Evoluzione del Progetto pinne corte ZOOMER GOLD

Finalmente sono arrivate anche le Zoomers GOLD! Versione migliorata delle vecchie Zoomer Blu e Rosse! Le nuove pinne a pala corta vanno ben oltre il semplice cambio di colore infatti integrano migliorìe importanti. Per capirle meglio ecco una breve storia dal punto di vista “storico” delle pinne Zoomers

Negli anni passati il team FINIS ha raccolto esigenze e impressioni di atleti e allenatori di tutto il mondo ascoltando opinioni e considerazioni a proposito delle pinne corte da allenamento che utilizzavano normalmente. Sono stati inclusi nel team FINIS di progettazione delle pinne corte anche ortopedici, ingegneri e professori di fisica per capire al meglio la meccanica del piede applicata al colpo di gambe nel nuoto. Quello che saltò fuori da questi studi era che già le Zoomer originali lavoravano estremamente bene in acqua, con il difetto, però, di non alloggiare in maniera confortevole il piede.

Da qui partì il progetto di migliorare le pinne originali e cavarne fuori qualcosa di davvero definitivo, migliorando la comodità delle pinne corte Zoomers senza sacrificare le loro caratteristiche di allenamento e le loro funzioni principali. Ora, questo non era proprio un problema da nulla poiché la durezza della gomma è un problema decisamente delicato. Se la pinna fosse stata fatta in gomma eccessivamente morbida allora ne sarebbe uscito un calzino molle senza sufficiente proprietà propulsiva. I progettisti dovettero cominciare col pensare delle bozze che permettessero loro di determinare non solo le corrette caratteristiche durometriche (durezza durometro è usato per descrivere sia la durezza di un materiale e lo strumento usato per misurarla) ma anche la corretta distribuzione di quella stessa durezza.

Ora, non posso certo scrivere quale formula chimica è saltata fuori (è, ovviamente, tenuta ben nascosta), però il risultato è una sorta di DUREZZA DIFFERENZIATAl’area intorno al piede è la più morbida possibile mentre la lama mantiene quella rigidità che è ottimale per un certo tipo di allenamento (quello bello tosto ed efficace! 🙂 ). La “magia” ha luogo quando il nuotatore calcia e la potenza delle gambe viene trasmessa senza soluzione di contnuità alla punta delle pinnette, creando così una propulsione fluida e naturale attraverso l’acqua.

pinne corte allenamento zoomer swimmershop

Riassumendo, le nuove Zoomers Gold mantengono intatte le alte prestazioni che ci si aspetta da questa linea di pinne corte da allenamento, ma sono state modificate per fornire una maggiore comodità e facilità di utilizzo. Basta toccare la superficie di queste pinnette per mettere a riposo qualsiasi preoccupazione a proposito di vesciche! E ovviamente una delle parti migliori è che le pinnette Zoomers Gold, grazie alle loro caratteristiche, sono adatte a nuotatori di ogni livello!

You may also like

2 commenti su “Evoluzione del Progetto pinne corte ZOOMER GOLD”

  1. Salve
    le premetto che non conosco la prassi d’allenamento degli apneisti però, essendo pinne adatte a serie brevi di potenziamento, possono essere utilizzate nel caso in cui questa sia la necessità.
    Se invece si vuole allenare la battuta di gambe in entrambe le fasi (movimento della gambe dall’alto verso il basso e viceversa) senza sovraccaricare eccessivamente la muscolatura (uno sforzo meno intenso ma continuato) allora sono più adatte le Zeta 2

Lascia un commento