Allenamento – da un allenatore subdolo e infido!

    OK… lo ammetto… AVREI dovuto dire a tutti i miei atleti, prima dell’inizio dell’allenamento, come avevo intenzione di lavorare oggi, ma non sarebbe stato divertente.

    Quando i nuotatori decidono di sfidare i propri limiti da subito in allenamento, è lavoro dell’allenatore spingerli ancora un PO’ OLTRE il punto a cui normalmente essi vorrebbero arrivare. Ecco una serie di questo tipo.

    paracadute-nuoto-frenato-trattenuto

    Serie Principale (vasca corta):

    Dite al gruppo una parte dell’allenamento alla volta, come se non ci fosse alcuno schema preciso. Tipo, la prossima cosa che faremo è… è…

    • 4 x 200 discendente (calando il tempo) da 1 a 4 con ripartenza a 3:00 – intervallo abbastanza facile, per cui lasciateli nuotare e osservate come finiscono le ripetute. Chiedete loro di ricordarsi i propri tempi.
    • 4 x 200 discendente da 1 a 4 con ripartenza a 3:00 – questo potrebbe sembrare esattamente come la prima serie di ripetute ma adesso si chiede al nuotatore di INIZIARE a calare il tempo usando come riferimento il secondo tempo della prima serie di ripetute, costringendoli quindi ad abbassare ancora di più una volta arrivati alla quarta (vedi esempi qui sotto).

    Esempio di una serie discendente:
    Tempi della prima serie di ripetute –
    – 1 = 2:30
    2 = 2:25
    – 3 = 2:20
    – 4 – 2:15

    I tempi della seconda serie di ripetute inizieranno a 2:25 e seguiranno il seguente schema:
    Set 2 times –
    – 1 = 2:25
    – 2 = 2:20
    – 3 = 2:15
    – 4 = 2:10

    La serie successiva è simile ma la distanza è 100 m. A questo punto la squadra si aspetterà qualche mossa infida sul lavoro che state per impartire, ma tenetevi comunque una sorpresa da rivelare al momento giusto.

    • 4 x 100 discendente da 1 a 4 con ripartenza a 1:30 – incoraggiateli di nuovo a memorizzare i tempi, in caso dovessero essere utili per la seconda parte della serie (e qui ci potrebbe stare un occhiolino)
    • 4 x 100 discendente da 1 a 4 con ripartenza a 1:30 – iniziate a calare dal tempo della seconda ripetuta della prima serie (come nel set precedente)

    Ed è qui che arriva la sorpresa…

    • 4 x 100 discendente da 1 a 4 con ripartenza a 1:30 – iniziando la prima ripetuta dal terzo tempo della prima serie o dal secondo della seconda!

    A questo punto dovrebbe essere diffusa la sensazione di aver conseguito un risultato… ma anche una sensazione di stanchezza!

     

    Articoli Simili:

    Stile Libero - semplice fase di presa
    Ecco un semplice esercizio che aiuta nella fase di presa a Stile Libero... con enfasi sulle cose semplici! [iframe https://www.youtube.com/embed/mWaqapTjhjs?...
    Allenamento nuoto - Gambe e il tuo secondo stile preferito
    Allenamento nuoto - Gambe e il tuo secondo stile preferito In Allenamento nuoto - Gambe e il tuo secondo stile preferito proviamo a concentrarci su uno stile c...
    Allenamento - Metti alla prova le tue pinne EDGE
    Prova a inserire queste serie nel tuo allenamento, sono quelle utilizzate per lo sviluppo delle nuove pinne corte da allenamento EDGE della FINIS! La serie c...
    La storia del nuoto - il XIX secolo (1800)
    La storia del nuoto - il XIX secolo (1800) Convinto dell'idea che il nuoto, e lo sport in generale, sia anche cultura (e del resto quale nuotatore non ha mai p...
    Allenamento Stile Libero: lavoro aerobico di velocità - Master intermedio
    Allenamento Stile Libero: lavoro aerobico di velocità - Master intermedio Quest'oggi ti proponiamo un allenamento di velocità a Stile Libero. Il livello è Ma...
    Nuotare sviluppa i muscoli. Panoramica su un argomento discusso.
    Stabiliamo dei punti fermi sulla faccenda che il nuotare sviluppa i muscoli Ecco tre concetti da cui partire sull'argomento "Nuotare sviluppa i muscoli": ...
    Dorso - La marcia del soldato
    A volte vengono elaborati degli esercizi così tosti che... devi assolutamente provarli.  La marcia del soldato è uno di questi. Roba per i dorsisti più tenaci! ...
    Swimmershop si cimenta come editore con l'uscita di "Allenare forza e flessibilità nei nuotatori" di...
    Finalmente vede la luce un libro originariamente edito da ASCA (American Swimming Coaches Association) all'interno del quale l'autore -Ernest W. Maglischo- disc...

    You may also like