 100 Rana Donne Oro: Jacoby (USA) – Argento: Schoenmaker (Sud Africa) – Bronzo: King (USA)

Vediamo Martina Carraro, bronzo mondiale, in settima corsia. Parte subito molto forte ma Schoenmaker sa che non deve lasciare andare. 30″98 al passaggio Carraro, è dura guadagnare il podio. Jacoby prima in 1’04″95, Schoenmaker argento in 1’05″22 e Lily King arriva terza in 1’05″54. Settimo tempo per Carraro in 1’06″19.

Semif: 200 Farfalla Uomini

Carini nella prima semifinale si piazza con il settimo tempo in 1’55″95. Tutti piuttosto vicini. Invece Milak, Burdisso e Seto al primo passaggio della seconda semifinale. Milak nuota sul tempo del record del mondo. Seto molla. Milak sempre più staccato. Burdisso tiene a si prende un grandissimo terzo posto in 1’55″11. Milak alieno, davanti a tutti con 1’52″22. Niente finali per Carini.

Semif: 200 Misti Donne

Sara Franceschi nella prima e Ilaria Cusinato nella seconda. Franceschi al passaggio a Rana 1’01″86, adesso Stile. Walsj, Yu e Oashi con Hosszu quinta, a rischio. 2’11″71 per Franceschi, peggiora leggermente rispetto alle batterie nonostante il passaggio buono ma è mancata la chiusura che di solito è una delle sue armi migliori. Niente finali per lei.

Vediamo Cusinato. Nel Dorso tiene il passo. 1’01″82 per Cusinato, ci vuole un’accelerazione che difficilmente verrà dalla rana. Cusinato ci prova. Ottava posizione per Cusinato nella Rana. Douglas, Wood e Wilson chiudono. Ce la fa a passare i, finale Hosszu ma non Cusinato che ha chiuso in 2’12″10, anche lei peggio rispetto alle batterie.

Martedì 27 Luglio – batterie

palette senza elastico tecnica e potenziamento

100 Stile Uomini

Ben nove batterie per i 100 Stile Uomini. Ben due gli italiani nell’ultima batteria, con Miressi e Ceccon che finora hanno fatto grandi cose. In vasca con gli italiani anche Dressel e Popovici. 47″77 il  miglior tempo dell’ottava batteria.

Subito Dressel davanti a tutti. Al primo passaggio Ceccon e Miressi secondo e terzo posto. Primo Ceccon che si migliora ancora con 47″71: STREPITOSO. Secondo Dressel 47″73 e poi Miressi con 47″83. Fantastici gli italiani.

200 Farfalla Donne

Nessuna italiana in gara per questa specialità. La Hosszu non gareggia probabilmente per risparmiare le forze. Flickinger una delle favorite. Chiude la seconda batteria come prima in 2’08″31. L’unica sotto i 2’08”. Nell’ultima batteria la più veloce è Zhang che nella qualificazione era a 2’05″44. Chiude Zhang in 2’07″50. Miglior tempo seppur più alto della qualificazione.

200 Rana Uomini

Neanche nei 200 Rana abbiamo italiani oggi. Nella penultima batteria passa molto veloce Kamminga. Subito al comando. E tiene ampiamente la prima posizione toccando per primo assieme a Stubblety-Cook in 2’07″37, quasi due secondi prima di tutti gli altri! Nell’ultima batteria un altro pari-merito tra Fink e Qin. Ma Qin viene squalificato. Quindi primo Fink in 2’08″48, secondo Chupkov in 2’08″54, terzo Persson 2’08″76.

Staffetta 4×200 Stile Uomini

Quinta corsia nella prima batteria per l’Italia. L’Italia schiera in vasca Ciampi, De Tullio, Di Cola e Megli. Parte Di Cola, che prova a salire prima del cambio cercandod i recuperare il gap nell’ultimo 50, tocca con 1’47″00. Al via della seconda frazione l’Italia quarta al momento. Matteo Ciampi ora. Scivola in quinta posizione. Sale e guadagna la terza posizione alla virata dei 150 con parziale di 27″24. Ottima rimonta di Ciampi che dà il cambio a De Tullio con la prima posizione! Tocca prima il “russo” per mezzo secondo. Ultime due vasche per De Tullio che cerca di tenere la seconda posizione. Chiude in seconda posizione con una frazione da 1’46″78 ed è il turno di Megli. Megli rimane attaccato al russo. Accelera sensibilmente, affianca il russo. E chiude in prima posizione con l’ottimo tempo di 7’05″05 davanti a Russia e Svizzera.

Nella secoonda batteria è la Gran Bretagna a farla da padrona chiudendo in ben due secondi prima di tutti gli altri con 7’03″25. Oltre a Italia e Roc hanno un tempo inferiore a 7’06” solo Australia, Stati Uniti e Gran Bretagna.

800 Stile Uomini

Paltrinieri e Detti ovviamente nell’ultima batteria, corsie 4 e 6. Non vediamo l’ora di vederli in azione. Attenzione agli ottimi tempi nella penultima batteria. Romanchuck  7’41″28, Wellbrok 7’41″77 Finke 7’42″72.

Paltrinieri precedentemente qualificato sotto i 7’40”. È  terzo al primo passaggio. Subito rallenta un poco tanto che non è nella rosa dei primi tre ai 100 metri. Sale Detti che è terzo ai 150 m. Il brasiliano Costa e l’austriaco Auboeck tengono la testa della gara per ora. Segue Paltrinieri, terzo ai 350m che aumenta il ritmo.

Ai 450m Il brasiliano  perde terreno sull’austriaco. Sempre terzo Supegreg. Costa e Auboeck sembrano irraggiungibili ma dovrebbero tenere fino in fondo. Accelera l’australiano McLaughin. Testa a testa tra Paltrinieri e Mc Laughin. Ai 750 m sempre il solito terzettoin testa ma Paltrinieri non riesce a tenere indietro l’autraliano. Finisce con Auboeck in testain 7’45″73, Costa 7’46″09 e a seguire MaLoughlin 7’46″94. Quarto Paltrinieri 7’47″73 (a due secondi esatti dal primo) e Detti in 7’49″47.

Mercoledì 28 Luglio – Semifinali e finali

palette senza elastico tecnica e potenziamento

Quinta finale consecutiva Olimpica per Federica Pellegrini. Una delle atlete più grandi del mondo.

Semif: 100 Stile Uomini

Miressi nella prima batteria, assieme a Dressel. Che parte in tromba e di solito è difficile riprenderlo. Vediamo. Infatti subito mezzo corpo davanti a tutti per Dressel. Miressi vira a 22″7. Dressel 47″23, Miressi seconda posizione in 47″52 (entra in finale) e Hwang 47″56 (record asiatico per lui).

Ceccon nella seconda batteria. Al primo passaggio non è tra i primi tre, passa un pochino alto a 23″45. Ma recupera un po’ e finisce con la settima posizone 48″05 (si va in finale con 47″8). Passano solo Kolesnikov 47″11, Chalmers 47″80 e  Nemeth 47″81.

Finale: 200 Stile Donne Oro: Titmus (Australia, record Olimpico) – Argento: Haughey (Hong Kong, record asiatico) – Bronzo: Oleksiak (Canada)

Ed eccoci a una delle finali più attese. Federica parte con una frequenza molto alta, alla prima virata tutte sulla stessa linea. Si staccano Haughey e Oleksiak e Yang. Fede 56″64 al secondo passaggio. ai 150 cambia il passo Titmus. Sorpassa tutte. Ledecky non ce la fa a tenere il passo. Oro per Titmus, 1’53″50, record Olimpico. Haughey seconda in 1’53″92 e bronzo per la canadese Oleksiak in 1’54″70. Niente podio per Ledecky. Settima posizione per la divina con 1’55″91 (suo personale stagionale).

Finale 200 Farfalla Uomini Oro: Milak (Ungheria) – Argento: Honda (Giappone) – Bronzo: Burdisso (Italia)

Burdisso in finale! Subito in testa Milak e Chad LeClos. Si stacca anche Burdisso che passa terzo ai primi 50 passa a 25. primi 100 m li passa davanti a Milak. Poi forse paga leggermente lo sforzo ma resiste e resta lì. Seconda posizione ai 150m. Resiste, resiste. Sale Honda. Sorpassa Burdisso. Bronzo per Federico Burdisso in 1’54″45. Oro per Milak con il record Olimpico in 1’51″25, argneto per Honda in 1’53″73.

Semif: 200 Farfalla Donne

Nessuna italiana in questa semifinale. Gran tempo per la cinese Zhang che chiude in 2’04″89. Molto prima di tutte le altre. Secondo miglior tempo per Flickinger in 2’06″23. Passano in finale Zhang Yufei, Flickinger, Kapas, Smith, Yu Lian, throssel, Chimrova. L’ultima è Thomas con l’ottavo tempo ed è fuori la giapponese Hasegawa.

Semif: 200 Rana uomini

Niente italiani nemmeno nella finale dei 200 Rana Uomini. In finale vedremo Stubblety-Cook, Wilby, Kamminga, Fink, Mattsson, Mura, Chupkov e Persson. Anche qui rimane fuori forse uno dei giapponesi favoriti, Shoma Sato.

Finale: 200 Misti Donne Oro: Ohashi (Giappone) – Argento: Walsh (USA) – Bronzo: Douglass (USA)

Subito recupera Ohashi insieme a Walsh e Yu, tutte molto vicine ai 100m. Ohashi sempre leggermente avanti. Rush finale, Hosszu ottava, fuori dai giochi per questa gara. Prova a risalire Douglass. E chiude Ohashi per prima in 2’08″52. Seconda Walsh in 2’08″65 e poi Douglass in 2’09″04.

Finale: 1500 Stile Donne Oro: Ledecky (USA) – Argento: Sullivan (USA) – Bronzo: Kholer (Germania)

Quadarella in vasca che tiene la terza posizione dopo 200m con un parziale di 2’03″43. Ledecky già avanti di più di un metro e mezzo rispetto a tutte le altre. Ai 950m Ledecky, Quadarella e Kholer che accelera. Il vantaggio di Ledecky è 3″83.

I 1100 è uno dei momenti critici di questa gara, anche psicologicamente. La Sullivan sale, attenzione, è pericolosa. Quadarella sembra stanca.  Passa quarta ai 1150 Quadarella. Se ne vanno le prime tre e sale anche Wang. Sullivan spinge tantissimo per raggiungere Ledecky. Quadarella tocca al quinto posto in 15’53″97. Chiude Ledecky a 15’37″34, argento per Sullivan in 15’41″41, bronzo per Kholer in 15’42″91.

Finale: Staffetta 4×200 Uomini Oro: Gran Bretagna (record europeo) – Argento: ROC – Bronzo: Australia

Gli Stati Uniti inseriscono Smith, Apple e Huss, l’Italia mette Ballo, la Gran Bretagna Duncan Scott, infine l’Australia mette Chalmers e il ROC butta dentro Malyutin e Rylov.

In terza corsia Ballo, Ciampi, Megli e Di Cola. Parte Ballo che si tiene in linea con gli altri tranne Smith che spinge più di tutti. Ballo risale su Dean dalla sesta posizione. È il momento di Ciampi che risale su terza/quarta posizione.

È il momento  di Megli che entra in quinta posizione, si rifà sotto superando gli Stati Uniti e ci porta in terza posizione. Di Cola ha gli ultimi metri sulle sue spalle. Alla terzultima vasca difende la terza posizione Di Cola. Arriva l’australia. Cede la ROC e Duncan Scott vola via. Record europeo per Gran Bretagna. Chiudiamo in quinta posizione con 7’03″24. Gran bretagna 6’58″58, non è record del mondo per 3 centesimi di secondo. Per la prima volta USA fuori dal podio. ROC secondi in 7’01″81. Bronzo per l’australia in in 7’01″84.

Mercoledì 28 Luglio – batterie

palette senza elastico tecnica e potenziamento

100 Stile Donne

Ben sette batterie in partenza. Nell’ultima batteria non vedremo di nuovo Federica Pellegrini in settima corsia! Sarebbe entrata con un tempo di 53″40. Se la sarebbe giocata con Kromowidjojo, McKeown (che entra con 52″19), Wattel (in precedente batteria), ma anche Campbell (che entra con 52″12), Oleksiak, Yang e Coleman. Sjostrom chiude in 52″91 nella terzultima batteria.

Ultima batteria chiude con Campbell, Oleksiak e Yang rispettivamente in 52″80, 52″95 e 53″02. Pellegrini non ha gareggiato.

200 Dorso Uomini

Quattro le batterie per i 200 Dorso Uomini, nella penultima vedremo Matteo Restivo, qualificatosi con il tempo di 1’56″45. Tempi di qualificazione sopra il suo sono quelli di Murphy, Xiu, Mityukov, Ndoye-Brouard (ricordiamo che nelle semifinali dei 100 Dorso si è schiantato contro il muro a metà corsa perché non ha visto le bandierine. Ha cercato di tornare in gara, ma era a pancia in giù quando i suoi piedi hanno lasciato il muro, quindi è stato squalificato. Ndoye-Brouard è arrivato ultimo nella heat, quindi non si sarebbe qualificato per la finale a prescindere.) Hollard, Sunama,  Rylov, Mefford e Williams. Non dovremmo aver problemi a vederlo in semifinale.

In vasca Restivo. Ai primi 50 gira in quinta posizione a 27″56. Sale in quarta ai 100. Attacc ale prime posizioni. E passa terzo ai 150m. Il francese lo attacca. Poi molla, Restivo quinto in 1’58″36. primo Murphy in 1’56″92, secondo Mityukov in 1’57″45, terzo Xu 1’57″76.

Nella ultima batteria tempi che non permetteranno a Restivo di andare in semifinale. Il migliore Rylov in 1’56″02.

200 Rana Donne

Qui abbiamo in seconda batteria Francesca Fangio qualificatasi con 2’23″26. Martina Carraro nell’ultima batteria in cui è entrata con il tempo di 2’24″24.  Fangio in gara passa sesta ai primi 50. Fangio chiude sesta con 2’23″89, otto decimi in più del suo recoird italiano. nella penultima batteria solo 3 tempi migliori della Fangio.

Martina Carraro. 34″26 in ottava posizione al primo passaggio.  Vola via Schoenmaker, 2’19″16 record Olimpico ma per pochissimo non fa il record mondiale per soli 6 centesimi. Chiude ottava Carraro in 2’26″17. Solo 4 a fare meglio di Fangio. Semifinale solo per Fangio con il 13esimo tempo.

200 Misti Uomini

Razzetti nella quinta di sei batterie. Corsia sei per lui. Esce un pochino indietro ma appena va in presa è positivo. Primo passaggio 24″92 come Seto, terza posizione. Perde terreno a Dorso, ma ce lo immaginavamo. È ultimo ma è il momento della frazione a Rana. E infatti recupera benissimo e torna quarto. Ottimo. Ultima frazione, la più veloce. Chiude Terzo in 1’57″46. Primo Kalisz in 1’57″38 e secondo Wung in 1’57″42. Dopo l’ultima batteria Razzetti in semifinale con l’ottavo tempo.

Staffetta 4×200 Stile Donne

Italia nella seconda batteria con un tempo di qualificazione di 7’56″72. Pirozzi, Mascolo, Vetrano e Pellegrini.

Parte Pirozzi. Passa ai 50 in 28″16. In sesta posizione anche al secondo passaggio. Parte Mascolo come settima posizione. L’Australia è di più di due secondi avanti alla seconda.  Mascolo ce la mette tutta. Passa a 27″09 ai primi 50. Ci vorrà un miracoletto. Siamo settimi per adesso. Parte Vetrano. Passa ai primi 50 in 27″97. Sempre settimi. Ultimo cambio con Pellegrini. Pellegrini rimonta e siamo sesti, per ora recuperiamo una posizione.

Chiudiamo in 7’59″17. Ma squalifica per Mascolo. Italia niente finali. La causa in un cambio anticipato. Con il tempo non saremmo comunque entrati in finale.

Medagliere Italiano (3)

  • Bronzo nei 100 Rana Uomini: Nicolò Martinenghi
  • Argento nella Staffetta 4×100 Stile Uomini: Miressi, Condorelli, Zazzeri e Frigo.
  • Bronzo nei 200 Farfalla Uomini: Federico Burdisso
715views

You may also like