Tutti gli stili – leggere il contasecondi

    Allenamento Nuoto da 20 Minuti

    Tutti gli stili – leggere il contasecondi

    Gli allenatori capiranno l’importanza di questo video, sopratutto se lavorano con atleti giovani.

    Perché farlo:
    Imparare come leggere il contasecondi a bordo vasca, sapere quando partire e come regolarsi con le ripartenze permette allenamenti ben organizzati ed efficienti. Meno caos c’è in vasca e più i nuotatori possono concentrarsi su quello che fanno… anziché evitare per tutto il tempo di scontrarsi con gli altri.

    contasecondi piscina made in italy

    Come farlo:
    Ecco un paio di scenari che considerano sia i contasecondi a lancette che digitali.
    1 – Partire allo “zero”. Questo significa che il primo nuotatore della corsia parte quando il contasecondi raggiunge il segno dei 60 secondi (le 12:00) o quando il digitale segna “:00”.
    2 – Intervallo 5 secondi. Il secondo nuotatore parte 5 secondi dopo il precedente. Quini sul contasecondi si parte a 5 – 10 – 15 – e così via.

    Durante una serie non dovresti pensare soltanto alla tecnica ma anche a quando dovrai ripartire per la seconda vasca. Useremo un esempio in cui i nuotatori devono ripartire a :40.
    1 – A volte hai un sacco di tempo per riposarti quindi ti puoi preparare tranquillamente  aspettando i :40, o la ripartenza. Il nuotatore dell’esempio/video ha circa :10 secondi.
    2 – Quando la serie diventa più difficile è meglio SAPERE che devi partire a :40. In questo modo puoi gestire una rapida respirazione ed essere pronto per una bella spinta dal muro.
    3 – Le serie veramente DURE con poco tempo di recupero… beh… diventano praticamente un “toca e vai”. Potrebbero quasi sembrare delle virate aperte in cui hai appena il tempo di lanciare un’occhiata al contasecondi. Non hai tempo di calcolare mentalmente quando devi partire quindi è meglio che tu lo faccia prima di toccare il muro.

    Come farlo davvero bene (i punti essenziali):
    La questione è molto semplice… stai concentrato durante l’allenamento. Sii consapevole di quando TU devi partire e non dipendere dalla persona che nuota davanti a te per regolarti con gli intervalli e i recuperi. Considera il contasecondi come il tuo cronometro personale. Ti dice quando partire, quanto veloce è stata la tua vasca e quando è tempo di scattare di nuovo! Tratta l’orologio come se tu fossi l’unico ad usarlo e sii conscio dei tuoi tempi.

    Il vero nuoto è più che andare avanti e indietro meccanicamente… è un approccio organizzato e ragionato all’allenamento. Abituatevi e vi verrà automatico!

    miglior contasecondi piscina swimmershop

    Articoli Simili:

    Allenamento - Virate e parziali negativi
    RISCALDAMENTO: 1 x 400 a piacere SERIE VIRATE 4 X 50 con virata a metà vasca per la prima vasca vasche dispari: Stile libero vasche pari: Dorso ...
    Esercizi nuoto - Giocare con la superficie di appoggio
    Esercizi nuoto - Giocare con la superficie di appoggio In Esercizi nuoto - Giocare con la superficie di appoggio, ti proponiamo un esercizio non troppo diffici...
    Esercizio a Rana - gambata stretta come Roque Santos
    Esercizio a Rana - gambata stretta come Roque Santos Se vuoi sviluppare una gambata a Rana efficace, ma anche se vuoi impararla bene fin dall'inizio, è bene ...
    Virate - esercizio virata con pausa di Joao De Lucca
    A cosa serve un esercizio virata con l'interruzione di una pausa? Ce lo mostra Joao De Lucca in questo esercizio virata con pausa. Le virate fatte bene non dip...
    Allenamento inizio stagione, andatura e ritmo con il metronomo per nuotatori Tempo Trainer
    Allenamento inizio stagione, su andatura e ritmo La serie di allenamento FINIS di oggi viene dall'Olimpionico Ross Davenport.  Davenport è il nuotatore britann...
    Allenati per l'oro con Anthony Ervin!
    La medaglia d'oro 2016 Anthony Ervin è uno dei nuotatori più talentuosi del mondo. All'età di ben 35 anni Anthony è diventato il medagliato Olimpico più anziano...
    Allenare resistenza e andatura!
    Ritorniamo dopo una breve pausa a discettare di nuovo di allenamenti e tecnica del nuoto, ne approffitiamo per ricordarvi che il nostro blog presto si trasferir...
    Nuotare sviluppa i muscoli. Panoramica su un argomento discusso.
    Stabiliamo dei punti fermi sulla faccenda che il nuotare sviluppa i muscoli Ecco tre concetti da cui partire sull'argomento "Nuotare sviluppa i muscoli": ...
    1.5kviews

    You may also like