Tutti gli stili – Delfino in immersione con il Tempo Trainer

In caso non vi foste resi conto di quanto è importante il delfino in immersione per il successo di un nuotatore. Ve ne dò un’idea: è la prima cosa sulla quale comincio a lavorare con i miei atleti – anche con i MASTER!!!!!

 

Perché farlo:
La battuta di gambe a delfino è il modo più veloce per muoversi attraverso l’acqua, ed imparare come gestire lo sforzo (in modo da non esaurire l’ossigeno) e il ritmo (in modo da non dover faticare troppo), è qualcosa che bisogna imparare e sperimentare. Se viene eseguito correttamente, anche i nuotatori più “stagionati” possono trarne vantaggio.

Come farlo:
1. Prendi il tuo Tempo Trainer e impostalo a una frequenza moderata. Potrebbero volertici un paio di vasche per capire bene qual’è il tuo ritmo… l’importante è che tu non lo metta troppo veloce.
2. Comincia spingendoti dal muro in posizione di scivolamento e sincronizza il colpo di gambe con il beep del Tempo Trainer. Ogni beep un deciso colpo di gambe a delfino.
3. Ogni volta che finisci una vasca, regola il Tempo Trainer in modo da aumentare di appena un poco la frequenza del tuo colpo di gambe.
4. Continua ad incrementare la frequenza finché l’ampiezza del tuo colpo di gambe è abbastanza ridotta da limitare la resistenza dell’acqua e grande abbastanza da mantenere la tua velocità di distacco dal muro.
5. Poi finisci la vasca a Crawl o Farfalla.

Come farlo nella maniera migliore (i punti essenziali):
Un modo di valutare la propria prestazione durante questo esercizio in allenamento è di contare lo stesso numero di colpi di gambe ogni volta che ti stacchi dal muro, indipendentemente dalla velocità dei beep del Tempo Trainer. Prendi nota del punto della vasca al quale emergi e di quale è il tuo livello di sforzo. Potresti accorgerti che colpi di gambe più piccoli sono più efficaci al fine di mantenere la velocità e minimizzare il carico di lavoro. Continua a giocare con l’ampiezza e la velocità del tuo colpo di gambe…. e continua a dare un’occhiata ai video di Olimpiadi e di nuotatori di alto livello, potresti trovare un sacco di spunti interessanti!!!

Date un’occhiata ad esempio a Misty Hyman (notare che indossa monopinna FINIS trainer)

Articoli Simili:

I sei princìpi secondo Karlyn Pipes-Neilsen
In questo video di Karlyn Pipes-Neilsen questa interessante nuotatrice condivide con noi alcune delle cose a cui pensa mentre nuota.Sono punti chiave su cui con...
Nutrizione dello sportivo: il segreto di ogni campione
Quando guardiamo un professionista di atletica leggera o un pugile dei pesi massimi alzare le braccia in segno di vittoria, il primo pensiero va al fisico e qui...
Il Bicarbonato di sodio e la prestazione sportiva
A proposito dell'utilizzo del bicarbonato come integratore nell'attività sportiva riportiamo due considerazioni. La supplementazione di bicarbonato di sodio ...
Cinque esercizi per nuotatori che rafforzano la muscolatura di supporto (CORE)
Questi 5 esercizi per nuotatori ti aiuteranno ad aumentare la velocità in vasca Esercizi per nuotatori che vogliono rafforzare la muscolatura di supporto sono ...
SwimFin un aiuto per l'insegnamento del nuoto?
La pinna Swimfin, incrocio tra tavoletta e ausilio galleggiante aiuterà ad imparare il nuoto e a vincere la paura dell'acqua divertendo i bambini. Un aiuto tecn...
Allenamento - mantenere la buona forma tecnica anche a fine gara
Quello che questo allenamento dovrebbe aiutarti a fare è mantenere una buona forma dello stile che stai nuotando anche alla fine di una gara (non a Stile Libero...
Allenamento - tecnica Farfalla e Rana
L'allenamento di oggi integra tecnica di Farfalla e Rana. RISCALDAMENTO: 1 x 400 a piacere SERIE DI RISCALDAMENTO: 3 X 50 a piacere; inizia ogni ...
Nuoto posizione corretta della testa, un consiglio di Dave Scott
Nuoto posizione corretta della testa, un consiglio di Dave Scott Nel nuoto la posizione corretta della testa è essenziale per una velocità massima che non inco...

You may also like