Virate a Rana – Piedi

Il video qua sotto pare che sia uno dei più utilizzati per l’apprendimento della virata a rana. Dave Denniston mostra una perfezione assoluta nelle sue virate. La questione è: va bene per te questo tipo di virata?

Perché sperimentare:
Sai veramente quello che fai? E , se è così, sei sicuro che sia giusto quello che fai? Il segreto del nuoto di  alto livello è la sperimentazione in vasca, e la consapevolezza che c’è sempre più di un modo per arrivare al risultato finale.

Questa settimana prendiamo un collage dei video di GoSwim e paragoniamo alcuni grandi atleti. Vogliamo mostrare un paio di modi in cui dei grandissimi nuotatori posizionano i loro piedi sul muro al momento della virata a rana.

Dave Denniston, ad esempio, posiziona un piede sopra l’altro e fa scivolare i piedi fino al muro. Questo è il modo indubbiamente più veloce per portare i piedi al muro e sentire ogni cosa scivolare in avanti.

Il prossimo, Mr. Rana in persona, Brendan Hansen.  Brendan incrocia i piedi apparentemente creando un maggiore attrito nel movimento che porta i piedi stessi verso il muro, ma in questo modo essi sono già posizionati per una potente spinta: idrodinamicamente più lento nell’entrata in virata ma più veloce nell’uscita!

E che dire del due volte medaglia d’argento nei 400 misti Eric Vendt?  Incrocia come Brendan. Quindi questo significa che è il modo migliore per virare a rana?

Dai un occhiata al super nuotatore Eric Shanteau. Vira come Dave!  Facendo scivolare i piedi.

Cosa è meglio? Non possiamo dirlo con certezza ma istintivamente ci chiediamo: cosa farebbe, in automatico, un grande nuotatore? Quante volte avete visto Cullen Jones nuotare a rana? Come mette i piedi? Come Dave ed Eric… facendoli scivolare in avanti.

Beh non si può dire con certezza quale sia il metodo migliore… ma di sicuro adesso sai che hai delle opzioni! Non ti rimane che provarle in vasca e scoprire qual’è la migliore per te!

356views

Articoli Simili:

Partenze a staffetta e lavoro di squadra
Lavorare sulle partenza delle staffette significa "variare" e capire quale sia lo "slancio" di uno specifico nuotatore. Perché farlo: Siccome può capita...
Allenamento - fine gara ma non a Stile
La serie che ti proniamo oggi ti aiuterà a mantenere una tecnica buona alla fine di una gara (non a Stile Libero). Serie principale:  2000 m Nuota due volte...
Tutti gli Stili - Applicazione pratica
Esercizi... sono in grado di sistemare i problemi del tuo stile? Si e no. Alla fine di quest'anno ho pensato che potesse essere utile vedere se effettiva...
Allenamento - resistenza aerobica su 4200 m
Allenamento - resistenza aerobica su 4200 m In Allenamento - resistenza aerobica su 4200 m potrai cimentarti su una distanza importante per un allenamento di r...
Come Fare la Partenza a Dorso Migliore (e come insegnarla in 5 semplici passi)
Come Fare la Partenza a Dorso Migliore (e come insegnarla in 5 semplici passi) Ti sarai chiesto spesso come fare la partenza a dorso migliore. Finalmente la so...
I nuotatori dovrebbero mangiare PRIMA dell'allenamento di mattina presto?
di JILL CASTLE, MS, RDN Al giovane nuotatore può capitare, quando si allena al mattino presto, di saltare la colazione. Prendete Henry, ad esempio. Preoc...
L'arte di essere genitore di un nuotatore
Essere il babbo o la mamma di un nuotatore non è facile. Se lo fosse avremmo il quadruplo dei nuotatori rispetto a quelli che abbiamo adesso 🙂 .  Il genitore d...
Allenamento - posizione del braccio a Dorso
La posizione corretta della bracciata a Dorso è il punto focale di questa serie di allenamento. 3 ripetizioni di: 1 X 50 remate a Dorso Utilizza un pull...

You may also like